none_o

Percorrere la via Traversagna dal monte fino a Migliarino andando lentamente e guardandosi intorno può essere molto istruttivo. La prima cosa che salta agli occhi è la maleducazione di noi cittadini. Spazzatura ovunque. La maggior quantità è ammassata sotto il ponte che spassa oltre la Barra. Un cumulo di rifiuti fra cui frigoriferi e mobili vetusti che non sono passati per la Geofor.

Il Diario di Trilussa
none_a
LIBRI
none_a
Personaggi
none_a
I 10 anni della Voce
none_a
. . . . . . . . . . . . ricordo che il virus del " .....
oggi sono stato a santa anna di Stazzema ho partecipato .....
. . . . . . . . . . . . . inorgoglisce è nella fantasia, .....
Quello che mette in difficoltà il nostro paese, creando .....
Volterra-domenica 19 agosto
none_a
Tirrenia,14 agosto
none_a
Marina di Pisa, 10 agosto
none_a
Palaia, 10 agosto
none_a
Tirrenia, 7 agosto
none_a
Calci, 12 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Dopo l’ultimo consiglio comunale abbiamo finito di capire chi sono i consiglieri di minoranza. Incapaci, ignoranti egocentrici. Il tema ponte si discute .....
Cascina, 23 aprile 2018
Nascondersi dietro ad un dito

23/4/2018 - 19:44



Cascina, 23 aprile 2018
 
Nascondersi dietro ad un dito
 
A Cascina gli amministratori di destra chiedono trasparenza e legalità agli avversari, ma in meno di due anni di mandato hanno già costruito una tradizione di indulgenza verso se stessi. Stavolta l’indulgenza si concreta con la scelta di non rendere pubblica la discussione sul presunto abuso edilizio della sindaca Susanna Ceccardi e sulla probabile gestione anomala della lettera anonima arrivata in Comune lo scorso febbraio. Con la loro condotta, sindaca e maggioranza sembrano volersi nascondere dietro al dito del regolamento, ma forse sarebbe più corretto dire che, in mezzo alla tempesta, con un eufemismo cercano riparo sotto a una tettoia.
 
Oggi pomeriggio, la mozione congiunta presentata dai gruppi di minoranza, con la quale veniva richiesta la Commissione di Indagine sulla vicenda, è stata bocciata dalla Lega ed ha visto l'astensione sia di Forza Italia che di Fratelli di Italia.
 
E pensare che lo scorso 26 luglio 2016 l'intera maggioranza presentò una mozione, votata all'unanimità, con cui si richiedeva la creazione della Commissione di Garanzie e Controllo. A distanza di poco meno di due anni, i bisogni impellenti di controllo sono venuti meno.
 
Già lunedì scorso, 16 aprile, la seduta del consiglio comunale sulla dichiarazione mendace della presidente del consiglio comunale si è svolta a porte chiuse a causa di una rigida interpretazione del regolamento, nonostante si trattasse di una vicenda pubblica che ha portato la presidente Elena Meini ad ammettere di aver dichiarato il falso. Un falso che la stessa sindaca Susanna Ceccardi aveva avvalorato a inizio marzo. Un falso su cui la maggioranza se l’è cavata con un “scusate, scusate, scusate”.
 
Non ci sarebbe bisogno di evidenziare che un amministratore pubblico deve avere tra i suoi primi obiettivi quello di essere al di sopra di ogni sospetto e garantire sempre il massimo della trasparenza e della legalità. La sindaca di Cascina ritiene, invece, opportuno chiudere alla discussione pubblica. I suoi consiglieri si appellano alla lettura di parte di un articolo del regolamento del consiglio comunale, ma la questione vera non è il rispetto di quell'articolo. La questione vera è: Susanna Ceccardi è in grado di sostenere un dibattito consiliare pubblico sul presunto abuso edilizio? Quali aspetti della vicenda non dovrebbero essere noti ai cittadini cascinesi?
 
 
 

 

Fonte: I Gruppi Consiliari di minoranza Movimento 5 Stelle Partito Democratico Progetto Cascina - PSI - PSE
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: