none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Capacità e intelligenza ? Lei dice ?
Ma un politico .....
Signora , mi perdoni, lei sa chi era Cassandra visto .....
. . . . voluto dal 70% di elettori, iscritti e simpatizzanti. .....
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
Salute e Benessere
none_a
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Calci e Vicopisano
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
Verso le elezioni comunali Pi
Olivia Picchi si presenta

15/5/2018 - 13:21

Vi devo dire una cosa che vi stupirà, immagino. Ha stupito anche me.

Mi candido a consigliere comunale alle prossime amministrative di Pisa, il 10 giugno.
Lo so, lo so... “È una follia” “non serve a niente” “l’antipolitica” “ma come ti viene in mente” “che pensi di fare?”.L’unica critica che non mi farete, spero, è quella di voler conquistare una “poltrona”: è il momento peggiore per fare politica, nel PD, oggi, anzi direi che non c'è nulla da guadagnarci e d'altro canto io vivo del mio lavoro.

Sono circa 20 anni che lavoro. Ho uno studio avviato di consulenza del lavoro, tributaria e fiscale e una società di elaborazione dati iscritta alla Cna di Pisa, insomma, ne ho molte da fare senza complicarmi la vita ma così ci sono nata, non posso farci molto. Io stessa ho avuto in questi mesi molte perplessità, momenti di crisi, scarsa convinzione.E' però la “cosa pubblica” la mia passione ho partecipato e partecipo alla vita associativa e politica da molti anni.

Giovanissima ho fatto il vicesindaco a Lari dove mi sono occupata di sociale e sanità oltre che di lavori pubblici e protezione civile, più tardi il consigliere provinciale a Pisa, sono stata in segreteria dei Ds prima e del Pd dopo, mi sono sempre battuta per le cause in cui credevo, ho vinto e ho perso tante volte. Da qualche anno mi sono dedicata esclusivamente al mio lavoro e non ci pensavo proprio più, sinceramente, a un impegno diretto.
Poi mi sono detta che non potevo restare a guardare e che non si può invocare un cambiamento se non siamo disposti a spendersi in prima persona e farne parte. E' una scelta scomoda adesso? Non mi importa, ma la ritengo utile quanto non mai.
Vengo da una piccola realtà dove ti suonano il campanello alla porta di casa per parlarti del lampione o del progetto che l’associazione delle donne immigrate vuol realizzare insieme alle scuole e alla proloco. I problemi della Pisa di oggi sono molti, nel rispetto di una città complessa, ma non sono legati solo alle difficoltà economiche o alla gestione dei flussi migratori.
Manca quel legame fra cittadini, associazioni ed istituzioni che ti fa sentire parte di una comunità e partecipe di un “qualcosa” di più grande e utile per tutti.
Manca la città dove una donna può essere tranquilla per strada, tra le mura di casa, una città dove la politica costruisca una radicata cultura del rispetto.
Manca quel sentirci “nostra” la città, prendercene cura, fare un piccolo gesto per abbellirla, fosse anche raccogliere una carta a terra.
Quando si smarrisce il senso comune, quando si perde il dialogo e la condivisione, tutto rimane più difficile, anche le cose banali.
Se dovessi dire cosa manca a Pisa, con uno slogan da campagna elettorale, direi: manca Pisa, quella che io ho conosciuto molti anni fa da studente Universitaria, quella dove sono cresciuta come cittadina, quella che Roan A. Johnson definisce “la più bella città del mondo” dove si arrivava per realizzare un sogno, quella città dove si vive bene, punto.
Non sono abituata a fornire “soluzioni” precotte: nessuno, da solo, può averle. Mi interessa di più la parte di ascolto, perché in ogni quartiere ci sono esigenze diverse e solo andandoci e parlando con chi lo vive si possono trovare proposte sensate. Io voglio andare lì, in quei luoghi, da quelle persone.
Vorrei contribuire a ricostruire una comunità civile e politica.
Non risolvo i problemi del mondo ma so fare e voglio fare questo. Se vi va datemi una mano, diffondete la voce, ditelo ad amici e familiari e - soprattutto - fatemi sapere cosa c’è da fare.
La Picchi, lo sapete, c’è.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: