none_o

 “C’è qualcosa che devo dire alla mia gente, in questo nostro procedere verso la giusta meta: non dobbiamo macchiarci di azioni ingiuste. Cerchiamo di non soddisfare la nostra sete di libertà bevendo dalla coppa dell’odio e del risentimento. Io ho un sogno. Che bambini neri e bambine nere, potranno prendere per mano bambini bianchi e bambine nere, come fratelli e sorelle. IO HO UN SOGNO OGGI.”..

Con Borgo di Pratavecchie
none_a
Auguri di Buone Feste
none_a
Migliarino-Pubblica Assistenza
none_a
Metato - Pubblica Assistenza
none_a
Le eco tasse contro i mezzi inquinanti esistono nei .....
Vero, per fortuna c'è sempre chi si ostina a pensare .....
Povero Salvatore C, non ammette che ci sia chi non .....
Bersani e Zingaretti in TV a ripetere la solfa di un .....
Libri
none_a
FIAB-Pisa
none_a
"Nati per leggere" a San Giuliano
none_a
Piante e giardini
none_a
ARCI Migliarino
none_a
Il Teatro nel magazzino
none_a
Marina di Pisa, 19 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Circolo Il Fortino
none_a
Pisa, 12-13 gennaio
none_a
Fiab Pisa
none_a
Associazione Molina mon amour
none_a
  • Circolo Arci Migliarino

      NUOVA GESTIONE LOCALE BAR

    Il Circolo ARCI Migliarino lancia una Manifestazione pubblica di Interesse finalizzata alla ricerca di un gestore del locale bar del Circolo in scadenza marzo 2019. Gli interessati possono rivolgersi direttamente ai consiglieri oppure inviare una mail alla posta del Circolo:  arcimigliarino@gmail.com.
    Scadenza delle domande: 31 gennaio 2019.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


Migliarino
none_a
Promozione Sportiva CSI, ACSI, UISP, CSA
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano-
none_a
La quarta tappa a Viareggio
none_a
Ancora dormi accanto a me
ogni sera più di dieci lustri ormai,
stringi la mia mano nella tua
vuoi essere sicura amore mio,
che ti sono accanto .....
Porti la storia sulle tue antiche spalle.
Porti la storia nel tuo sguardo spento
Che inutilmente vaga nella stanza della memoria.

Porti la storia .....
di Renzo Moschini
none_a
Fai-Cisl
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Le Parole di Ieri
Da Unzi-Dunsi a VATIC

10/7/2018 - 19:33


UNZI DUNSI
Lett: nc.
Era una tiritera che serviva a far imparare ai piccoli, magari con l’aiuto di qualche pezzetto di canna, di legno tagliato a rondelle o di piccoli sassolini, a contare fino a dieci.
 
USCETTO DELL’ORTO
Lett: nc.
Modo dialettale di indicare un condimento semplice ed economico, realizzato senza carne, utilizzando cioè solo le verdure dell’orto.
Era anche diventato un modo per indicare una cosa realizzata in maniera molto semplice, senza difficoltà e senza fronzolo, una specie di “scussa, scussa”. (Come la prima maccjina fotografica di B.B.-red 3)
L’orto, posto di solito nelle immediate vicinanze delle abitazioni, spesso era approssimativamente recintato e chiuso da un cancellino, come un uscio, che veniva comunemente chiamato “uscetto”.
 
 

 

 

                            V         come Vale      

 

                            Val più un moccolo davanti,


                             che una torcia di dietro      
                                                               (Proverbio toscano)
 
VATIC
Più correttamente V.A.T.I.C., con il puntino.
E’ nota l’avventura di questi giovani migliarinesi che ebbe anche l’onore di un articolo sui giornali. Pur nella sua apparente drammaticità è la dimostrazione della ricchezza di idee e di fantasia che pervadeva i giovani negli anni 60, specie quelli che vivevano nei paesi, piccole comunità semichiuse che avevano proprio in questo la loro ricchezza: la vita era più semplice, le distinzioni fra giusto e ingiusto più facili, la presenza di menti fertili facilmente in grado di condizionare lo spirito di tutta la comunità.
Il paese di Migliarino è stato anche particolarmente fortunato per la presenza di moltissimi  personaggi muniti, oltre che di grande fantasia, anche di grande ingegno ed intelligenza.
Come possiamo diversamente classificare questo episodio, se non scomodando ingegno e fantasia?
Un gruppo di persone vestite con tuniche e cappuccio, a capo coperto quindi, che avanzano silenziosamente a piedi in Corso Italia con braccia protese in avanti. Come possono non scatenare attenzione, curiosità ed anche paura? E quello più piccolo davanti? Qual è il suo significato? E la scritta: VATIC, quale segreto si cela dietro questo misterioso messaggio stampato sulla tunica?
I Carabinieri, avvertiti da una valanga di telefonate, si precipitano con una certa preoccupazione, ma poi riconoscono la burla, si limitano ad una ramanzina sulla gravità dell’atto compiuto, rimane quella scritta però, di significato oscuro, di cui chiedono chiarimenti che pare non corrispondano.
Vi andiamo tutti …nel sedere” come spiegazione non coincide perfettamente con le iniziali VATIC, forse qualcuno mente, oppure ha riacquistato quel buon senso che pareva essersi smarrito.
I costumi furono sequestrati e i partecipanti se la cavarono con una segnalazione e una diffida a non ripetere il gesto, pena denuncia alla Magistratura.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: