none_o


Ho risistemato la mia vespa PX 150 a miscela. Mi porto sempre dietro l'olio in una tanichetta; vivo come un atto d'eroismo miscelare artigianalmente benzina e olio. Vedessi come i benzinai mi aiutano nel "fabbricare" il carburante. Sono solidali, romantici, tornano anche loro più giovani. Il mezzo è del1982. Un ex meccanico che sapeva dove mettere le mani l'ha rimessa al pezzo e poi è stata tirata al lucido. Ritinta rosso fuoco....

Vedi , Bruno , il problema non è se Casini ha cambiato .....
A me sta storia che gira con insistenza, che Casini .....
Quando nel / 72 il PCI prese nelle due sezioni migliarinesi .....
Ovviamente è una mia personalissima opinione, contestabilissima, .....
CERTOSA DI CALCI
none_a
Serravezza, 24 gennaio
none_a
San Giuliano
none_a
Domenica 21 Gennaio
none_a
“Agorà

RACCONTARE
none_a
Vecchiano
none_a
CSI Pisa
none_a
CSI
none_a
Vecchiano
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
IL GIORNO 18 GENNAIO DALLE ORE 16. 30 ALLE ORE 18. 30 LE INSEGNANTI ACCOGLIERANNO TUTTI I GENITORI PER VISITARE LA SCUOLA IN OCCASIONE DELLE ISCRIZIONI .....
Appello al comandante della Polizia Municipale Stefanelli
"Raffica di multe sul litorale pisano: Rispetto delle regole sì, accanimento no”

10/7/2017 - 13:02

"Raffica di multe sul litorale pisano: Rispetto delle regole sì, accanimento no”
Appello al comandante della Polizia Municipale Stefanelli
Pisa, 10 luglio 2017 - Rispetto delle regole si, accanimento no. E' il direttore della Confcommercio di Pisa Federico Pieragnoli a lanciare un appello al comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, alla luce della raffica di multe emesse dalla polizia municipale nella giornata di domenica:

“E' a tutti evidente che la polizia municipale svolge il proprio lavoro e questo non si discute” - spiega in premessa il manager della Confcommercio di Pisa. “E' altrettanto vero però che pendolari e turisti che vogliono vivere e godere a fondo il litorale pisano nella bella stagione, si trovano costretti a dover combattere strenuamente con parcheggi scarsi e costosi. E' una dato oggettivo, che provoca una miscela esplosiva che può talvolta indurre a comportamente scorretti, soprattutto coloro, e sono tantissimi, che amano e hanno scelto la costa pisana per trascorrere l'estate.

Parliamo a ragion veduta, visto che come associazione abbiamo presentato da tempo progetti concreti, fattibili e realistici proprio per superare questa carenza strutturale e aumentare in modo significativo i posti auto sul litorale, senza ottenere finora riscontro alcuno. Intanto, negozi e strutture ricettive, locali e stabilimenti balneari riescono a vivere e ad investire proprio grazie alla presenza di tanti frequentatori, che rappresentano un indiscutibile valore economico e non solo, da preservare assolutamente. Servizi e accoglienza sono le parole chiave per ogni località turistica e dovrebbero esserlo anche per il nostro litorale. Putroppo, è facile constatare una clamorosa assenza di servizi e investimenti pubblici, parcheggi compreso, che certo non agevolano comportamenti virtuosi”.
“E allora facciamo appello al buonsenso del comandante Stefanelli” – conclude Pieragnoli - “affinchè le regole siano fatte rispettare, ma allo stesso tempo evitando ogni forma possibile di accanimento ai danni di turisti e pendolari, per la gran parte famiglie, che con la loro presenza testimoniano gradimento per il litorale pisano. Che a monte ci siano scelte politiche completamente sbagliate è fuori discussione, ma su questo aspetto ci siamo già espressi chiaramente”.
 
 
 
 


Fonte: Alessio Giovarruscio Comunicazione & Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/7/2017 - 20:04

AUTORE:
Cittadino elettore

"può talvolta indurre a comportamenti scorretti"
se un comportamento è scorretto cosa vogliamo fare? facciamo finta di niente? SE un cane al guinzaglio caca davanti a casa tua è un comportamento scorretto, se ti parcheggiano davanti al garage? I comportamenti scorretti li paghiamo tutti, prima o poi, dipende sempre da che parte stiamo.

11/7/2017 - 15:47

AUTORE:
Andrea

..e non discutibile.
Completamente in accordo con il presidente Pieragnoli.

11/7/2017 - 13:05

AUTORE:
Cittadino elettore

Cosa vuol dire accanimento? E se, caro Direttore, lei trovasse la sua auto chiusa da una doppia fila è sicuro che parlerebbe ancora di accanimento?
Perchè una cosa è suggerire soluzioni e progetti, un'altra è chiedere di non applicare le regole.
Purtroppo sta diventando di moda, quello di chiedere di non applicare le regole, nel nostro paese.
Succede lo stesso a Vecchiano.