none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Al Bianchi e Neri Piano Fest musica, recita e banchetto nel segno di Puccini. In programma anche Liszt e un raro brano rossiniano
"Notturno di canti e balli” è la serata di mercoledì 16 agosto 2017 a Migliarino Pisano

15/8/2017 - 0:11


Il compositore lucchese era un’ottima forchetta e grande estimatore di vino: una “passione” che veniva dalle sue radici toscane e di cui andava fiero. Tanto che nel suo corposo epistolario le lettere con i riferimenti al cibo sono numerose, a partire da quelle scritte alla madre Albina quando, a 22 anni, si trasferì a Lucca a Milano e le chiedeva l’olio e i fagioli.

Nella serata di mercoledì 16 gli estratti di alcune di quelle missive saranno al centro del recital dell’attore Iacopo Bertoni, accompagnato al piano da Bartoli che eseguirà musiche da Tosca, Bohéme, Edgar, Madama Butterfly e Opera Omnia pianistica di Puccini.

Seguirà un banchetto a base di bruschette, fagioli alla toscana, baccalà con i ceci e vino, ovvero tutti i piatti tanto amati dal maestro.


Ma il programma della serata prevede altre sorprese musicali. Il pianista proporrà alcune rarità di Liszt e Fumagalli provenienti dall’Archivio Storico e il Gran Galop Chromatique di Liszt. Con la violinista Debra Fast, invece, eseguirà “Un mot a Paganini” , elegia in memoria di Niccolò Paganini, l’unico brano originale di Rossini per violino e pianoforte.


Appuntamento alle 20,30 nel nuovo Auditorium Asbuc di Migliarino Pisano.

 Biglietti 20-15 euro.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri