none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
Salvini era al governo nel posto che voleva, si è .....
E' una regola: due volte al mese, primo e terzo lunedì .....
A parte il fatto che appare assai singolare mandare .....
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Dal mondo
none_a
Pisa
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
Confcommercio
none_a
Molina di Quosa, 25 gennaio
none_a
Pisa, 24 gennaio
none_a
Pisa
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Val di Serchio
di Marlo Puc
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Moschini
none_a
Gli Amici di Pisa esprimono mo
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Terricciola, 29 luglio
inCantinaJazz - Terre di Pisa Tour

26/7/2018 - 11:28

Domenica 29 luglio secondo dei dieci appuntamenti di "inCantinaJazz - Terre di Pisa Tour", la tournée di CantinaJazz realizzata grazie al supporto della Camera di Commercio di Pisa e delle Cantine e dei Produttori aderenti al brand "Terre di Pisa", e grazie alla preziosa collaborazione coi docenti di "Analisi Sensoriale" del Corso di Studi in Viticoltura ed Enologia dell'Ateneo Pisano.

 

Protagonista e ospite di questo appuntamento è l'Azienda Agricola Castelvecchio di Terricciola, certificata biologica, che presenta non solo i suoi vini ma anche i prodotti del suo orto, il suo olio extravergine d’oliva, il pane e formaggi e carni prodotte da collaboratori limitrofi, per una degustazione ad altissimo tasso di genuinità, rigorosamente a km0.

 

Castelvecchio allestisce una cena con servizio ai tavoli, durante la quale

si svolgerà CantinaJazz: la degustazione tocca, in crescendo, diversi vini dell'azienda, chiudendo in bellezza con l'Armida, il pluripremiato vinsanto dall'eccezionale caratura.

 

Altrettanto eccezionale la performance musicale affidata a un agguerritissimo Emiliano Loconsolo quintet, che vede la sezione ritmica composta da Piero Frassi (piano), Mirco Capecchi (contrabbasso) e Vladimiro Carboni (batteria), accompagnare la voce di Emiliano Loconsolo e l'ospite speciale Moraldo Marcheschi, sassofonista dal timbro suadente e coinvolgente.

Sul palco, l'Emiliano Loconsolo Quintet si alternerà con le poesie di Michele Cristiano Aulicino, che affrontano con vivace successo l'arduo compito di saldare insieme i vari momenti dello spettacolo.


Castelvecchio aprirà i cancelli alle 19, accogliendo gli spettatori con "un Tocco di Ginger" un long-drink a base del Tocco, il rosato dell'azienda, invenzione locale marcatamente rinfrescante.

Al contempo, Castelvecchio proporrà di degustare il proprio olio EVO su crostini e su verdure in pinzimonio.


Dalle 19 alle 20, la visita della cantina e dei locali per l’appassimento delle uve per la produzione del Vin Santo. 


Alle 20 il pubblico siederà al tavolo nello splendido balcone naturale con vista sulle balze terricciolesi (in caso di pioggia l’evento si svolgerà nel salone dei ricevimenti)  e inizierà il percorso eno-gastro-musicale di CantinaJazz, che in questo appuntamento prevede quattro momenti.


Il primo momento è affidato al Picchio 2017, gradevolissimo per acidità fresca e di ottima beva, che verrà accompagnato da un set di antipasti comprendente: un crostone al pomodoro fresco, un crostino al rigatino e taleggio e una frittatina di patate e cipolle.

Qui il repertorio musicale si adeguerà alla semplicità strutturale, all'immediatezza e alla giovanilità del vino, proponendo brani musicalmente assai intuitivi, orecchiabili e di immediata comprensibililtà.


Nel secondo momento è di turno il Tocco 2017, rosato che gioca sempre nel campo della freschezza e della giovanilità, ma aumentando la struttura e la persistenza in bocca.

Nel piatto vedremo delle lasagne vegetali preparate con le verdure degli orti di Castelvecchio.

Col Tocco il repertorio musicale si arricchisce di struttura e, pur continuando a proporre motivi ben noti e orecchiabili, aumenterà la complessità di scrittura e diventerà più incisivo il ritmo.


Il terzo momento vede protagonista Le Balze 2015, Terre di Pisa Rosso DOC, che esprime al meglio il vigore e la potenza del Sangiovese pisano.

Lo stacco di sapore e struttura è tale che nel piatto, a bilanciare la potenza del vino, viene chiamata una grigliata mista di maiale e tacchino, insieme a fagiolini croccanti e un'insalata di pomodori.

Per descrivere musicalmente la personalità di questo vino, avvolgente, caldo e pacato insieme, anche la musica farà un balzo di complessità, stavolta presentando brani in grado di scaldare il cuore e dare una sensazione di avvolgenza.


Infine, l'Armida 2013, pluripremiato Vinsanto del Chianti DOC di Castelvecchio, che lo cura come si conviene al gioiellino della casa: cernita delle uve, appassimento per minimo 3 mesi e affinamento fino al 5° anno successivo alla vendemmia, per ottenere una quintessenza di dolcezza.

L'accompagnerà un dolce a sorpresa, e sicuramente dei brani musicali altrettanto dolci.


La fine dello spettacolo è prevista per le 22:30.


Tutto il cibo è curato dall'Azienda Castelvecchio.

La degustazione tecnica dei vini è affidata al sommelier Luca Barsanti.


Il costo della serata è di 40 euro tutto incluso; sono previste riduzioni per bambini e ragazzi.

La serata è riservata ad  un numero massimo di 80 persone per cui è strettamente necessario prenotare quanto prima via email

( info@cantinajazz.com) o per telefono/whatsapp al 320 8787288. 


Per ulteriori informazioni consultare il sito www.cantinajazz.com o chiamare il numero delle prenotazioni.

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: