none_o


Era nata per sosta di preghiera ai pellegrini che si recavano a Roma, poi per santificare la processione del Corpus Domini che dalla chiesa di San Ranieri vi si recava a messa e a festeggiare la giornata con bancarelle di dolciumi e  “coperte” per merenda sugli “aguglioli”. Poi, per la cattiva strada che aveva preso la bella strada, tutto si dissolse lentamente fino a che un gruppo di migliarinesi si diedero da fare per chiuderne il transito...

. . . . . . . . . . . . l'epidemia corona virus, .....
. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
Adnkronos Salute
none_a
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Pisa Bocce
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Le aree naturali protette
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
LIBRI (?)
Le emozioni letterarie di Lily

25/6/2018 - 14:09


 
Ci ho provato, Dio sa quanto ci ho provato.

Ma nel profondo l‘amaro mi storceva la bocca, l‘impazienza recalcitrava inviperita. No e poi no. Il rosso è lontano dal bianco e il nero, quello di Ersilia, troppo bello per appartenere a degli esseri viventi.

Ed io sono un lupo, con il fiocco ma sempre lupo. Non agnello. Devo farci i conti.

I lupi sono esseri solitari anche se stanno in un branco, soprattutto sono antipatici. Il loro gruppo è ristretto. Possiedono un‘identità e uno sguardo che trafigge. Sanno quale è il loro posto e ci stanno. Attaccano i pollai perché è la loro natura. Le galline sono in genere stupide o ci fanno. Sono anche decisamente gattemorte, dietro ad un gallo vanesio che alza le piume e cerca di beccare senza chiedersi se sia giusto o ne valga la pena, accecato dal suo inconcludente vivere.

E allora là, in mezzo al bosco ad ululare alla luna. Non il sole che abbaglia ma una luna tonda e rossa, incandescente come la mia rabbia. Il suo bello è che lascia definiti i contorni del territorio da marcare mentre ti accarezza il pelo con delicatezza. Ti ricorda ogni giorno che domani ricomincia l‘avventura. Sei un lupo, ti cacceranno e ti temeranno. Certo non ti sgozzeranno con il tuo permesso. Il fiocco mi fa sempre più schifo. Il fatto è che essere pronti alla solitudine e lontani dal consenso è una scelta di sofferenza.

Certo non andrò al raduno dei coyote. Potrebbero infastidirmi così tanto da avere la tentazione di azzannarli. Naturalmente non perderebbero l‘occasione di ribadire quanto siano antipatici e arroganti i lupi. Quanto siano vigliaccamente sconci e imbastarditi loro. Intruppati in leccamenti oscuri e imbarazzanti.

Non c’ è modo che io diventi come loro. Dio sa quanto ci ho provato e desiderato annullare l ‘ abbandono e venire accettato in una qualsiasi banalità. Ma un lupo non può diventare un agnello anche se lo rispetterà.

Sicuramente non un coyote.

So bene quanto sarebbe stato infinitamente meno difficile e doloroso esserlo e quanto sia forte la tentazione.

Morirò da lupo.

È deciso.

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: