none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
. . . . poi i veri guerrieri non scendono in campo .....
Capacità e intelligenza ? Lei dice ?
Ma un politico .....
Signora , mi perdoni, lei sa chi era Cassandra visto .....
. . . . voluto dal 70% di elettori, iscritti e simpatizzanti. .....
Salute e Benessere
none_a
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Calci e Vicopisano
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
di Renzo Moschini
L’ambiente oltre il ballottaggio e il contratto

13/6/2018 - 19:24

L’ambiente oltre il ballottaggio e il contratto


Come alle elezioni politiche  anche a quelle  amministrative l’ambiente non ha certo tenuto banco, anche se i territori locali ne risultano segnati più marcatamente e direttamente.
E se i ballottaggi come è augurabile correggeranno un po’ il tiro, va detto che in ogni caso dopo la partita non può essere considerata conclusa. Non lo sarà ovviamente sul piano locale ma neppure nazionale.
Ho visto che il nuovo ministro dell’ambiente ha incontrato moltissime associazioni ambientaliste per un opportuno scambio di idee.
Ma sull’ambiente tanto sul piano nazionale quanto su quello locale è la politica ossia le istituzioni a tutti i livelli che deve finalmente riprendersi la scena.
A partire naturalmente dal parlamento e le commissioni parlamentari che non mi pare al momento siano operative. Per procedere giù giù alle regioni, alle province (quel che ne resta) e comuni ma anche i parchi e gli altri soggetti istituzionali che operano in campo ambientale. Oggi basta scorrere le cronache d’altronde per verificare che i guai vanno dalle plastiche in mare alle erosioni, dalla gestione selvaggina a quella dei boschi, dall’agricoltura alle frane. Delle politiche di gestione pianificata nazionale, regionale e locale prevista da varie leggi vecchie e nuove –vedi gli ecoreati- si sono nella maggior parte dei casi perse le tracce mentre si preannunciano nuovi condoni e pasticci del tanto sbandierato contratto. Di questo sconcertante e allarmante quadro ne risentono e non poco anche territori con tradizioni importanti e valide come la Toscana e altre.
Ecco partiti e istituzioni devono finalmente uscire da una inspiegabile e dannosa latitanza e riprendersi una scena che gli compete e non solo nelle campagne elettorali.
Renzo Moschini

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: