none_o

 “C’è qualcosa che devo dire alla mia gente, in questo nostro procedere verso la giusta meta: non dobbiamo macchiarci di azioni ingiuste. Cerchiamo di non soddisfare la nostra sete di libertà bevendo dalla coppa dell’odio e del risentimento. Io ho un sogno. Che bambini neri e bambine nere, potranno prendere per mano bambini bianchi e bambine nere, come fratelli e sorelle. IO HO UN SOGNO OGGI.”..

Con Borgo di Pratavecchie
none_a
Auguri di Buone Feste
none_a
Migliarino-Pubblica Assistenza
none_a
Metato - Pubblica Assistenza
none_a
Senza animosità, le segnalo che la famosa commissione .....
. . . . . . . . . . . . . . i nostri governanti . .....
La fonte più autorevole che lei cita è il commissario .....
. . . . . . . . . . Gigino, ultras della curva e .....
Libri
none_a
FIAB-Pisa
none_a
"Nati per leggere" a San Giuliano
none_a
Piante e giardini
none_a
Pontedera, 25 gennaio
none_a
Milano 25/27 Gennaio 2019
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Il Teatro nel magazzino
none_a
Marina di Pisa, 19 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Circolo Il Fortino
none_a
Pisa, 12-13 gennaio
none_a
  • di Umberto Minopoli

      Perché votare Giachetti-Ascani

  • Circolo Arci Migliarino

      NUOVA GESTIONE LOCALE BAR

    Il Circolo ARCI Migliarino lancia una Manifestazione pubblica di Interesse finalizzata alla ricerca di un gestore del locale bar del Circolo in scadenza marzo 2019. Gli interessati possono rivolgersi direttamente ai consiglieri oppure inviare una mail alla posta del Circolo:  arcimigliarino@gmail.com.
    Scadenza delle domande: 31 gennaio 2019.


Migliarino
none_a
Promozione Sportiva CSI, ACSI, UISP, CSA
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano-
none_a
La quarta tappa a Viareggio
none_a
Ancora dormi accanto a me
ogni sera più di dieci lustri ormai,
stringi la mia mano nella tua
vuoi essere sicura amore mio,
che ti sono accanto .....
Il 24 gennaio alle ore 18 presso il Centro Salute di San Giuliano Terme in Largo Shelley, verrà presentato il libro Strumenti di counselling in Analisi .....
di Renzo Moschini
none_a
Fai-Cisl
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Le Parole di Ieri
Da Trabiccolo a Traina

19/4/2018 - 17:45



TRABICCOLO
Lett: TRABICCOLO. [Arnese di stecche di legno curvate ad arco su cui si stendono i panni ad asciugare mediante un cardano posto al di sotto. Usato anche per scaldare il letto].
In dialetto si chiamava frate quello fatto a fuso e prete quello semicircolare (vedi cardano).
Trabiccolo si chiamava anche un veicolo od altro oggetto mal fatto e/o mal sicuro, qualcosa di imperfetto sia nella costruzione che nel funzionamento.
Trabiccoli sono invece oggetti di poco valore, che impacciano più che essere utili.
 
TRACCA TRACCA
Lett: nc
Andare lentamente, piano piano, lemme lemme.
 
TRACCHEGGIASSI
Lett: TRACCHEGGIARSI. 
Dallo spagnolo traquear muovere da una parte all’altra, ed anche temporeggiare.
Questo secondo verbo corrisponde al significato dialettale del verbo che indicava appunto una perdita di tempo, la presenza di motivi di distrazione per ritardare, volontariamente o non, l’inizio o il compimento di un lavoro.
 
TRAINA
Lett: nc.
La traina è un modo di pescare che si fa trainando con una barca a motore, a velocità ridotta, un’esca rappresentata da un piccolo pesce finto che trascinato nell’acqua acquista un movimento tanto da sembrare vero. I pesci predatori lo scambiano per una preda e vengono agganciati con l’amo che questo nasconde.
Viene effettuata normalmente in mare ma anche in Serchio per la cattura dei ragni (Branzino, Dicentrarchus labrax) con esche artificiali, talvolta di produzione artigianale fra cui famose quelle di Aldo del Capitani, autore di numerose e spesso geniali invenzioni dedicate alla pesca.
Queste persone dimostrano, oltre un notevole ingegno e fantasia, anche un diverso modo, più antico, di confrontarsi con l’ambiente. Un ambiente che dava loro da vivere e con cui entravano in competizione escogitando sempre nuovi strumenti e strategie per catturare più prede, per avere carnieri sempre più colmi, senza la preoccupazione di incidere in maniera significativa sulla natura. Ed era proprio così. Le loro strategie rimanevano confinate e limitate dai mezzi primitivi che utilizzavano. Lo sviluppo della tecnologia, dei materiali e dei mezzi fisici ed economici della nostra società può comportare invece il rischio che questi atteggiamenti diventino troppo invasivi, troppo incidenti sui delicati equilibri ambientali, con necessità di regolamentazioni che possono apparire vessatorie ma che sono tuttavia indispensabili per la conservazione di un equilibrio, non così stabile ed immutabile come appariva solo pochi anni or sono.
Il vocabolo è usato anche come un’esortazione imperativa ad allontanarsi, contenendo in sé un evidente ed esplicito atteggiamento minaccioso.
 “Vai traina!” come il “Trana, trana” più sotto è esortazione che consiglia un rapido allontanamento, un po’ come l’italiano “vattene!” che sottintende sempre un sentimento di risentimento, di rancore. Non un invito amichevole quindi, bensì un imperativo categorico.

 

 

FOTO. Burrascosa uscita dell'arbitro dopo una partita del Migliarino al Troncolo. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/4/2018 - 17:49

AUTORE:
Migliarinese

Da sin il fattore Marradini, maresciallo (?) Dalle Piagge, Arbitro preoccupato, Taccini Sirio, i due fratelli Spadini.