none_o


 La notizia è di pochi giorni fa e ha lasciato a bocca aperta il grande pubblico; ma non gli addetti ai lavori.  Uno studio del Centro tedesco Helmholtz per la ricerca oceanografica GEOMAR, di Kiel, pubblicato sulla rivista Science Advanced, fa sapere che il nostro Etna, il vulcano più grande d'Europa, sta scivolando lentamente nelle acque dello Ionio....

Vecchiano: Percorsi Partecipativi
none_a
Invito
none_a
Teatro del Popolo Migliarino 26 ott.
none_a
Migliarino - Pubblica Assistenza
none_a
Applicati, leggi meglio. Sono daccordo con loro per .....
. . . morire in conoscenza sia il miglior viatico per .....
Bomba I
bomba II
e giggetto pupazzo perfetto

ASPETTIAMO .....
Tiri in ballo me, ma fai cilecca. La risposta "nel .....
I luoghi dell'eccellenza gastronomica
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Ass. La Voce del Serchio
none_a
Uno Sguardo dal Serchio
none_a
Parrocchia Madonna dell'Acqua
none_a
Circolo Il Fortino di Marina di P.
none_a
Fiab Pisa
none_a
San Giuliano, 21 ottobre
none_a
Palaia
none_a
ASBUC Migliarino, 19 ottobre
none_a
  • Teatro del Popolo 26 ottobre

      Sulla mia pelle film di A. Cremonini

    È prevista, via Skype, una rappresentanza della famiglia Cucchi.

     

  • ASSEMBLEA ASBUC

      giovedì 4 ottobre, ore 21


    Si avvicina il giorno dell’assemblea pubblica per far sì che venga rinnovato il Comitato di amministrazione dei beni di uso pubblico di Migliarino con votazione Domenica 28 ottobre, presso l’Auditorium ASBUC- Via S. D’Acquisto 1.


Pontasserchio
none_a
Pappiana
none_a
COMUNICATO MIGLIARINO VOLLEY 1984
none_a
ASD PISA BOCCE
none_a
Io che ho spiegato le vele tutte finché la riva scompare,
esplorato ogni terra invisibile,
ogni visibile mondo, sfidato correnti, mostri marini, .....
Il giorno sabato 22 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, a San Giuliano Terme, in Piazza Italia,
GAZEBO LEGA . . . per un'iniziativa veramente interessante .....
di Fortunato Angelini
Il Lago “muore”

13/7/2018 - 20:20

Con la politica degli annunci, il Lago “muore”


Signor Presidente, un garbato consiglio, si impegni  a far funzionare e realizzare le scelte fatte da tempo dal Consorzio per migliorare le acque del lago, senza timore o paura di chi c’era prima di lei. Sul lago si notano molti annunci del Consorzio, ma pochi interventi nuovi rispetto al passato e nemmeno la valorizzazione di quello che già è stato fatto e che funziona. Si legge sulla stampa del 13 luglio, di una ulteriore sperimentazione di fitodepurazione delle acque, con metodo nuovo, utilizzando un’alga prodotta in serra, tecnica in fase di sperimentazione a Siena.

Un finanziamento non ancora stanziato di soli 100.000.
Ben vengano tutte le iniziative in collaborazione con le Università, rivolte alla salvaguardia delle acque del Lago e dell’intero bacino. E’ importante infatti che il Consorzio continui a investire nella ricerca scientifica, ma non comprendiamo perché si continui a ritardare l’ampiamento deciso dalla Regione, dell’impianto esistente, che ha già dimostrato di funzionare e portare beneficio al Lago.
L’area di San Niccolò, realizzata dall’ex Consorzio nel 2012 per un costo di 500.000 mila euro ha ottenuto risultati strabilianti. Unica nel suo genere e per questo attenzionata dal mondo scientifico a livello europeo, seguita dal gruppo di lavoro del Prof. Bonari della Scuola Sant’Anna di Pisa, eccellenza italiana, ha soddisfatto tutto il mondo scientifico e ambientalista, tanto che i risultati prodotti convinsero la Regione a stanziare 2,4 milioni di euro, che giacciono dormienti nelle casse del Consorzio da 5 anni!
Perché il Consorzio non ritiene strategico l’impianto già realizzato, che rappresenta una soluzione reale rispetto all’emergenza eutrofizzazione del Lago di Massaciuccoli, che da anni vede tanti soggetti autorevoli riuniti attorno al suo capezzale? 

Perché il Consorzio non valorizza adeguatamente un investimento pubblico di 3 milioni di euro, reali e già incassati, preferendo procedere a colpi di annunci di progetti sperimentali, con risorse limitate non ancora disponibili?
La sensazione è che siamo passati dalla comunicazione del ‘già fatto’ a quella del faremo.

Che sia forse finalizzata ad altri obiettivi?
 
__________________________________________________________________________
Comunicato stampa del Gruppo di minoranza dell’Assemblea del Consorzio 1 Toscana Nord
Fortunato Angelini, Pietro Casali e Rolando Guidi.





Fonte: fortunato.angelini@virgilio.it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/7/2018 - 17:39

AUTORE:
IL CONTE MAX

LEGGO LA RISPOSTA, PUNTUALE DA PARTE DEL PRESIDENTE DEL CONSORZIO 1 TOSCANA NORD

AGGIUNGO: ATTACCHI POLITICI IN ANTICIPO LE VOTAZIONI CI SARANNO NEL 2019

"Ancora una volta, il consigliere di minoranza Angelini usa il suo ruolo per gettare discredito sull'ottimo lavoro che stanno realizzando i tecnici ed i dipendenti versiliesi del Consorzio di bonifica 1 Toscana nord. Lo fa, riportando notizie prive di fondamento, che dimostrano quanto sia, a tutti gli effetti, un amministratore poco informato: il progetto per l’ampliamento dell’impianto di fitodepurazione del lago di Massaciuccoli, infatti, sta andando avanti. Così il Consorzio di Bonifica 1 Toscana nord, con una sua nota ufficiale, risponde alle critiche mosse dal consigliere di minoranza Fortunato Angelini.
"Realizzato il progetto di ampliamento e fatta la conferenza dei servizi, che ha registrato il parere favorevole di tutti i soggetti interessati, il Consorzio si è trovato a dover attendere il superamento di tutte le difficoltà burocratiche relative agli espropri, atto necessario per acquisire le aree. Siamo certi che entro l'estate i lavori di ampliamento dell'area di fitodepurazione più grande d'Europa saranno appaltati – prosegue il Consorzio di Bonifica –. L'ampliamento dell'attuale impianto, che passerà da 15 a 40 ettari, è quindi in atto e consentirà di aumentare notevolmente sia la quantità di acqua trattata che la qualità dell'effetto depurativo, favorendo un processo di miglioramento ambientale di tutto lo specchio palustre".
"Il Consorzio sta garantendo il massimo impegno, per la sicurezza idraulica ed ambientale del lago – conclude il Consorzio -. Chi non fa altrettanto è proprio Angelini, che in questi cinque anni, in cui i consorziati lo hanno designato al ruolo di opposizione, ha saputo solo criticare, senza portare alcun contributo positivo al lavoro del Consorzio e dei suoi dipendenti".