none_o

E’ una frase tratta da “Una storia come questa”, canzone del 1971 interpretata da Adriano Celentano su testo e musica di Goffredo Canarini e Miki Del Prete. Una realtà che molti di noi hanno vissuto e che sembra appartenere ad un passato così lontano da essere quasi dimenticato. Ma forse….

Ma il silenzio di un popolo …
A volte scrivere per .....
Stamattina per cause da stabilire c’è stato un incendio .....
. . . come tanti "noialtri autoctoni" a 4 (quattro) .....
Che bellezza il 2 giugno: 10. 000 auto a 10 euro/ cadauna .....
Di Claudia Fusani
none_a
Di Umberto Mosso ( a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Lorenzo Gaiani (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
San Giuliano Terme, 3 luglio
none_a
Di Umberto Mosso(a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Ar vernàolo, a questa lingua antìa,
io provo a fanni ‘na radiografia.
Per noi pisani, tanto pe’ chiarì,
è la parlata ‘he si parla ‘vi
inventata .....
A me, come a tanti altri hanno rubato il vaso portafiori in bronzo al cimitero di Pontasserchio, è troppo abbandonato. Anche i defunti meritano rispetto .....
Inaugurazione sede
PARTENZA COL BOTTO PER PISA NEL CUORE

11/11/2017 - 16:36

PARTENZA COL BOTTO PER PISA NEL CUORE
 
Affollatissima serata, venerdì 10 novembre, per l’inaugurazione della sede elettorale della lista civica Pisa nel Cuore. Nel cuore di Pisa, in Piazza Toniolo, circa 150 persone hanno presenziato a un evento, durante il quale alcuni candidati della lista e il leader capogruppo in consiglio comunale Raffaele Latrofa hanno tratteggiato alcuni punti del programma elettorale per PISA 2018. Con la magistrale conduzione di Tiziana Duè Pappalardo, sono intervenuti il presidente dell’associazione-lista civica Pisa nel Cuore, avvocato Linda Sozzi, che nel raccontare il suo primo incontro con il nocciolo duro, che si era appena formato quasi tre anni fa, ha detto: “Noi non ci accontenteremo; noi vogliamo il sogno e il nostro sogno è una Pisa completamente diversa da quella degradata e insicura che è sotto gli occhi di tutti”.
Il secondo intervento è stato quello dell’architetto Anna Paola Fagioli, la quale ha tratteggiato alcuni progetti urbanistici che faranno parte del programma elettorale. Ha anche messo in evidenza come ci voglia coraggio, per un libero professionista, a esporsi a Pisa contro il sistema di potere del PD.
Subito dopo, Luca Scalsini, vicepresidente, ha insistito sull’importanza di avere una sede dove ascoltare i cittadini, e ha raccontato i sacrifici svolti da un gruppo numeroso e coeso per poterla ristrutturare e rendere accogliente e bella come ieri sera risultava.
Infine l’intervento, come sempre appassionato e ricco di spunti politici, del capogruppo Raffaele Latrofa: “Inizio con il ringraziare i tantissimi convenuti, tra cui rappresentanti di associazioni pisane, numerosi esponenti di centrodestra e di altri orientamenti. Questa sede sarà un luogo fisico per convegni, dibattiti e anche per mettere in pratica un progetto che abbiamo studiato in questi mesi, ovvero quello di renderla accessibile a gruppi di studenti universitari, in modo che possa rimanere aperta anche durante il giorno. Inoltre costituisce un luogo simbolico che possa, nel cuore di Pisa, rappresentare una luce accesa durante una notte buia in attesa dell’alba e del ritorno alla luce, che a maggio avverrà anche a Pisa”.
Dopo questa premessa, Latrofa ha ribadito l’assoluta convinzione che un centrodestra unito, formato dai partiti tradizionali e dalle liste civiche d’area, abbia un’occasione irripetibile per vincere alle prossime elezioni amministrative. Ha tratteggiato alcuni punti del programma elettorale, mettendo al centro la sicurezza, con la proposta di impiego delle telecamere dei commercianti e dei privati, mediante convenzione con il Comune in cambio di sgravi fiscali. Infine ha parlato del grande piano delle manutenzioni programmate, da contrapporre alle grandi opere inutili, prima tra tutte il People Mover, realizzate da una maggioranza irresponsabile e senza visione strategica.
Il tutto è durato circa due ore e mezzo (compreso l’ottimo buffet finale offerto dalla Locanda dei Pisani DOC), con le tantissime persone — molte delle quali all’esterno della sede, perché gli oltre cento posti interni non erano sufficienti — che hanno ascoltato con un’attenzione molto elevata e abbastanza difficile da ritrovare in manifestazioni analoghe. Insomma, una partenza col botto per la lista civica Pisa nel Cuore.

           
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

12/11/2017 - 20:45

AUTORE:
Cittadino

Una bella iniziativa?
Le 150 persone tra parenti,amici e simpatizzanti si possono radunare con 2/3 persone.
Avrei taciuto se fossero state 1500.
Partenza col botto..si perche' arrivati prima di partire...

12/11/2017 - 18:44

AUTORE:
Pisa nello stomaco

Forza , dai , forse riusciamo a superare il 7%.Oh , sempre meglio del 6,4...

12/11/2017 - 11:54

AUTORE:
Filippino

Saggio cinese dice: "quando non sai cosa dire taci, altrimenti spari solo cazzate. Capito?

12/11/2017 - 10:02

AUTORE:
Raffaele

Caro Cittadino, in realtà l’etá dei nostri ospiti era variegata. In ogni caso siamo orgogliosi che ci fossero circa 150 persone per una manifestazione di una lista civica ... forse a lei questo fatto, come Cittadino, ha disturbato?

Attenzione mancando il titolo questo post era andato in cancellazione.
red 2

12/11/2017 - 0:02

AUTORE:
Cittadino

.....e tanta bella gioventu'(come mostrano le foto di salettina)