none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Capacità e intelligenza ? Lei dice ?
Ma un politico .....
Signora , mi perdoni, lei sa chi era Cassandra visto .....
. . . . voluto dal 70% di elettori, iscritti e simpatizzanti. .....
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
Salute e Benessere
none_a
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Calci e Vicopisano
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
Nuova riunione in Prefettura nei prossimi giorni. I Sindaci Angori e Di Maio
Pianificazione della chiusura Ponte di Pontasserchio

1/6/2018 - 18:07

 

Pianificazione della chiusura Ponte di Pontasserchio, nuova riunione in Prefettura nei prossimi giorni. I Sindaci Angori e Di Maio: “Avanzeremo una proposta 

per la riapertura del Ponte di Ripafratta”
 
Vecchiano –  Un nuovo incontro in Prefettura per la pianificazione della chiusura del Ponte di Pontasserchio, che dovrà essere concordata coi Comuni di San Giuliano Terme e Vecchiano: è quanto avverrà nei prossimi giorni. “Alla riunione sarà presente, ovviamente, come la volta scorsa, anche la Provincia di Pisa, ente competente dei lavori ed attuatore dell'intervento di manutenzione straordinaria che riguarderà l'infrastruttura, rendendone necessaria la chiusura.

Saranno nuovamente presenti anche organismi quali il Coordinamento provinciale del 118 e di protezione civile”, affermano i Sindaci Sergio Di Maio e Massimiliano Angori. “Ovviamente ribadiremo, ancora una volta, che la chiusura del Ponte di Pontasserchio dovrà essere conseguente alla riapertura del Ponte di Ripafratta, come peraltro già concordato nell'ultima riunione che si è svolta sempre presso la Prefettura pisana. Proprio in questi ultimi giorni, inoltre, abbiamo ricevuto la relazione da parte dell'Università di Pisa, cui nel marzo scorso i nostri Enti avevano commissionato l'effettuazione di indagini strutturali relative all'infrastruttura, interventi che, a loro volta, hanno determinato la chiusura del Ponte di Ripafratta. In sede della prossima riunione presso la Prefettura di Pisa, quindi, chiederemo di poter formulare agli enti presenti, Prefettura e Provincia pisane in primis, una proposta per la riapertura dell'infrastruttura di Ripafratta, limitatamente al periodo necessario alla cantierizzazione e al relativo svolgimento dei lavori per quanto concerne il Ponte di Pontasserchio”, aggiungono i due primi cittadini. “Restano invariate tutte le altre richieste avanzate nei precedenti incontri, rafforzate anche da recenti documenti approvati all'unanimità dai Consigli Comunali di Vecchiano e San Giuliano Terme”, spiegano  i Sindaci.

“Attraverso questi ordini del giorno espressi dagli organi consiliari, abbiamo infatti ribadito alcune istanze già avanzate dalla nostre Amministrazioni Comunali e, nello specifico, che, al momento della chiusura del Ponte di Pontasserchio, vengano garantite le seguenti condizioni: la messa a punto di un presidio supplementare e continuo (24h/24h, ndr) per la tutela sanitaria dei cittadini, da intendersi attivo per tutto il periodo di prevista chiusura del Ponte di Pontasserchio; la previsione, in accordo con la Società Salt, di una tariffa agevolata  per la percorrenza della tratta autostradale Pisa Nord – Pisa Centro, per i residenti e limitatamente al periodo di chiusura del ponte, in modo da ridurre gli ingorghi che si verrebbero a creare sul Ponte di Migliarino, soprattutto in vista della stagione estiva;  un potenziamento del soccorso tecnico urgente (Vigili del Fuoco, ndr) sul territorio durante tutta la durata dei lavori.

Inoltre, attraverso il documento approvato in Consiglio Comunale, abbiamo chiesto anche la messa a punto di soluzioni di viabilità alternativa, in modo tale da ridurre al minimo i disagi per per i nostri cittadini e per le nostre comunità”, concludono i Sindaci Angori e Di Maio.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/6/2018 - 9:10

AUTORE:
favole perenni

Ponte di ripafratta sorvegliato speciale, chiuso ora riapre col senso unico ! Oltre al passaggio a livello, chiuso 23 ore su 24, pure il semaforo? ma è un incubo dai, stiamo sognando!

11/6/2018 - 0:57

AUTORE:
filettolino

Sig. Giuliano ( maiuscolo ) ha fatto bene andando a vedere le condizioni del Cassandra Crossing di Ripafratta. È in uno stato pietoso, altro che aprirlo.
E lasci perdere quelli che si " allargano" troppo,sono quelli che "... va tutto bene, madama la Marchesa...", salvo risvegliarsi quando è tardi.

10/6/2018 - 20:22

AUTORE:
XXXL

Questa sera (domenica 10 Giugno dell'anno 2018) noi gente comune, i più, si era assiepati sul ciglio del mare, altri (pochi) erano a far pioppini, a dormire su comodi divani, altri ancora impiegati nei servizi di utilità pubblica.
....giuliano con la "g" minuscola era li ha: a con la "h" ha scervellarsi per tutti noi? par di si!

... si! m'immagino sia stata duretta assai anche per chi "dovrebbe" aver avuto l'onere e l'onore di comminare un risibile 110 e lode-lode a questi moderni Pico De Paperis*



*Pico De Paperis (in inglese Ludwig Von Drake)

Città:

Paperopoli

Segni particolari:

insigne tuttologo, ama lo studio tanto da essere un eminente plurilaureato in ogni disciplina possibile.
Peccato che il suo linguaggio prolisso faccia spesso addormentare il pubblico che assiste alle sue conferenze…

10/6/2018 - 19:27

AUTORE:
giuliano

Sono andato stasera 10 giugno a vedere lo stato di avanzamento dei lavori al ponte di Ripafratta e ho visto che sono mai iniziati. Chi si prenderà la responsabilità di dare l'agibilità ad un ponte che necessita di restauro urgente? Inoltre è chiaro che se dovesse essere riaperto, mezzi pesanti e/o comunque con una certa altezza, non potrebbero utilizzarlo data la piccola luce del ponticello nelle vicinanze del ponte in questione. Sulla linea ferroviaria Lucca - Aulla, per adeguare un ponte al passaggio di un nuovo treno per trasporto marmo, quindi molto pesante, cambiarono totalmente il ponte sul fiume Aulella della lunghezza di quasi 100 metri in 36 ore, prepararono le campate a parte e in 1 giorno e mezzo la linea era già funzionante.D'altra parte se il ponte ha bisogno di essere messo in sicurezza bisogna sfruttare l'estate ma ripeto chi accetterà di fare il capro espiatorio della situazione dando il nulla osta alla riapertura del ponte di Ripafratta? La vedo dura.

9/6/2018 - 8:38

AUTORE:
XXXL

...x ora sono n°1 i cittadini richiedenti il ponte di tavoloni: Cittadino e tre ikkise... e "vederemo se doventano maggioranza referendaria propositiva" disse Giannino del Ciati.

...comunque, secondo me medesimo sarebbe da lascià tutto 'osì com'è, poi vando 'asca sirifà novo e così ci s'ha la garanzia x du' anni come su frigoriferi.

...poi Di Maio e La Ngori chiacchierano per sentito dì, ma scommetto che un c'ènno iti a vedè co' su occhi li sotto rponte x stabilì l'intervento o meno?

...'nche mondo si vive: glien buffi ccunigliuli, maanche chi li alleva però...

8/6/2018 - 23:11

AUTORE:
XXX

Oggi gli abitanti del Comune di Vecchiano hanno saputo che i lavori sul ponte di Pontasserchio avranno una durata di 120 giorni..ma i sindaci dei comuni interessati hanno un'idea di cosa vuol dire 120 giorni? E a partire da quando? Ne parlano da mesi e non hanno trovato un' alternativa funzionale (c'era tutto il tempo per un ponte Bailey come hanno già fatto notare altri utenti) e si aspetta ancora..così nel frattempo arriveremo di nuovo a settembre e sicuramente a ottobre quando riapriranno le scuole..avete pensato ai ritardi con cui viaggeranno anche i mezzi pubblici e di conseguenza gli studenti..ci parleranno i sindaci con i dirigenti scolastici? Altro che 120 giorni, i lavori dovranno essere terminati obbligatoriamente per fine agosto, deve essere scelta una ditta che lavora anche la notte per ridurre i tempi..come fanno per i lavori in autostrada..E come si può considerare il ponte di Ripafratta una soluzione? A senso alternato con semaforo? Con un passaggio a livello che rimane chiuso ogni volta oltre 10 minuti! Ci sono cittadini del comune di Vecchiano che lavorano anche con reperibilità e hanno 30 minuti di tempo per raggiungere il posto di lavoro dalla chiamata, come possono utilizzare questa via alternativa? E vogliamo parlare della tariffa agevolata per la percorrenza della tratta autostradale Pisa Nord – Pisa Centro? Ma hanno un'idea delle code che ci sono già normalmente all'uscita Pisa Centro zona Saint- Gobain a tutte le ore del giorno? Ma questa gente ha una minima idea della realtà del territorio? un'ultima cosa..ci sono già due attività commerciali a Vecchiano che prevedono di licenziare gli operai perché con la chiusura del ponte di Pontasserchio rimarranno tagliati fuori..

8/6/2018 - 17:58

AUTORE:
bruno

a mio modesto parere più che subirdinare la chiusura del ponte di Pontasserchio alla riapertura di quello di Ripafratta (utile sì , ma relativamente , perchè fonte comunque di una prevedibile criticità , anche a causa della ferrovia e della condizione della viabilità in Ripafratta) andrebbe subordinata all'apertura della rotonda su via Traversagna , che consentirebbe un'alternativa al delirio che prevedibilmente si creerà al semaforo di Migliarino per chi proviene dalla Via Prov.le Vecchianese, in quanto consentirebbe a gran parte del traffico di passare dalla Via Traversagna ed entrare con minor difficoltà sulll'Aurelia o in autostrada.

3/6/2018 - 9:31

AUTORE:
cittadino delle terre di nessuno

Da appartenente alla comunità filettolina,ultima frazione in senso assoluto del termine,apprendo che il ponte di ripafratta sarà riaperto solo per il tempo necessario al ripristino di quello di pontasserchio e poi di nuovo il buio totale!terre di nessuno con gestione da terzo anzi quarto mondo direi!Non a caso anche i pulmann di linea che collegano Filettole a Pisa, quando sentono odore di festa paesana o anche solo di un compleanno interrompono la corsa in Avane,paese vicino si ma almeno un paio di chilometri e a piedi sono improponibili! Una delle molte incomprensioni a cui ormai siamo abituati e purtroppo assuefatti!

2/6/2018 - 23:48

AUTORE:
Remo La Barca

Si è fatto un interrogazione al Comune di Vecchiano per via del semaforo a Pontasserchio che ferma e/o rallenta il flusso di auto sulla provinciale per far attraversare i pedoni come li alla chiesa di Nodica e non si fanno interrogazioni per avere un ponte Bailey con una decina o 20 elicotteri giorno e notte per tirar su dalle golene le automobili, le ambulanze e soprattutto le mietitrebbie che dal 20 giugno in la debbono entrare in azione nei campi del grano.
Maledetta burocrazia!

2/6/2018 - 18:28

AUTORE:
Sperso.

Cosa ci vuole a fare un ponte di barche: basta mettere quattro o cinque barconi in Serchio, una cinquantina di tavoloni da muratore e tutto è bell'e fatto.
Poi per attraversare si chiamano degli elicotteri che calano gli automobili sul ponte e via, pronti, si può ripartire.

2/6/2018 - 9:28

AUTORE:
Cittadino

Certo che tenere all'oscuro l'intera comunità sulla chiusura di un ponte è veramente incomprensibile, dall'articolo si legge che a oggi ancora dovete fare riunioni per capire il da farsi, i cittadini passano sempre in secondo piano, avete avuto mesi per capire cosa fare e come attuare un piano d'emergenza per la chiusura di un ponte, ad oggi non si sa se quello di Ripafratta verrà riaperto e in che modalità, le spallette sono sempre pericolanti e sappia benissimo come funziona la burocrazia in Italia. Avete avuto pure il tempo per chiedere un ponte aggiuntivo al genio militare che avrebbe costruito proprio in questi casi di disservizio e non mi venite a parlare che non era fattibile perché non era di vostra competenza la costruzione di un ponte Bailey e invece niente. Auguriamoci che non succeda nulla in questi mesi di chiusura del ponte di Pontasserchio e speriamo che la ditta appaltatrice sia seria e non lasci il ponte a metà come le rotatorie all'uscita del casello di migliarino.