none_o


Ho risistemato la mia vespa PX 150 a miscela. Mi porto sempre dietro l'olio in una tanichetta; vivo come un atto d'eroismo miscelare artigianalmente benzina e olio. Vedessi come i benzinai mi aiutano nel "fabbricare" il carburante. Sono solidali, romantici, tornano anche loro più giovani. Il mezzo è del1982. Un ex meccanico che sapeva dove mettere le mani l'ha rimessa al pezzo e poi è stata tirata al lucido. Ritinta rosso fuoco....

Le Parole di Ieri
none_a
Personaggi
none_a
Ricordo
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
Tranquillo che io sono informatissimo sia sull'offerta .....
. . . sordo di chi non vuol sentire,
e non c'è .....
. . . era molto tempo che non visitavo questo forum .....
Vedi Bruno basta poco per svegliare i moribondi della .....
San Giuliano
none_a
Domenica 21 Gennaio
none_a
“Agorà

RACCONTARE
none_a
Pisa, 18 gennaio
none_a
Comitato Carnevale Vecchianese
none_a
Vecchiano
none_a
CSI Pisa
none_a
CSI
none_a
Vecchiano
none_a
Tornando vella sera dalla fiera
La mì moglie a casa mi viense a mente
Grassa pallata dice brutta gente
Linguacce malidette da galera

Certo pasta .....
IL GIORNO 18 GENNAIO DALLE ORE 16. 30 ALLE ORE 18. 30 LE INSEGNANTI ACCOGLIERANNO TUTTI I GENITORI PER VISITARE LA SCUOLA IN OCCASIONE DELLE ISCRIZIONI .....
Trasmissione RAI
La bicicletta ci salverà

7/1/2018 - 17:38


Cari amici,vi segnalo per lunedì 8 Gennaio alle 21:10 su Rai 3, la puntata di Presadiretta dal titolo "La bicicletta ci salverà", interamente dedicata alla mobilità ciclistica in Italia e in Europa.

 

Qui di seguito il link ad un resoconto della trasmissione

 

http://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-66ee458b-bc8c-4661-a228-866c2a22def3.html

 

Saluti e a presto,

Alessandroper FIAB-Pisa

www.fiabpisa.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/1/2018 - 10:17

AUTORE:
Elettore PD

Per troppi anni i nostri amministratori si sono occupati d'altro mentre i cittadini si domandavano come mai il problema delle ciclabili, specie in un comune di campagna, fosse così trascurato. Ci siamo occupati per lungo tempo e molte energie di uno scalino alle scuole di Nodica, mentre nemmeno la passata opposizione (ma quella attuale esiste o scrive solo su FB?) ha recepito il problema.
L'unica pista realizzata, la Puccini, che si sta deteriorando nel disinteresse generale (si ritorna al disinteresse degli amministratori pubblici!) quando è arrivata a Vecchiano si è interrotta per mancanza di sensibilità, interessi personalistici, spirito di contrasto e poca intelligenza, aggiungerei. Più che altro poca visione del futuro e mancato rispetto degli altri. Una cosa molto vicina all'ottusità.
Speriamo che questa legge spinga gli amministratori a guardare questa cosa della mobilità sostenibile non secondaria come fino ad oggi è stata considerata.

8/1/2018 - 8:14

AUTORE:
Rosanna Betti

L’Italia si è dotata finalmente di una legge sulla mobilità ciclistica. Il Senato ha infatti approvato definitivamente il 21 dicembre scorso una serie di norme che individuano nelle reti ciclabili un’infrastruttura strategica e nella bici un mezzo di trasporto fondamentale per la mobilità sostenibile.

Si tratta di un fatto storico, che ha portato la bicicletta in Parlamento e che ha visto, per la prima volta, tutti i deputati e i senatori d’accordo nel dare il via a una legge che promuove l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane che per le attività turistiche e ricreative. Si tratta anche di un fatto rivoluzionario, in quanto la bici diventa lo strumento per rendere più efficiente, sicura e sostenibile la mobilità urbana, tutelare il patrimonio naturale e ambientale, ridurre gli effetti negativi della mobilità sulla salute e sul consumo del suolo, valorizzare il territorio e i beni culturali, accrescere e sviluppare l’attività turistica.

La legge modifica il codice della strada: al posto della fluidità del traffico, il principio cardine della mobilità diventa finalmente la sostenibilità.

Con questa legge lo Stato assume pienamente la pianificazione della mobilità ciclistica insieme alle Regioni e la ciclabilità diventa strategica esattamente come il sistema autostradale e il sistema ferroviario. La legge servirà anche a sostenere i Comuni e i loro amministratori, che dovranno formulare piani della mobilità ciclistica e dare risposte ai cittadini in termini di vivibilità, benessere, salute ed efficienza della città. Ed è provato come la bicicletta sia un mezzo di trasporto in grado di dare risposte efficaci in tempi brevi e con investimenti contenuti.

Per illustrare e discutere la legge “Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica” la Fiab di Pisa ha organizzato un incontro venerdì 12 gennaio alle ore 21 presso la propria sede in via Garibaldi 33 a cui tutta la cittadinanza è invitata.



Rosanna Betti
Fiab Pisa