none_o


Era nata per sosta di preghiera ai pellegrini che si recavano a Roma, poi per santificare la processione del Corpus Domini che dalla chiesa di San Ranieri vi si recava a messa e a festeggiare la giornata con bancarelle di dolciumi e  “coperte” per merenda sugli “aguglioli”. Poi, per la cattiva strada che aveva preso la bella strada, tutto si dissolse lentamente fino a che un gruppo di migliarinesi si diedero da fare per chiuderne il transito...

. . . . . . . . . . . . l'epidemia corona virus, .....
. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
Adnkronos Salute
none_a
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Ricordo
Vigor Bovolenta

30/5/2018 - 11:17


Vigor Bovolenta nasce il giorno il 30 maggio 1974 a Contarina, in provincia di Rovigo.
E' ricordato come uno dei più importanti atleti dello sport della pallavolo azzurra nel periodo che va dalla seconda metà degli anni Novanta ai primi del nuovo millennio.

La sua carriera è durata oltre vent'anni ai massimi livelli e l'ha visto morire in campo a causa di un malore il giorno 25 marzo 2012 a Macerata.
 
Il suo ruolo era quello di centrale; l'esordio di Bovolenta risale al 1990 con i dilettanti della squadra di Polesella; viene poi ingaggiato da "Il Messaggero" di Ravenna. L'esordio in prima squadra con la formazione romagnola avviene nella stagione 1990-1991, vincendo subito scudetto e Coppa Italia. A Ravenna vincerà poi tre Coppe dei Campioni, una Coppa CEV e due Supercoppe Europee.
 
L'esordio di Vigor Bovolenta con la maglia della nazionale italiana avviene il 3 maggio 1995 a Cuba (la partita giocata a L'Avana, viene vinta dai cubani per 3-1)
 
Tra le maglie che il giocatore veste in seguito ci sono quelle delle squadre di Ferrara, Roma, Palermo, Modena (con cui vince lo scudetto 2001-2002) e Piacenza (con cui arriva a giocare tre finali scudetto e vince una Top Teams Cup).
 
Tra i più importanti successi di Bovolenta con la maglia azzurra ricordiamo: la medaglia di argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996, una Coppa del Mondo, due Europei e quattro edizioni della World League.
 
La sua carriera di professionista conta oltre 550 partite in serie A1 in 21 anni di carriera, fino al 2011.
 
La sua ultima partita è quella giocata in serie B-2 sabato 24 marzo 2012 con la maglia del Volley Forlì; gli avversari sono i ragazzi della Lube di Macerata. Dopo le ore 22,00 nel terzo Vigor va in battuta, gettato la palla oltre la rete e subito chiede soccorso per un malore improvviso.

Dopo gli immediati soccorsi e una corsa all'ospedale vicino in gravissime condizioni, è purtroppo deceduto.

Vigor Bovolenta, che con la famiglia viveva a Ravenna, lascia la moglie Federica Lisi (anch'ella ex giocatrice di pallavolo) e quattro figli.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: