none_o

All'età di 93 anni (a settembre ne avrebbe compiuti 94) ci ha lasciati il grande scrittore Andrea Camilleri. Era nato nel 1925 a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, in Sicilia, ed è stato anche regista, sceneggiatore, drammaturgo ed insegnante. 

Arpat Toscana
none_a
ASBUC Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
IL VICE P. M. 5S DICE CHE I SINDACATI FANNO UNA SCELTA .....
Leggo sul Fatto Quotidiano, tramite la sezione giornali .....
Da cosa l'ha 'ndovinato il nome Bruno?
Sicuramente non è la segnaletica di una volta l'ho .....
"Io lo vedo così"
none_a
"Io lo vedo così" (il mondo)
Una nuova Rubrica per tutti
none_a
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
none_a
Dio arriverà all'alba - Alda Merini
none_a
  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Migliarino
none_a
Migliarino, 3 luglio
none_a
Milano e Cortina hanno vinto
none_a
di Fausto Bomber
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
Pisa città dei doveri
Latrofa candidato sindaco di Pisa alle amministrative 2018

16/2/2018 - 14:00

Latrofa candidato sindaco di Pisa alle amministrative 2018
 
È finita l’epoca dei diritti dei politici: con me inizia l’era dei doveri.
Non possiamo più mettere Pisa in secondo piano: non mi sono candidato alle politiche e mi metto a disposizione della città.
La mia professionalità al servizio dei cittadini. Sono un ingegnere e non capisco, spiegatemi perché in questi anni sono state fatte scelte scellerate e senza nessun supporto numerico: progetti mostri in perdita, opere pubbliche eseguite senza valutare costi e benefici, altre opere pubbliche in stato d’abbandono (stadio e scuole)… Per poi dimenticarsi dei bisogni e servizi primari dei cittadini: fognature, strade, marciapiedi, illuminazioni, scuole, centri sportivi, sicurezza.
Oggi ho il dovere etico e morale di cambiare prospettiva:
 
Pisa città dei doveri     #pisacittàdeidoveri

1 - È mio dovere considerare sacro il denaro pubblico

2 - È mio dovere garantire la sicurezza ai miei concittadini

3 - È mio dovere massimizzare i risultati nei contratti a favore dell’amministrazione

4 - È mio dovere controllare costi, qualità e tempi di realizzazione delle opere pubbliche

5 - È mio dovere garantire scuole sicure e confortevoli ai nostri figli

6 - È mio dovere garantire fognature e illuminazione efficienti

7 - È mio dovere rendere la città accogliente per i turisti (che però la devono rispettare)

8 - È mio dovere consentire ai miei concittadini di fare sport in strutture adeguate

9 - È mio dovere usare il merito come criterio di scelta della mia squadra (assessori, dirigenti, amministratori)

10 - È mio dovere valorizzare le buone proposte delle opposizioni

11 - È mio dovere far sentire i dipendenti comunali parte e artefici del progetto di città

12 - È mio dovere approfondire i problemi della città e saperli spiegare ai concittadini
Oggi è finito il mio ruolo di consigliere di opposizione, inizia l’era del “fare”: nei prossimi mesi vi racconterò il mio progetto di città.
Perché tutti noi abbiamo Pisa nel Cuore.
Raffaele Latrofa

Fonte: Anna Buoncristiani
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/2/2018 - 18:43

AUTORE:
pisano

Il tuo modo di presentarsi ai pisani mi piace fai della modestia un tuo vanto ed orgoglio, lascia ai tuoi avversari politici il diritto di sentirsi i migliori.