none_o

Percorrere la via Traversagna dal monte fino a Migliarino andando lentamente e guardandosi intorno può essere molto istruttivo. La prima cosa che salta agli occhi è la maleducazione di noi cittadini. Spazzatura ovunque. La maggior quantità è ammassata sotto il ponte che spassa oltre la Barra. Un cumulo di rifiuti fra cui frigoriferi e mobili vetusti che non sono passati per la Geofor.

LIBRI
none_a
Personaggi
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
. . . . . . . . . . . . ricordo che il virus del " .....
oggi sono stato a santa anna di Stazzema ho partecipato .....
. . . . . . . . . . . . . inorgoglisce è nella fantasia, .....
Quello che mette in difficoltà il nostro paese, creando .....
Volterra-domenica 19 agosto
none_a
Tirrenia,14 agosto
none_a
Marina di Pisa, 10 agosto
none_a
Palaia, 10 agosto
none_a
Tirrenia, 7 agosto
none_a
Calci, 12 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Dopo l’ultimo consiglio comunale abbiamo finito di capire chi sono i consiglieri di minoranza. Incapaci, ignoranti egocentrici. Il tema ponte si discute .....
DEFIBRILLATORE: UN'ARMA CONTRO LA MORTE

12/10/2017 - 19:56


    DEFIBRILLATORE: UN'ARMA CONTRO LA MORTE


Ieri (11/10/17 ndr) seratona importante al circolo "La fragola" di Sant'Andrea in Pescaiola. Il circolo si è dotato, acquistandolo, di un defibrillatore. Il dottor Maurizio Cecchini è intervenuto gratuitamente per spiegarci il funzionamento di questo importante apparecchio, rivelatosi veramente salvavita!

Si è prodigato, nonostante le sofferenze procurategli da un trauma intercostale dovuto ad un incidente, con grande generosità ed in maniera esemplare per far comprendere a tutti i presenti l'utilità e l'applicabilità di detto strumento in caso di arresto cardiaco.

Strumento di facile utilizzo, tanto che non è richiesto alcuna attestazione per poterlo usare. Tanto semplice quanto utile: una volta aperto si viene guidati da una voce registrata che, passo passo, spiega le azioni che l'operatore deve compiere per portare a termine il salvataggio della vittima. Il dottor Maurizio Cecchini, inoltre, ha dato dimostrazione di come si effettua correttamente un massaggio cardiaco, operando su di un manichino.

Poichè tutti potevano effettuare questa prova su diversi manichini, anch'io ho voluto provare sotto la direzione del medico come si effettua il massaggio. E' stato molto utile in quanto egli mi ha guidato e spiegato cosa dovevo migliorare in questa determinante azione di salvataggio. Ho pertanto immagazzinato nel cervello la procedura, augurandomi comunque che non si verifichi mai l'occasione così drammatica.Su circa 70.000 persone che ogni anno, in Italia, vengono colte da morte improvvisa ( fanno una media di 200 al giorno), qualunque ne sia la causa, l'evento finale è nel 90% dei casi legato all'insorgere di un'aritmia fatale: la fibrillazione ventricolare.

Gli ultimi studi europei hanno dimostrato che con l'impiego del defibrillatore automatico, la percentuale di sopravvivenza sale a valori compresi tra il 25% ed il 74%.

Tutti abbiamo convenuto dell'importanza di avere sottomano uno strumento del genere ( ne esistono decine di modelli) per usarlo in caso di persone colpite da arresto cardiaco e che questa evenienza non è poi, purtroppo, così rara. L'appello è dunque quello di mettere a disposizione nei siti ove si creano affollamenti (stazioni, aeroporti, stadi, teatri, cinema, congressi ecc.) il defibrillatore.

In Italia siamo molto indietro rispetto al nord Europa come penetrazione di detto apparecchio nei luoghi pubblici, pertanto occorre portare avanti da tutti noi l'opera di sensibilizzazione su questa problematica.

Fonte: Tiziano Taccola
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: