none_o

 “C’è qualcosa che devo dire alla mia gente, in questo nostro procedere verso la giusta meta: non dobbiamo macchiarci di azioni ingiuste. Cerchiamo di non soddisfare la nostra sete di libertà bevendo dalla coppa dell’odio e del risentimento. Io ho un sogno. Che bambini neri e bambine nere, potranno prendere per mano bambini bianchi e bambine nere, come fratelli e sorelle. IO HO UN SOGNO OGGI.”..

Con Borgo di Pratavecchie
none_a
Auguri di Buone Feste
none_a
Migliarino-Pubblica Assistenza
none_a
Metato - Pubblica Assistenza
none_a
Senza animosità, le segnalo che la famosa commissione .....
. . . . . . . . . . . . . . i nostri governanti . .....
La fonte più autorevole che lei cita è il commissario .....
. . . . . . . . . . Gigino, ultras della curva e .....
Libri
none_a
FIAB-Pisa
none_a
"Nati per leggere" a San Giuliano
none_a
Piante e giardini
none_a
Pontedera, 25 gennaio
none_a
Milano 25/27 Gennaio 2019
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Il Teatro nel magazzino
none_a
Marina di Pisa, 19 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Circolo Il Fortino
none_a
Pisa, 12-13 gennaio
none_a
  • di Umberto Minopoli

      Perché votare Giachetti-Ascani

  • Circolo Arci Migliarino

      NUOVA GESTIONE LOCALE BAR

    Il Circolo ARCI Migliarino lancia una Manifestazione pubblica di Interesse finalizzata alla ricerca di un gestore del locale bar del Circolo in scadenza marzo 2019. Gli interessati possono rivolgersi direttamente ai consiglieri oppure inviare una mail alla posta del Circolo:  arcimigliarino@gmail.com.
    Scadenza delle domande: 31 gennaio 2019.


Migliarino
none_a
Promozione Sportiva CSI, ACSI, UISP, CSA
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano-
none_a
La quarta tappa a Viareggio
none_a
Ancora dormi accanto a me
ogni sera più di dieci lustri ormai,
stringi la mia mano nella tua
vuoi essere sicura amore mio,
che ti sono accanto .....
Il 24 gennaio alle ore 18 presso il Centro Salute di San Giuliano Terme in Largo Shelley, verrà presentato il libro Strumenti di counselling in Analisi .....
di Renzo Moschini
none_a
Fai-Cisl
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Carla Abruzzese
Il Ponte della Baccanella e le sue declinazioni.

9/5/2018 - 23:43

Il Ponte della Baccanella e le sue declinazioni.

“È fosco l’aere,

    È l’onda muta!...

    Ed io sul tacito

    Veron seduta,

    In solitaria

    Malinconia,

    Ti guardo, e lagrimo,

    Venezia mia!”


Anche a Vecchiano, a ragion veduta, potrebbe esser recitata la poesia “sul ponte sventola bandiera Bianca” come a Venezia nel 1849, per lo sconforto che, questa volta il ponte di Vecchiano, genera in tutti i vecchianesi. 

A Vecchiano il ponte mal mantenuto necessita una nuova pontificazione tecnica per il suo recupero non più rimandabile, tanto che l’unione non solo fisica che si era creata tra i due abitati, presto si interromperà, sembra per cinque lunghi mesi, sembra la durata prevista dei lavori, lasciando ogni lato di sponda quasi indipendente l’una dall’altra.

La pontificazione degli abitanti delle due sponde sarà messa in crisi, la programmazione degli spostamenti sarà difficilissima, e sembra che il ponte -quello fisico- possa trasformarsi anche in un lungo, interminabile ponte vacanziero dei mesi estivi e che tale periodo di forzata vacanza debba perdurare per tutto il tempo in cui il ponte di Pontasserchio sarà chiuso.

Ed a questo si aggiunge il fatto che non vi sono alternative percorribili vicine, il ponte sulla cataratta a Filettole è, in fondo, un mezzo ponte, quello a Ripafratta è ormai chiuso a tempo indeterminato ed il ponte di Migliarino è l’unico ponte decente di tutto il Comune.

Per le attività commerciali chiudere il ponte di Pontasserchio avrà ripercussioni pesantissime, i pendolari, i lavoratori e gli studenti che si spostano giornalmente dalle frazioni di Vecchiano alle frazioni di San Giuliano Terme e viceversa saranno sottoposti a percorrere decine di chilometri in più ogni giorno, a sobbarcarsi costi e perdite di tempo enormi passando da Migliarino

I mezzi di sicurezza da dove passeranno? Cosa succederà in quel periodo? Nella programmazione dei lavori e nel conto delle opere della sistemazione del ponte sono stati tenuti in considerazione i disagi creati alle popolazioni? I lavori saranno svolti anche di notte per ridurli al minimo tempo possibile? O indipendentemente dalle esigenze della gente tale aspetto non è stato tenuto in dovuta considerazione? Oppure dovranno gli abitanti organizzarsi indipendentemente magari facendo una raccolta non di firme, ma di barche, per crearsi da soli un ponte provvisorio alternativo di sopravvivenza? Potrebbe essere una soluzione valida da mettere in campo?

Il Centrodestra Unito per Vecchiano è veramente preoccupato di ciò che avverrà, per la gente, da qui alla fine dei lavori, e gira queste domande e queste preoccupazioni al Sindaco ed alle istituzioni tutte coinvolte nell’opera perchè facciano chiarezza e forniscano risposte esaustive, in anticipo, rispetto all’inizio dei lavori del nostro, così problematico ed importante, ponte.

A breve sarà indetta una assemblea pubblica per fare il punto sulla situazione

Fonte: carlaabruzzese@gmail.com
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: