none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....
Apprezzo l’impegno, ma il risultato è scarso, .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
Sinistra Civica Ecologista–Sinistra Italiana–Europa Verde Verdi
none_a
L'opinione di LILLY CAMOLESE
none_a
dal web (a cura di BB, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
Biblioteca Comunale di Pontedera.
Fondazione Charlie Onlus

8/10/2018 - 13:10

 
Chi sono gli adolescenti di oggi? Con quali strumenti comunicano, attraverso quali linguaggi esprimono le loro emozioni? Come possiamo imparare ad ascoltarli e ad avvicinarci a loro?
La fondazione Charlie  Onlus ha il piacere di presentare due nuove interessanti conferenze sull’adolescenza, in programma per il 15 ottobre e il 14 novembre presso la Biblioteca Comunale di Pontedera.
Procedendo lungo il percorso di approfondimento di temi legati alla comunicazione tra e con gli adolescenti, già affrontati nei precedenti incontri, proponiamo stavolta due dibattiti incentrati su alcuni aspetti rilevanti della vita online dei ragazzi.


Tiziana Mancini, docente dell’Università di Parma, illustrerà il panorama variegato in cui si forma l’identità degli adolescenti di oggi descrivendo come si sviluppa la personalità di un ragazzo all’interno della dimensione virtuale, grazie agli innumerevoli stimoli e opportunità a loro disposizione ma anche attraverso insidie ed ostacoli. Sarà affrontato anche il tema della multiculturalità a cui i giovani sono sempre più esposti.
Giuseppe Riva, professore dell’Università Sacro Cuore di Milano e autore del volume “La solitudine dei nativi digitali” uscito in edicola questa settimana all’interno della collana “Genitori si diventa”, affronterà invece il tema dei linguaggi usati dagli adolescenti e delle modalità di comunicazione e relazione che si sono sviluppate attraverso l’utilizzo dei dispositivi tecnologici (smartphone, tablet) e di Internet, ambiti in cui gli adolescenti di oggi sono immersi fin dalla nascita.


In entrambi i casi sarà messo in evidenza il ruolo degli educatori (genitori, insegnanti) e saranno forniti spunti di riflessione, per rendere la comunicazione con gli adolescenti più fluida ed efficace.
Gli incontri, ad ingresso gratuito e aperti a tutta la cittadinanza, hanno lo scopo di offrire un’opportunità per approfondire la conoscenza di una generazione che presenta molti aspetti apparentemente difficili da comprendere, e generare un dialogo attivo tra il pubblico e i relatori.
Charlie Telefono Amico è tornato a concentrarsi attivamente sull’adolescenza, per essere in grado di offrire un ascolto sempre più specializzato e mirato a questa fascia di popolazione, intercettando i loro bisogni e adeguando gli strumenti comunicativi sulle necessità e sulle abitudini dei ragazzi.

Di questo percorso di studio, la Fondazione Charlie Onlus desidera rendere partecipe tutta la cittadinanza, al fine di generare una collaborazione più efficace e produttiva, e per essere presenti al fianco di chiunque desideri parlare, raccontarsi e confrontarsi.
Perché Charlie rappresenta un’importante e preziosa risorsa per tutti, un’opportunità di crescita personale, di incontro, di continuo apprendimento e siamo felici di poter condividere questa esperienza con il nostro territorio.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri