none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

Sono contento che Renzi abbia fondato un nuovo partito. .....
Non mi sono mai sognato di voler attaccare personalmente .....
Non so se hanno pagato per il suolo pubblico o se fosse .....
Caro Amico che ti firmi affamato forse sei affamato .....
Intervista a Matteo Renzi
none_a
RICCARDO MAINI sempre Residente a MdA
none_a
di GIUSEPPE TURANI
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano 5 Stelle
www.vecchianoa5stelle.it
none_a
Governo Conte
none_a
"Guarisce da solo, anche ascoltando Iglesias".
none_a
LILIANA SEGRE, 89 anni oggi.
none_a
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
San Giuliano Terme, 15 settembre
none_a
Cioccolato
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Vecchiano, 27 settembre
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Migliarino Auditorium ASBUC
Doppio colpo per Migliarino oggi

20/9/2018 - 8:27


 Una giornata che inaugura la nuova stagione e che speriamo accontenti il Paese.  

Debra ne sembra convinta!

 

MIGLIARINO. Ogni bel gioco dura poco, recita un vecchio adagio. Venerdì 21, alle 20 e 30, l'ASBUC ospita l'ultimo appuntamento del Bianchi e Neri Piano Fest Tuscany, la rassegna di Sandro Ivo Bartoli che anche quest'anno ha raccolto il plauso di un vasto ed entusiastico pubblico.

«Ne sono molto felice – dice il maestro – soprattutto perché dopo venerdì sparirò dalle scene locali per un po': mi aspetta una serie di impegni, grandi e piccoli ma tutti cari, che mi farà viaggiare in su e in giù per l'Europa. Ma ci pensi? La gioia di affrontare il mondo dopo aver salutato la mia gente? Non è mica un privilegio da poco...»

Ne parla spesso, Sandro, dei privilegi: quello di lavorare con la Musica, con i grandi Maestri del passato, quello di trovare tanta gente straordinaria lungo la sua strada,

«In fondo ognuno è a modo suo straordinario. Basta ascoltarlo. Come la Musica. Io sono un uomo ordinario che si è trovato a vivere una vita straordinaria, ed anche questo è un privilegio»

Venerdì ha intitolato il concerto “Arabeschi e ghirigori Romantici”, un omaggio all'Ottocento musicale: Schumann, Debussy, Čajkovskij e l'amato Liszt: 

«Il titolo è stata la cosa più facile di questo programma che mi ha fatto dannare – dice – perché ogni anno è la stessa cosa: ci vuole il “gran finale”, il “crescendo rossiniano”, ma Rossini lo avevo già fatto l'anno passato... Schumann e Debussy hanno scritto “arabeschi”, musica soave e deliziosa, forse un po' fuori dalle righe ma molto bella. Debra (la violinista canadese Debra Fast, compagna di Bartoli sul palco e nella vita) farà ascoltare la meravigliosa Serenata Melancolica di  Čajkovskij – una della cose più belle che il maestro russo abbia partorito – e poi sì, chiuderò io con un paio di cose del mio amato Franz: sai, qualche mese fa c'è stato un po' di scalpore perché pare che Liszt abbia dato il primo recital per pianoforte solo non a Londra, come precedentemente creduto, bensì a Pisa. Siccome il Bianchi e Neri è nato per celebrare le origini toscane del pianoforte, come potevo passare una notizia così? Il mio, dunque, sarà un modesto omaggio a questo maestro che adoro, e che a Pisa passò diverso tempo. Suonerò una Leggenda e il Grosses Konzertsolo, il “gran solo da concerto” che il dedicatario originale (Adolf Henselt, uno dei più grandi virtuosi di pianoforte dell'Ottocento) dichiarò ineseguibile e che toccò proprio a Liszt dimostrare il contrario. Vedi? Ogni pezzo ha una sua storia, una sua “personalità”, e a me tocca il privilegio di farli rivivere...».  

Al Bianchi e Neri Piano Fest, ogni concerto è seguito da squisite degustazioni di prodotti culinari e questa volta sarà lo chef Massimo Rutinelli a deliziare i palati del pubblico:  

«Non ho idea di che cosa abbia preparato, e preferisco non saperlo, tanto Massimo farà miracoli, con la sua “Pasta dei Miracoli”». 


“Arabeschi e ghirigori romantici”, ultimo appuntamento del Bianchi e Neri Piano Fest Tuscany, va in scena all'auditorium Asbuc di Migliarino Pisano venerdì 21 alle 20,30.

Ingressi 25 e 20 Euro (cena e concerto, in prevendita presso Tabaccheria Cerqua, Migliarino, ed Edicola Tabacchi Baglini, Vecchiano). Riduzioni per under 18, over 65, soci Unicoop Firenze.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/9/2018 - 9:22

AUTORE:
Chery

La salute del corpo e dello spirito dovrebbe procedere sempre in tandem perché l'uno è fautore del benessere dell'altro, invece succede talvolta che le gambe non riescono a seguire i bisogni dell'anima così il corpo diventa rigido e pesante mentre l'anima sempre più leggera e svolazzante...
La musica è talmente salvifica che riesce a ridare ritmo alle membra intorpidite, a rianimare la mente affaticata o prostrata e a risvegliare il cuore facendolo palpitare.
E allora?...non resta che partecipare!