none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
. . . morire in conoscenza sia il miglior viatico per .....
Bomba I
bomba II
e giggetto pupazzo perfetto

ASPETTIAMO .....
Tiri in ballo me, ma fai cilecca. La risposta "nel .....
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
ASBUC Migliarino, 19 ottobre
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
Personaggi
Ray Kroc (McDonald's)

14/1/2018 - 10:31


Raymond Albert Kroc - meglio conosciuto come Ray Kroc, futuro fondatore della catena McDonald's - nasce il 5 ottobre del 1902 a Oak Park, vicino a Chicago, da genitori originari della Repubblica Ceca.

Cresciuto nell'Illinois, durante la Prima Guerra Mondiale mente a proposito della sua età e, a soli quindici anni, diventa un conducente dell'ambulanza della Croce Rossa: tra i suoi commilitoni c'è anche Walt Disney, la cui storia imprenditoriale sarà, in seguito, una fonte di ispirazione per Ray.
 
Ancora giovane, apre un negozio di musica con la collaborazione di alcuni amici, per poi dedicarsi alla vendita di gelati: in entrambi i casi, però, non ottiene grande successo. Dopo aver lavorato in una radio, prova a far fortuna come agente immobiliare, per poi vendere bicchieri; nel frattempo, ad appena vent'anni si sposa, nel 1922.
 
Le sue fortune economiche conoscono alti e bassi fino al 1938, quando conosce il padrone della Prince Multimixer, Earl Prince, che gli offre l'opportunità di vendere i suoi elettrodomestici e frullatori: Ray Kroc, quindi, si specializza nel mestiere di venditore, diventando un abile rappresentante dell'azienda.
 
Nella prima metà degli anni Cinquanta si accorge che, tra i suoi clienti, c'è un ristorante che acquista contemporaneamente otto frullatori: recatosi sul posto per concludere la vendita e scoprire il motivo di una situazione tanto strana, scopre che i proprietari intendono mettere in pratica, nella realizzazione delle pietanze, una piccola catena di montaggio, necessaria sia per la preparazione di frappé che per la carne trita. 
Quei proprietari sono due fratelli, Richard e Maurice: il loro cognome è MacDonald.
 
La storia di MacDonald's
Sin dall'inizio degli anni Quaranta i MacDonald gestivano una caffetteria in quel di San Bernardino, in California; poi, accortisi che il grosso dei guadagni derivava dagli hamburger, avevano deciso di semplificare il menù riducendolo ad hamburger, appunto, bibite, frullati e frappé.
 
Entrato in contatto con la realtà dei fratelli MacDonald, Ray Kroc non riesce più a dimenticarsene, e si appassiona al metodo della catena di montaggio seguendolo in modo assiduo: non solo la preparazione della carne è accelerata, ma anche le operazioni di pulizia sono ottimizzate.
 
In seguito alla creazione del primo fast food, con la trasformazione di McDonald'sin un self service, Ray Kroc chiede ai due fratelli di aggiungersi al business. Intenzionato ad aprire una catena di franchising, compra i diritti del nome in cambio di una quota delle vendite.
 
Da quel momento in poi, Raymond Kroc - che all'epoca non era esattamente un giovincello - rivoluziona il settore della ristorazione apportando cambiamenti significativi paragonabili, per la loro entità, a quel che Henry Ford aveva fatto decenni prima nell'industria automobilistica.

Sono molti i cambiamenti innovativi introdotti da Ray Kroc nel modello di franchising caratteristico del fast food, a cominciare dalla cessione di franchise di negozi singoli invece che di strutture più ampie, come si era soliti fare all'epoca.
 
Se è vero, infatti, che la cessione di licenze esclusive per grandi marchi rappresenta il modo più rapido per un franchiser per guadagnare, è altrettanto vero che nella pratica ciò determina, per il franchiser stesso, l'impossibilità di esercitare un controllo approfondito e dettagliato sullo sviluppo e sull'evoluzione degli affari.
 
Non solo: Raymond pretende la massima uniformità nel servizio e i più alti standard di qualità per tutte le strutture McDonald's. Per raggiungere questo obiettivo, deve influenzare direttamente i franchisee: per questo motivo garantisce loro una sola location alla volta, in modo da assicurarsi il massimo controllo possibile.
 
Un impero costruito in pochi anni
McDonald's, nel giro di pochi anni, si trasforma in un vero e proprio impero, con l'introduzione di pratiche nuove che consentono di rendere i servizi sempre più veloci. La crescita economica è straordinaria, e all'inizio degli anni Sessanta Kroc decide di rilevare, per la consistente cifra di due milioni e 700mila dollari (non sono bruscolini oggi, figuriamoci all'epoca), le quote dei fratelli (a cui si aggiunge una royalty di poco meno del 2% ogni anno). Maurice e Richard MacDonald, infatti, desideravano non espandersi troppo e rimanere ancorati a un numero ristretto di ristoranti.
 
E' nel 1963 che Ray Kroc dà vita ufficialmente a McDonald's, marchio il cui simbolo è il pagliaccio Ronald McDonald's, che da quel momento in poi diverrà un'icona in ogni angolo del mondo.
 
"La patatina fritta era praticamente sacrosanta per me e la sua preparazione era un rituale da seguire religiosamente."
 
Due anni più tardi, Raymond si convince a quotare l'azienda in Borsa, e anche questa volta la sua intuizione si rivela un successo. Mentre il suo patrimonio supera la quota di mezzo miliardo di dollari dopo appena dieci anni, il brand acquisisce notorietà in ogni angolo del mondo, con l'apertura di centri in Canada, in Europa e in Asia.
 
Il baseball e gli ultimi anni di vita
Nel 1974 Ray Kroc diventa proprietario della squadra di baseball dei San Diego Padres, dopo avere abbandonato il ruolo di amministratore delegato di McDonald's: messosi in cerca di un nuovo impiego, aveva deciso di buttarsi sul baseball, da sempre il suo sport preferito, dopo aver saputo che la squadra di San Diego era in vendita. A dir la verità, i successi sportivi raccolti sono pochi: Raymond, comunque, rimane in carica come proprietario del team fino al 14 gennaio del 1984, quando muore per colpa di un infarto, all'età di 81 anni.

Nel 2016, il regista John Lee Hancock dirige un film, intitolato "The Founder", che racconta la storia di Ray Kroc, della sua vita e delle sue imprese: a interpretare l'imprenditore americano è l'attore Michael Keaton.



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: