none_o

Una quarantina di anni fa, rientrando sporadicamente dalla residenza in nord Italia, per visite parentali e reimmergermi nelle acque locali, dove un grande Alessandro sciacquava solitamente i panni il secolo precedente, non appena valicato l’Appennino, mi rendevo conto di quanto siamo “ghiozzi”, pesanti, a volte grevi, blasfemi, volgari, bischeri e sciamannati noi toscani! Man mano che mi avvicinavo a Vecchiano, avvertivo sempre più chiaramente ....

Il Diario di Trilussa
none_a
Storia
none_a
Compleanno
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Ho fatto caso, è da tempo che il sig. Bertelli predilige .....
Sig. Gori si calmi , la troppa foga le può fare .....
Continuo a sentire politici “sinistroidi” (d'alema .....
Vorrei ringraziare pubblicamente i Senatori che con .....
San Giuliano Terme
none_a
ANIMALI CELESTI
none_a
Migliarino
none_a
Soci Unicoop
none_a
Primaziale Pisana, conf stampa
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
Causa trasferimento abitazione, vendiamo mobili usati in ottimo stato.
Visibili a Nodica, comune di Vecchiano.

cinzia. mantellassi@ virgilio. .....
Uno Sguardo dal Monte
Via Aquilata

27/11/2017 - 10:21

L'obbiettivo della gita era la scoperta di via Aquilata, una strada ripidissima che si diparte dalla via Monte Balbano, quasi in cima alla salita del monte omonimo, dalla parte di Massaciuccoli.

 

Già la scalata da Massaciuccoli non è agevole (molto meno ripida dalla parte di Balbano, più lunga e più dolce) ma quando si è quasi in cima, sulla sinistra, si diparte questa stradina, via Aquilata appunto.

 

La strada, asfaltata, è molto ripida ma non lunghissima. Presto si arriva ad una piccola piazza da cui si dipartono diverse vie e sentieri. Il sentiero più a destra ritorna sulla strada principale che però, avendo passato il cumine del monte, è diventata via per Massaciuccoli. Quelle verso nord mi sono state descritte come molto difficili, rimane quindi quella verso ovest, pure in parte asfaltata.

 

Dopo alcune rampe si arriva alla grande antenna posizionata sul monte (si vede in una delle foto). Qui la strada ampia si interrompe e rimane un piccolo sentiero sulla destra che scende per un certo tratto diventando sempre più difficile fino alla scoperta di un cartello di avvertimento che, per attrezzatura ed età, non posso purtroppo ignorare.

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




28/11/2017 - 11:26

AUTORE:
Gambadilegno

Altrimenti un si chiama via Aquilata, anche se onestamente le aquile da noi un si fanno vedé!