none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
Quando si mostra un simbolo, sia religioso che laico, .....
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
San Giuliano Terme
1998-2018:i primi venti anni della ZATTERA

10/6/2018 - 16:14


L’8 giugno il progetto di prevenzione solidarietà “La Zattera”, promosso dal Comune di San Giuliano Terme, dalla Società della Salute Zona Pisana e dalla cooperativa sociale Arnera, ha compiuto 20 anni.


“Un risultato importante – esordisce il Vice Sindaco Franco Marchetti  – per un progetto nato nel 1998 per promuovere, attraverso forme di prevenzione al disagio giovanile, modelli positivi di cittadinanza e legalità.

Un progetto che, in un comune come quello sangiulianese, dove la popolazione è suddivisa in tante piccole frazioni disperse su un territorio piuttosto vasto, è riuscito a rafforzare il legame di comunità costruendo ponti tra le vecchie e le nuove generazioni”.


“È stata e continua ad essere una esperienza straordinaria– spiega Maria Rosa Cranchi, operatrice del progetto fin dal suo esordio – In questi venti anni abbiamo incontrato e conosciuto tantissime persone, a partire da quelle attive sul territorio a sostegno delle fasce di popolazione più fragili attraverso le associazioni di volontariato, i circoli e le parrocchie.

Proprio la costruzione di una rete tra questi soggetti è stato uno dei primo obiettivi del progetto.

Così come la costruzione, assieme alle scuole, di uno spazio di ascolto dedicato ai bambini e ai ragazzi: uno spazio fisico, prima a Pontasserchio, quindi a Mezzana ed infine a Gello, ed uno spazio ‘virtuale’, grazie alle nuove tecnologie. Il progetto”.


“Gli operatori del progetto “La Zattera” – dichiara Di Maio – vivono la nostra comunità quotidianamente. Il loro è uno sguardo attento su tutti i fattori di disagio collettivo: su quei processi che finiscono per pesare tremendamente sulla vita delle persone e lacerare i legami sociali.

Il progetto si propone come una forma di resistenza a questa deriva attraverso azioni concrete e reali.

Basti pensare che dal 1998 alla fine del 2017 hanno avuto 1192 colloqui con la cittadinanza, svolto 551 incontri con gruppi di genitori di bambini e ragazzi in età scolastica, 44 percorsi di gruppo per insegnanti, attivato 138 microprogettualità e 360 percorsi di mediazione.

I laboratori per l’educazione alla legalità, al contrasto del bullismo e alla cittadinanza sono stati ben 406.

Il report parla anche di 40 incontri organizzati con la Polizia Postale, 73 eventi di prevenzione e 206 eventi animativi”.


“Lo spazio di ascolto Peter Pan, dedicato alle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio, ha coinvolto in questi anni più di 12.000 bambini – riprende Maria Rosa Cranchi . 

"I temi più frequenti tra quelli affrontati sono stati quelli relativi alle problematiche di relazione tra compagni, comprese le forme di bullismo e cyberbullismo, e quelli legati alla sfera affettiva e alla famiglia. Il nostro obiettivo è stato quello di promuovere una metodologia di lavoro per stimolare i ragazzi a prendersi cura di sé, delle proprie emozioni e delle relazioni con i coetanei e gli adulti traducendo le competenze relazioni in comportamenti adeguati ai vari contesti in cui si trovano ad agire.

Lo sportello è anche un luogo di incontro tra le varie culture e i vari linguaggi che sono espressione delle nuove generazioni: in un mondo sempre più social abbiamo lavorato per promuovere una sempre maggiore consapevolezza dell’suo dei nuovi strumenti di comunicazione. I 40 incontri organizzati nelle scuole con la Polizia Postale a cui si riferiva i sindaco riguardavano appunto i rischi e le opportunità legate all’uso delle nuove tecnologie.

Il tutto senza dimenticare l’importanza del confrontarsi personalmente, senza filtri tecnologici, invitando i ragazzi a comprendere i linguaggi non verbali, decisamente più complesso delle emoticon”.


"Il progetto “La Zattera” aggiunge il Vice Sindaco Marchetti è attivo anche nella cooperazione con il popolo Sahrawi che ogni anno porta i piccoli ambasciatori di pace di questo popolo nel comune sangiulianese. Svolge inoltre anche attività di segretariato per la consulta del volontariato sangiulianese"


“In questi anni abbiamo compreso come la solitudine sia uno dei peggiori sintomi della crisi della società - prosegue Maria Rosa Cranchi – Abbiamo ascoltato i dolori, le sofferenze e le preoccupazioni di famiglie e insegnanti, condividendo con loro situazioni spesso delicate.

Un percorso difficile ma che ci ha arricchito”.


“Auguri al progetta “La Zattera” e ai suoi operatori – conclude Di Maio – altri venti anni di sfide da affrontare, sicuro che la professionalità e soprattutto l’umanità sempre dimostrata, anche nell’affrontare i casi più difficili, siano la chiave per comprendere i bisogni dei bambini e dei ragazzi e aiutarli a crescere come cittadini”.






























 



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: