none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
Visita del ministro Centinaio
Incendio Monti Pisani

25/9/2018 - 20:05

Incendio Monti Pisani, visita del ministro Centinaio. Mazzeo, Nardini, Pieroni (PD): “Grave scorrettezza nascondere l’arrivo del Ministro, stiamo vivendo ore tragiche, no alle strumentalizzazioni”

 
“Non comunicare al presidente della Regione l’arrivo del ministro sul territorio, soprattutto in una situazione d’emergenza è una gravissima scorrettezza istituzionale che non si può giustificare in alcun modo.

Tanto più che il presidente Rossi è stato presente fin da subito, in prima linea, per coordinare gli interventi di somma urgenza offrendo la piena disponibilità della Regione alle amministrazioni e ai cittadini colpiti. Solo poche ore fa, in aula, abbiamo approvato una mozione unitaria, sottoscritta da tutti i gruppi politici, con la quale ci impegniamo ad offrire un sostegno concreto a questi territori anche come Consiglio regionale, poi la notizia della visita di Centinaio, arrivata quasi per caso.

Allora viene da chiedersi: c’è davvero bisogno di strumentalizzare quello che sta succedendo per meri fini politici? No, decisamente no. In circostanze come questa del tremendo incendio che sta devastando i monti pisani ciascuno di noi è prima di tutto rappresentate delle istituzioni, senza distinzione di colore politico e questo vale, ancora di più, per un ministro della Repubblica.

La sua visita deve essere un’occasione per mostrare da vicino a Centinaio, al sottosegretario e ai tecnici del ministero, la drammatica situazione che stanno vivendo i nostri territori affinché anche il Governo possa muoversi al più presto per sostenere il recupero, le bonifiche e ogni altra azione necessaria. Non è e non deve diventare una passerella politica o un’occasione, l’ennesima, per scattarsi un selfie da postare sui social.
L’obiettivo adesso è stare vicino alle comunità, offrendo loro il massimo supporto possibile, tutto il resto è marginale e, quando si stratta di strumentalizzazione, addirittura dannoso”.
Così i consiglieri regionali pisani Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni commentando la notizia dell’arrivo del ministro della Politiche agricole e il dibattito in aula per la sospensione dei lavori.
 
 
 
 
Arianna Arezzini
Consiglio regionale della Toscana
Gruppo Partito Democratico
assistente ufficio comunicazione

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: