none_o

Il 29 settembre è una data particolare. Non solo fa subito venire in mente la celebre canzone dell’Equipe 84 ma è anche il giorno del compleanno di Silvio Berlusconi (1936) e di Pier Luigi Bersani (1951). Sarà una combinazione ma proprio in questa data un noto ristorante viareggino della Marina di Levante organizza una “Cena con Corona”, nel senso del Fabrizio. Chi è interessato basta cercare in Internet....

I 10 anni della Voce
none_a
Compleanno
none_a
Il Diario di Trilussa
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
IN RISPOSTA A CICCIO

CANTIERIZZAZIONE E CRONOPROGRAMMA .....
Per qualcuno è finita la pacchia delle lamentele . .....
. . . . . . . . . . . . . appelli di persone " disperate .....
Premetto che non intendo criticare e polemizzare e .....
A cura di: Leonardo Debbia
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Rottamazione: era l'ora!
none_a
Tecnologia e robotica
none_a
San Giuliano Terme, 28 settembre
none_a
San Giuliano, 22-23 settembre
none_a
Arena Metato, 25 settembre
none_a
San Rossore, 22 settembre
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Migliarino Biodanza ASBUC
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Domani forse piove.
Lago
Pista Puccini

16/6/2018 - 11:43


La brutta foto che vedete (il mio cell è da cambiare) è sufficiente per far capire la condizione della pista Puccini. Fra poco sarà inghiottita dalla vegetazione, non sarà più praticabile e i soldi (europei) spesi per la sua realizzazione non avranno ottenuto il loro scopo: quello cioè di creare una pista ciclabile che da Lucca arrivasse fino al mare sulle note del Maestro per lo sviluppo, anche da noi, di quel cicloturismo culturale che va tanto di moda in Europa.


Da noi tarda purtroppo a farsi strada e la condizione della pista dimostra quanto poco le amministrazioni tengano a questa opera, e di conseguenza quanto guardino con scarso interesse allo sviluppo di questo tipo di turismo. Tanto per rimanere sempre indietro e non riuscire a sfruttare dal punto di vista turistico e occupazionale quel molto bello che abbiamo.


Da questo punto di vista stiamo ancora aspettando che la nuova Amministrazione dia qualche segno di novità, cercando di uscire dal vecchio solco della normale amministrazione.


C’è da dire che la pista non sarebbe comunque riuscita ad unire i due punti Lucca-Mare perché interrotta a Vecchiano per la decisione, miope e irresponsabile, di un gruppo di cittadini, democraticamente eletti, ma a mio giudizio con poca attenzione da parte dei vecchianesi.

 

Nick

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/6/2018 - 21:56

AUTORE:
cicloturista2

Sì, ci passano in pochi, a causa delle condizioni, che richiedono l'uso di una Mbt con i fiocchi. Anni fa ci andavo tutti i giorni, incrociando decine di ciclisti, attrezzati o amatoriali. E basta vedere i gruppi di stranieri che passano a San Giuliano e a Ripafratta, che farebbero carte false per avere una loro pista, invece di rischiare la pelle sulle strade

16/6/2018 - 18:40

AUTORE:
Cicloturista

..... perché poi si resta sempre delusi e si rimpiange i soldi buttati via come sempre succede in questa povera Italia.
La prima volta che passai da questa pista ciclabile insieme a un amico entusiasmato, gli dissi aspetta un paio d'anni e poi se ne riparla… Ecco di anni ne sono passati un po' più di due ma la mia previsione si è avverata e il risultato è questo.
I cittadini che si opposero al completamento di questa pista meriterebbero comunque una scarica di scapaccioni ma visto come sono andate le cose li scapaccioni li meriterebbero anche quelli che hanno la risponsabilità della sua manutenzione.
Dico poi a chi di dovere, lasciatela perdere questa pista, non ci spendete più soldi tanto non vale la pena per due o tre ciclisti che ci passano si e no in un mese.