none_o

Qualche anno fa, se chiedevi ad un bambino, cosa volesse fare da grande, rispondeva l’astronauta, oppure il calciatore, le bambine invece volevano fare le hostes, le maestre oppure le cantanti.
Con ingenuità mista a fanciullesca inesperienza, esprimevano desideri e formulavano auspici irrealistici oppure fin troppo concreti, ma campati per aria, spesso destinati a rimanere pie illusioni, o diventare mediocri realtà.

Libri
none_a
Ricordo
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Compleanno
none_a
la Pagina di Michele
none_a
http:/ / www. lavocedelserchio. it/ vediarticolo. php?id=27917&page=0&t_a=sagra-della-zuppa-2018

Comunque. .....
. . . . . . . . . . . . . che studi abbia fatto il .....
. . . . . . . . . . . . . . . . al programma che il .....
Bersani 25% (con cui un paio di persone hanno governato) .....
La Natura vista da Simona Tedesco
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 22 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 21 aprile
none_a
Agrifiera di Pontasserchio, 21 aprile
none_a
-Il Fortino- sabato 26
none_a
Pisa, 23 maggio
none_a
San Giuliano Terme, 27 maggio
none_a
Pisa, 22 maggio
none_a
Vecchiano
none_a
Pisa, 19 maggio-7 ottobre
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


  • GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE

      Una domenica un poco strana il 25


    Anche per quest’anno la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE, evento che il G.U.T. (Gruppourturatoscana) porta in giro nella zona pisana, ed oltre, sarà ospite dell’ASBUC di Migliarino 


Pontasserchio
none_a
Campi solari (vedi locandina)
none_a
Pisa
none_a
Migliarino, 21 maggio
none_a
COME UN SASSO NEL FIUME


Resto in silenzio ad aspettare te,
a contemplare il tuo tenero viso,
i tuoi occhi candidi, dolcissimi,
semplici che .....
A Migliarino Pisano Viale dei Pini lato Salviati affittasi appartamento arredato di 90 mq. sviluppato su unico piano composto da Ingresso indipendente .....
di Renzo Moschini
Ambiente e parchi dopo le elezioni

1/2/2018 - 15:19

Ambiente e parchi dopo le elezioni


Che di ambiente si discuta poco e male è cosa nota anche se non sembra preoccupare più di tanto. La campagna elettorale non sta certo –almeno finora – migliorando le cose. Ma dopo il voto comunque vada considerando anche quello che il parlamento ha lasciato irrisolto –in qualche caso per fortuna- e non solo Camera e Senato non si potrà continuare a far finta di nulla come ha fatto l’uscente ministro Galletti che sicuramente nessuno rimpiangerà.
Su come ripartire bisogna però intenderci fin d’ora a prescindere dall’esito del voto. Infatti  non è certo solo il nuovo parlamento, che pure non potrà certo continuare a far finta di nulla specie dopo  quello che è rimasto in sospeso. Insomma non è solo Roma   -partiti e parlamentari in primis- che dovranno ripartire finalmente con  la consapevolezza che finora gli è mancata.
Regioni, enti locali e i tanti altri soggetti culturali e gestionali che operano in campo ambientale- parchi in testa- dovranno fare altrettanto senza alcun scaricabarile di comodo. A ognuno il suo.
Penso in particolare ai parchi, nazionali, regionali e alle altre aree protette messi sempre peggio anche in una regione come la nostra.
E deve essere chiaro più di quanto lo sia lo  stato negli ultimi tempi, che il problema di fondo non era e non è quello della legge ma della politica a Roma come nelle regioni e negli enti locali. Si, è la politica da cambiare più che le norme che spesso ci sono e non sono rispettate e si cerca magari di cambiarle ma in peggio come è stato fatto appunto nel parlamento sciolto.
Ecco, evitiamo dopo il 4 marzo di riprendere questa vecchia solfa che ha già fatto tanti danni e non solo in Toscana. Le cronache di questi giorni segnalano molti parchi al Nord come al Sud, in Liguria come nel Lazio nei guai anche in realtà storiche consolidate. E’ da li che bisogna ripartire. Noi lo faremo da San Rossore.

 
Renzo Moschini

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: