none_o


Ho risistemato la mia vespa PX 150 a miscela. Mi porto sempre dietro l'olio in una tanichetta; vivo come un atto d'eroismo miscelare artigianalmente benzina e olio. Vedessi come i benzinai mi aiutano nel "fabbricare" il carburante. Sono solidali, romantici, tornano anche loro più giovani. Il mezzo è del1982. Un ex meccanico che sapeva dove mettere le mani l'ha rimessa al pezzo e poi è stata tirata al lucido. Ritinta rosso fuoco....

Vedi , Bruno , il problema non è se Casini ha cambiato .....
A me sta storia che gira con insistenza, che Casini .....
Quando nel / 72 il PCI prese nelle due sezioni migliarinesi .....
Ovviamente è una mia personalissima opinione, contestabilissima, .....
CERTOSA DI CALCI
none_a
Serravezza, 24 gennaio
none_a
San Giuliano
none_a
Domenica 21 Gennaio
none_a
“Agorà

RACCONTARE
none_a
Vecchiano
none_a
CSI Pisa
none_a
CSI
none_a
Vecchiano
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
IL GIORNO 18 GENNAIO DALLE ORE 16. 30 ALLE ORE 18. 30 LE INSEGNANTI ACCOGLIERANNO TUTTI I GENITORI PER VISITARE LA SCUOLA IN OCCASIONE DELLE ISCRIZIONI .....
San Giuliano
Turismo, commercio e cultura

14/7/2017 - 23:18

Turismo, commercio e cultura devono correre insieme per la promozione del territorio sangiulianese e per il rilancio della sua economia.

Questo il messaggio uscito dall’incontro dei giorni scorsi tra il neo assessore Luciana Cipriani e la Confesercenti rappresentata dal responsabile area pisana Simone Romoli e dalla presidente Monti Pisani Laura Grassi.

Sul tavolo della discussione proprio l’importanza di una stretta connessione tra i settori di competenza del nuovo assessore. “Il commercio tradizionale a San Giuliano, ma in generale su tutto il lungomonte, è dinamico e attivo – hanno detto Romoli e Grassi -. Lo dimostrano la presenza dei Centri commerciali naturali che riuniscono centinaia di attività e che lavorano su progetti sia di promozione che di sostegno. Queste realtà hanno bisogno di un supporto concreto dalle amministrazioni proprio per il ruolo anche sociale che ricoprono rappresentando i negozi tradizionali intesi anche come presidio di sicurezza del territorio.

Il turismo è poi il valore aggiunto di questi territori che, come abbia dimostrato dai nostri recenti studi sui flussi di arrivi e presenze, stanno ormai avendo una identità ben distinta dalle città vicine come Lucca e Pisa. E proprio per rendere ancora più forte questa identità – hanno aggiunto i due dirigenti Confesercenti – siamo impegnati, a fianco della sua associazione, nel sostegno al recupero della Rocca di Ripafratta. Rocca che sarebbe una importante nuova attrazione turistica di tutto il lungomonte”. Confesercenti ha anche affrontato con l’assessore Cipriani temi di stretta attualità come le nuove normative sugli eventi di piazza e la direttiva Bolkestein. “Abbiamo fatto il punto sulla questione delle nuove norme introdotte dal capo della polizia Gabrielli – dicono ancora Romoli e Grassi – convenendo sulla necessità di una corretta interpretazione di quella circolare ed in particolare sul fatto di modularla sulle effettive esigenze delle singole iniziative. A cominciare dalle caratteristiche e dalle dimensioni dell’evento. Per quanto riguarda la direttiva Bolkestein applicata alle concessione degli ambulanti – hanno concluso – la sua applicazione è stata congelata fino al 31 dicembre 2018. Poi con la giunta in carica a San Giuliano dovremo affrontare il tema dei nuovi bandi, seguendo direttive che la Regione ha già individuato di accordo con la nostra associazione”. “Un incontro molto proficuo – ha commentato l’assessore Luciana Cipriani – in cui abbiamo convenuto sulla necessità di avere punti di riferimento nei singoli settori delle mie deleghe. A San Giuliano poi possiamo contare su una Pro Loco che è tornata molto attiva e quindi può lavorare sulla promozione sia in ottica commerciale che turistica.

Da Confesercenti abbiamo ricevuto piena disponibilità a rivederci a breve anche per studiare forme per incentivare la riapertura di fondi commerciali sfitti presenti sul territorio”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: