none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
. . . morire in conoscenza sia il miglior viatico per .....
Bomba I
bomba II
e giggetto pupazzo perfetto

ASPETTIAMO .....
Tiri in ballo me, ma fai cilecca. La risposta "nel .....
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
ASBUC Migliarino, 19 ottobre
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
di Renzo Moschini
Ambiente e parchi nella calza solo carbone

27/12/2017 - 14:01

Ambiente e parchi nella calza  solo carbone


Dopo le botte del referendum al ruolo delle istituzioni specialmente in campo ambientale stato, regioni ed enti locali  hanno continuato a collezionare batoste.
A farne la maggiori spese per una responsabilità da cui pochi sono esenti proprio parchi ed aree protette.
Da 5 anni si sta infatti annaspando per rifarsela con una delle poche leggi funzionante la 394-che ha  diffuso in tutto il paese i territori protetti in molti casi sottratti alla speculazione e alla cementificazione. E lo si è fatto irresponsabilmente sostenendo con sfrontatezza e faccia tosta che si voleva  rilanciare il loro ruolo specialmente a mare. Lo scioglimento del parlamento chiude per fortuna questa sconcertante vicenda. Ma la situazione resta allarmante anche per il silenzio che perdura - come denunciano varie associazioni e organi di stampa- tanto che telegiornali e  partiti senza eccezioni continuano a disinteressarsene facendo scena muta.
Davvero le forze politiche pensano che gli elettori chiamati al voto politico e in tanti casi anche amministrativo se ne dimenticheranno? Lo credettero in molti
anche al referendum ma ci pagarono dazio. In Toscana visto cosa siamo riusciti a fare in passato e non solo possiamo e dobbiamo darci una mossa facendo leva proprio sui nostri parchi regionali e nazionali cercando di non perdere per strada quelli provinciali e le aree protette di interesse locale.

 

Fonte: Renzo Moschini
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




27/12/2017 - 14:23

AUTORE:
Cittadino del Parco MSRM

...e chi in Babbo Natale a sembianza di Giuseppe detto Beppe Grillo e si consola perché questa "maledetta legislatura" finisce qualche settimana prima del dovuto per poi ri/avere quelli "nuovi" Berlusconi non eleggibile, Grillo pure e i già visti: all'opera; Marino, Raggi, Bertinotti, D'Alema, Grasso, Fassina, Fini, Bersani, Meloni, Ingroia, Salvini, Di Pietro e i Gustavo Zagrebelsky vari ed i Carlo Smuraglia che han detto no insieme a Casa Paund alla riforma della seconda parte della Nostra Costituzione votata dalla maggioranza del nostro Parlamento ed attesa da anni (come una legge elettorale per un vincitore certo, come nei Comuni). Vedremo se si starà peggio o meglio con le ammucchiate (del tutti contro Renzi)

nb, questa legislatura portata a termine con tre governi di scopo avendo tutti perso le elezioni e vedremo se si starà meglio per il prossimamente ritornando a "quelli di prima" con i dati ISTAT tutti in negativo; Berlusconi, Monti e quelli nuovi di Grillo e...questi ultimi ne ho visti pochi o nulla a sostegno di giornate ecologiche nel territorio che ci ospita.