none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Prefettura di Pisa
PISA. EMERGENZA MALTEMPO, ATTIVE DA IERI POMERIGGIO LE COMPONENTI DELLA PROTEZIONE CIVILE.

10/9/2017 - 18:42


 

PISA. EMERGENZA MALTEMPO, ATTIVE DA IERI POMERIGGIO LE COMPONENTI DELLA PROTEZIONE CIVILE.
 
In relazione alle intense e persistenti piogge che hanno colpito in particolar modo il Comune di Pisa, il Prefetto Pagliuca ha riunito stamani il Centro Coordinamento Soccorsi al quale hanno preso parte il Sindaco Filippeschi, i responsabili provinciali delle Forze dell’Ordine, le componenti della Protezione Civile comunale e provinciale e il responsabile della zona Enel di Pisa.
La situazione più critica si è registrata dalle ore 21,00 di ieri sera a causa di una bomba d’acqua che ha colpito il litorale marittimo provocando danni ad alcune strutture ricettive e stabilimenti balneari e l’allagamento della sede stradale di Marina di Pisa e Tirrenia. Nel corso della notte i Vigili del Fuoco hanno operato avvalendosi anche  di rinforzi provenienti da altre province..
L’incremento di personale operativo ha consentito di intervenire tempestivamente e in maniera capillare nelle zone maggiormente allagate e di consentire la messa in sicurezza dell’Aurelia dove a causa della caduta di alberi era stata disposta la temporanea chiusura per liberare la sede stradale.
In considerazione del peggioramento delle condizioni meteo l’Aministrazione Comunale di pisa ha provveduto all’immediata chiusura di tutti i sottopassi a rischio allagamento per evitare situazioni pregiudizievoli per l’incolumità dei cittadini. Numerose sono state le chiamate alle centrali operative delle Forze di polizia e dei Vigili del Fuoco i quali nella notte hanno operato 80 interventi e numerosi altri sono tuttora in corso.
Le Forze di Polizia sono state ininterrottamente impegnate nel corso della notte anche per il soccorso di  automobilisti in difficolta.
Nelle prime ore del mattino è stata ripristinata la viabilità sul litorale, mentre permangono allagamenti sull’Aurelia zona Migliarino-Vecchiano, dove è stato disposto l’invio sul posto di personale del Consorzio di bonifica Fiumi e Fossi per la pulizia dei canali necessaria al ripristino della viabilità.
L’Enel è intervenuta prontamente per ripristinare la corrente elettrica mancata in diversi territori tuttora diverse squadre sono al lavoro. Attenzione viene prestata anche ai Comuni di Cascina, San Giuliano Terme, Vecchiano,  e dell’Alta  Valdera che hanno subito allagamenti in diverse strade con temporanea  interruzione della viabilità. I Sindaci dei rispettivi Comuni sin dalle prime ore dell’emergenza stanno monitorando costantemente l’andamento della situazione coordinando gli interventi necessari per limitare lo stato di disagio della popolazione colpita dalle abbondanti precipitazioni piovose. Il Centro Coordinamento Soccorsi continua ad operare, altrettanto attiva è l’azione che prestano i vari gruppi di volontariato.
 
 
Pisa, 10 settembre 2017                                        UFFICIO STAMPA





Fonte: -- Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri