none_o

Una quarantina di anni fa, rientrando sporadicamente dalla residenza in nord Italia, per visite parentali e reimmergermi nelle acque locali, dove un grande Alessandro sciacquava solitamente i panni il secolo precedente, non appena valicato l’Appennino, mi rendevo conto di quanto siamo “ghiozzi”, pesanti, a volte grevi, blasfemi, volgari, bischeri e sciamannati noi toscani! Man mano che mi avvicinavo a Vecchiano, avvertivo sempre più chiaramente ....

Il Diario di Trilussa
none_a
Storia
none_a
Compleanno
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Ho fatto caso, è da tempo che il sig. Bertelli predilige .....
Sig. Gori si calmi , la troppa foga le può fare .....
Continuo a sentire politici “sinistroidi” (d'alema .....
Vorrei ringraziare pubblicamente i Senatori che con .....
San Giuliano Terme
none_a
ANIMALI CELESTI
none_a
Migliarino
none_a
Soci Unicoop
none_a
Primaziale Pisana, conf stampa
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
Causa trasferimento abitazione, vendiamo mobili usati in ottimo stato.
Visibili a Nodica, comune di Vecchiano.

cinzia. mantellassi@ virgilio. .....
Avane, 3 dicembre
Incontro con Anna Granata, autrice di "Moni"

30/11/2017 - 19:48

 

A due anni dall’uscita del suo ultimo lavoro discografico, “Re-Edith”, Anna Granata, cantante e compositrice, si propone in una veste nuova: quella di scrittrice.

Il suo romanzo “Moni” racconta una parte del percorso di vita di un musicista; la sua storia che si compone, tassello dopo tassello, attraverso gli eventi che gli accadono intorno: perché Moni si costruisce grazie alle esperienze e agli incontri con le persone e gli animali, senza differenza: la sua sensibilità verso la natura è infatti una parte essenziale del suo esistere che si concretizza nella ricerca di una moralità laica rispettosa di ogni forma di vita.

I suoi compagni sono indifferentemente umani o animali, deviano il suo percorso, segnato da una sensibilità emotiva molto forte, il dolore di un amico e quello di un cinghiale morente al bordo di una strada, la gioia di un incontro o il primo volo di un piccione salvato al prezzo di lunghe e amorevoli cure.Il romanzo è anche la storia della ricerca di una pace interiore che sfugge, inesorabilmente, turbata da una voce potente che proviene da dentro di lui, a causa di un’attitudine schizoide.

Moni l’ha chiamata “presenza” ed è la sua voce, talvolta materna e talvolta crudele, che ci accompagna nella caduta progressiva del personaggio.

Malgrado il diverso canale espressivo Anna Granata non ha rinunciato alla consueta forte sensibilità, dando vita a un personaggio complesso e sfaccettato che diventa, nel corso della lettura, vicino e familiare.

L’occasione di conversare con l’autrice dei molti spunti di riflessione del romanzo si presenta il 3 dicembre alle ore 17.00, nell’accogliente atmosfera della sede di MdS Editore, a Avane, in Viale Casapieri 23, tra una tazza di tè e un dolcetto, al calore del camino acceso.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: