none_o

Passaporto verde: anche il nome dovrebbe far riflettere e rassicurare. Il verde è il colore delle possibilità, del benvenuto, dell’accoglienza, della tolleranza e della salute. Rifiutarlo sembra da sciocchi, da sprovveduti, da fuori dal mondo reale, forse anche da manipolati, da chi mette in questo rifiuto, in questa protesta, molto di più di quello che in effetti ci dovrebbe essere. Alla base, forse, una buona dose di ideologia per essere sempre contro, contro il sistema....

Siamo stati chiusi in casa e per disposizione governativa .....
Quelli che lei chiama ignoranti irresponsabili sono .....
. . . . . . . . . . . . Anche il codice della strada .....
Abbiamo vinto contro malattie terribili come il vaiolo .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


UN IMPEGNO COSTANTE PER MANTENERE VIVO IL PASSATO E FRUIRNE ANCORA IN FUTURO

Pisa, 11 novembre
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
no vax? Portateli a visitare un reparto"
none_a
Pisa, 15 e 17 ottobre
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
È con te
Facciamo oggi quella scelta
Oggi in due ma restiamo sempre noi
È con te
Che la vita è come foglia
Noi leggeri saggi dentro vuoti mai
Sei .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Confagricoltura Toscana
Bistecca patrimonio dell'umanità

13/9/2018 - 19:45

Il presidente Miari Fulcis: «Pronti a collaborare per l'avvio delle procedure di candidatura»


Bistecca patrimonio dell'umanità: Confagricoltura Toscana dice sì al comitato promotore
L'associazione si schiera a favore della proposta del sindaco Nardella per inserire questo taglio di carne nella lista dell'Unesco

Firenze, 13 settembre 2018 - «La bistecca alla fiorentina è un caposaldo della nostra tradizione, rappresenta la storia e la cultura gastronomica della nostra città, e ha contribuito a trasmettere in tutto il mondo il nostro stile di vita e la passione per il gusto, la semplicità e la sostenibilità» dichiara il presidente di Confagricoltura Toscana, Francesco Miari Fulcis all'indomani della proposta lanciata dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, di inserire questo taglio di carne nell'elenco dei patrimoni dell'umanità.
«Come associazione di categoria siamo pronti a fornire il nostro supporto per la costituzione del comitato promotore, così come ipotizzato da Nardella, in previsione dell'incontro del 4 ottobre con il presidente dell'ufficio italiano dell'Unesco, Franco Bernabé» prosegue Miari Fulcis.
Il primo cittadino fiorentino, dopo aver comunicato all’ambasciatrice d’Italia presso l’Unesco a Parigi, Vincenza Lomonaco, l’intenzione del Comune di Firenze, in accordo con l’Accademia della Fiorentina, di avviare la relativa procedura di candidatura, ha infatti auspicato la creazione di un “comitato promotore”.
«Confagricoltura Toscana è pronta a fare la sua parte» conclude il presidente. «Tutelare questo piatto significherà anche affermare e promuovere il rispetto di principi fondamentali come la sostenibilità e la tipicità dei prodotti delle nostre terre». 


Barbara Gabbrielli
Mail. ufficiostampa@gallitorrini.com


Lorenzo Galli Torrini
Mail. lorenzo@gallitorrini.com






















+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/9/2018 - 12:25

AUTORE:
beppe

Anch'io mangio la carne ogni tanto e mi piace, ma a tutto ci deve essere un limite. Finchè si tratta di salvaguardare le opere dell'ingegno umano l'Unesco mi va anche bene. Ma che debba interessarsi anche della bistecca mi sembra un'esagerazione. E perchè solo di chianina e non, ad esempio di gnu? Credo che Nardella pensi al progetto Unesco per proteggere i "Capolavori del patrimonio orale e immateriale" che ha già inserito nel 2010 la dieta mediterranea nei capolavori dell'umanità. E poi, sapendo che la fiorentina è diventata patrimonio dell'umanità, come farei a mangiarla senza avvertire un profondo senso di disagio e di empatia verso la mucca madre che non può più neanche dire a Nardella e soci: MUUUUUH! Ecco, m'avete levato la parola di bocca!

16/9/2018 - 10:13

AUTORE:
Belzebù

Fatevi sponsorizzare dalle case farmaceutiche che confezionano la pasta per trattenere la dentiera perché per mangiare la bistecca servono denti ben saldi oltre che bocche sorridenti e soddisfatte!