none_o

Percorrere la via Traversagna dal monte fino a Migliarino andando lentamente e guardandosi intorno può essere molto istruttivo. La prima cosa che salta agli occhi è la maleducazione di noi cittadini. Spazzatura ovunque. La maggior quantità è ammassata sotto il ponte che spassa oltre la Barra. Un cumulo di rifiuti fra cui frigoriferi e mobili vetusti che non sono passati per la Geofor.

Il Diario di Trilussa
none_a
LIBRI
none_a
Personaggi
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
. . . . . . . . . . . . ricordo che il virus del " .....
oggi sono stato a santa anna di Stazzema ho partecipato .....
. . . . . . . . . . . . . inorgoglisce è nella fantasia, .....
Quello che mette in difficoltà il nostro paese, creando .....
Volterra-domenica 19 agosto
none_a
Tirrenia,14 agosto
none_a
Marina di Pisa, 10 agosto
none_a
Palaia, 10 agosto
none_a
Tirrenia, 7 agosto
none_a
Calci, 12 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Dopo l’ultimo consiglio comunale abbiamo finito di capire chi sono i consiglieri di minoranza. Incapaci, ignoranti egocentrici. Il tema ponte si discute .....
Donazione
Donazione di Claudio Baglioni

13/2/2018 - 17:06

Claudio Baglioni ha donato 700.000 euro alle vittime del terremoto: “Le mie radici affondano qui”

12 febbraio 2018

E’ il momento di Claudio Baglioni. Dopo il successo del Festival di Sanremo tutti parlano di lui, tutti lo osannano e in molti si augurano che sia nuovamente lui ad avere le redini di Sanremo anche nel 2019. Qualcuno però parla anche del suo cachet. Sacrosanto farlo. Ma se si vuole mettere il naso nei conti di Baglioni, allora è giusto anche ricordare cosa fece lo scorso anno il cantante romano con l’incasso del suo concerto.Prima i conti di Sanremo. Per la direzione artistica e la conduzione del Festival, Baglioni ha incassato dalla Rai 600 mila euro, 58 mila euro in meno di quanto prese lo scorso anno Carlo Conti. I cachet dei conduttori si aggirano sempre su queste cifre a molti zeri, niente di anomalo insomma.E’ però interessante, parlando di Baglioni e di montagne di soldi, ricordare cosa fece lo scorso anno il cantante attraverso il suo concerto benefico ‘Avrai’, che avvenne lo scorso dicembre in Vaticano e fu trasmesso in diretta mondiale. L’intero incasso di quel concerto fu devoluto in beneficenza alle popolazioni colpite dal terremoto a Norcia. L’importo era di ben 700.000 euro. Baglioni si è poi recato in visita a quelle popolazioni colpite dalle forti scosse lo scorso ottobre. Un gesto solidale che rende il Baglioni nazionale ancora più amato e che fa scomparire ancora di più ogni polemica legata al suo cachet di Sanremo.Baglioni nel 2017 a NorciaI cittadini di Norcia hanno accolto lo scorso ottobre con il sorriso Baglioni, che si è recato nelle scuole materne ed ha intrattenuto le persone del posto organizzando un piccolo concerto.
“Ritrovarsi a Norcia significa dare concretezza a parole quali vicinanza e solidarietà, dimostrando che, a volte, le parole possono essere ‘pietre’ anche in senso positivo, vale a dire mattoni che aiutano a ricostruire ciò che la furia della natura distrugge”, queste le sue parole a margine dell’evento.Inoltre, il cantante ha evidenziato che i 700mila euro raccolti serviranno anche alla ricostruzione del Centro Parrocchiale Madonna delle Grazie del paese.“Qui ci sono le mie radici, è qui che affondano”.
L’Umbria è la terra dei miei genitori”, ha dichiarato mentre con la mente tornava ad alcuni ricordi legati a quei posti. “Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto.
Da qui, infatti, sono partiti raduni, concerti e alcuni tra i miei progetti artistici più importante.
Da Fratello Sole e sorella Luna, l’incisione del 1972 per il film di Zeffirelli, all’avventura di Capitani Coraggiosi che ha preso le mosse proprio da Castelluccio nell’estate 2015″.
Ai bambini africani che si sono impegnati nella donazione andrà invece la cifra restante del ricavato del concerto. “Siamo qui per sottolineare il grandissimo valore di umanità e fratellanza del gesto dei bambini di Bangui. Pur vivendo nella Repubblica Centrafricana, che è all’ultimo posto nella classifica mondiale per quanto riguarda il PIL pro-capite, non ci hanno pensato due volte a tendere la mano ai loro piccoli amici di Norcia.
Un gesto che è una grande lezione per tutti noi e che fa sperare nel fatto che ‘Fratello Sole’ tornerà presto a riscaldare case e cuori”, ha concluso.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: