none_o

Parimenti all’amico Maini anche io faccio deroga al principio di non uscire più sulla Voce se non quando l’argomento è eccezionalmente importante. E questo video lo è! Il professor Galimberti spiega tutto, e con grande chiarezza. Un’ occasione per capire il particolare momento storico in cui viviamo. Da ascoltare per riflettere.
 

Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
. . . . . . . . . . . . . Draghi c'è! . . . . . .....
Una partita al cardiopalma quella degli under 21 con .....
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Un colpo al cerchio ed uno alla botte? mavvedrai!
none_a
Di Barbara Palombelli (a gentile richiesta)
none_a
Di Luca Barbuti
none_a
Di Franco Marchetti
none_a
Nodica, 4-7 e 11-14 luglio
none_a
Le mosse dei militari per danneggiare Renzi
none_a
MATTEO RENZI

ENRICO LETTA

PD
none_a
di Stefano Ceccanti; costituzionalista e dep.Pi
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Consulta del Volontariato San Giuliano Terme
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
B. Etruria, Consip, AF-Renzi
Può esistere un colpevole in assenza di reato?

5/8/2018 - 13:44

Può esistere un colpevole in assenza di reato? Può esistere uno scandalo in assenza dell’oggetto dello scandalo? Cos’hanno in comune Banca Etruria, Consip e il cosiddetto “Air Force Renzi”?

Andiamo con ordine. Sul “caso” Etruria e su Baschi è stato detto e scritto di tutto e di più, ma – con pochissime eccezioni – non sono stati a sufficienza chiariti alcuni punti determinanti della vicenda: Maria Elena Boschi ha o non ha favorito il padre nella sua vicepresidenza della Banca? Oggi sappiamo che no, non lo ha favorito; anzi il governo Renzi ha commissariato la Banca della quale il padre dell’allora ministro Boschi era vicepresidente procurandogli, a conti fatti, nocumento.

E, ancora, il padre di Maria Elena Boschi ha per caso intascato danaro sotto qualsiasi forma nel corso del suo mandato, è stato in qualche modo corrotto o ha ricevuto tangenti?

No.

Ha forse commesso violazioni di legge o atti che siano stati in qualche modo censurabili?

No.

E, allora, esattamente di che cosa è stata accusata Maria Elena Boschi per il presunto conflitto d’interesse?
La questione Consip è, qualora possibile, ancora più paradigmatica. Oggi sappiamo che un magistrato, con l’aiuto di alcuni tutori dell’ordine avrebbe montato un castello accusatorio nei confronti della famiglia Renzi, rivelatosi poi del tutto infondato.

Nel frattempo, però, certi giornali che si autodefiniscono “liberi” hanno venduto copie su copie, certi giornalisti hanno pubblicato e venduto libri mentre altre famiglie sono state poste per mesi sotto i riflettori mediatici con gravissime ripercussioni; anche sul piano personale. E, cosa più importante di tutte, l’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi, è stato affossato nei consensi che hanno poi portato alla débâcle del 4 marzo (è storia recente ed è tutta ricostruibile facilmente).
La questione Air Force «Renzi» è l’ultima chicca di questo sistema di disinformazione che ha fatto presa nell’opinione pubblica.

Matteo Renzi è stato messo sotto accusa (mediatica, ovviamente) per avere stipulato un contratto di noleggio per l’utilizzo di un aereo di Stato, da utilizzare per le missioni ufficiali e istituzionali all’estero sul quale non ha mai messo piede e che, nelle intenzioni dell’ex premier, avrebbe dovuto essere il biglietto da visita per tutti (tutti!) gli uomini delle istituzioni che si fossero recati in missione all’estero. Ciononostante ministri della Repubblica hanno potuto “vendere” la rottamazione dell’aereo di Stato (al netto delle penali che con ogni probabilità si dovranno pagare) come un atto di giustizia nei confronti del popolo sovrano.
Cos’hanno in comune queste vicende è presto detto e, per farlo, ci facciamo aiutare dai versi di Rossini:

“La calunnia è un venticello, un'auretta assai gentile che insensibile, sottile, leggermente, dolcemente incomincia a sussurrar. […] E il meschino calunniato, avvilito, calpestato, sotto il pubblico flagello per gran sorte va a crepar”.

In altre e meno poetiche parole con la forza della calunnia, della mistificazione della realtà, della torsione dei fatti a proprio tornaconto, nemici interni ed esterni (e non so chi abbia prevalso tra i due) hanno fatto in modo di abbattere quello che coi fatti, con gli atti, con i provvedimenti avrebbe potuto essere il “vero” cambiamento per questo gattopardiano Paese, dove tutto sembra cambiare solo per mantenere le posizioni di vantaggio di alcuni su altri.
Fantasie?

No!

tragica realtà!


Fonte: Fabrizio Pulvirenti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/8/2018 - 11:17

AUTORE:
democratico

Un bravo cane fa bau bau per far felice il padrone???

Questi, in numeri, i primi 1.000 giorni del governo Renzi:

- PIL: +1,6% dal pirmo trimestre 2014 al terzo trimestre 2016.
- Rapporto deficit/pil: -0,4% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.
- Debito pubblico: -43 miliardi (Agosto e Settembre 2016).
- Consumi famiglie: +3% dal primo trimestre 2014 al secondo trimestre 2016.
- Occupati totali: +656mila da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Occupati dipendenti permanenti: +487mila da febbraio 2014 a settembre 2016.
- Inattivi: -665mila da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Tasso disoccupazione: -1,1% da Febbraio 2014 a settembre 2016.
- Tasso disoccupazione giovanile: -5,9% da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Produzione industriale: +2,3% da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Export: +7,4% da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Bilancia commerciale: +18,3 mld da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Fiducia consumatori: +13,4% da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Procedure di infrazione con la Commissione Ue: -47 (da 119 a 72) da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
- Adozione decreti attuativi: +32% da Febbraio 2014 a Settembre 2016.
Jobs Act (riforma del lavoro)
Stop Irap e taglio dell'Ires
80 euro per 11 milioni di italiani che guadagnano meno di 1.500 euro al mese
80 euro in più al comparto sicurezza
Riduzione del canone Rai da 113 euro del 2015 a 100 euro del 2016 che diventeranno 95 nel 2017 e si paga direttamente nella bolletta della luce.
Abolizione della tassa sulla prima casa, Imu e Tasi
Abolizione di Equitalia, dal 30 giugno 2017
Stop tasse agricole, 1,3 miliardi in meno
Processo civile telematico
Banda ultralarga e crescita digitale
Unioni civili
Divorzio breve
Norme per la non autosufficienza
Legge sul 'Dopo di noi'
Riforma Terzo settore e servizio civile
Legge contro il caporalato
Bonus bebè di 960 euro l'anno per ogni nuovo nato per 3 anni
Aumento pensioni minime da un minimo di 100 euro a un massimo di 500
Riforma del cinema e audiovisivo
Riforma La Buona scuola
18App, 500 euro per tutti i giovani che compiono 18 anni nel 2016
Legge contro i reati ambientali
Reato di depistaggio
Tetto stipendi Pubblica amministrazione a 240 mila euro.

Quando le chiacchere stanno a zero, contano i fatti.

i grandi non sono mai stati dei gran simpaticoni, mentre Salvini e Di Maio partecipano alla gara dei piacioni.

6/8/2018 - 10:44

AUTORE:
Bau bau

L'hanno preso un po' di mira, è vero, ma bisogna dire che lui si presta bene. E' presuntuoso e antipatico, oltre ad avere commesso molti errori.
Oramai rimane simpatico a pochi. Alcuni sono onorevoli e hanno legato a lui il loro futuro, altri sono amici giornalisti che selezionano gli articoli a lui favorevoli.
Ci vuole ben altro per cambiare idea.