none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Non serve firmarsi, basta anche uno pseudonimo per .....
Nel programma elettorale del mio partito, il PD c'era .....
Buongiorno Alessandro e buongiorno a tutti i lettori .....
Dico soltanto, che per ostentare e compiacersi della .....
Giovedì 13 agosto, alle ore 12 a Coltano
none_a
Sinistra Civica Ecologista
none_a
Sant' Anna di Stazzema, Eros Tetti (Europa Verde Toscana)
none_a
Rafforzare il legame caccia-agricoltura
none_a
CascinaOltre
none_a
Per Forza Italia: Roberto Sbragia
none_a
Vincenzo Marini Recchia
none_a
di Giancarlo Lunardi
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
Marina di Pisa, 14 agosto
none_a
Tirrenia, 14-15 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
GIOVEDI 13 AGOSTO LA SESTA TAPPA
none_a
Pontasserchio, 7-8-9 agosto
none_a
Marina di Pisa, 7-8-9 agosto
none_a
Tirrenia, 8-9 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
Via di Palazzetto:
approvato il progetto di riqualificazione

26/10/2018 - 16:31

 
Di Maio: “Passo importante a beneficio di residenti e attività economiche”

 San Giuliano Terme (PI), 26 ottobre 2018 – Ammonta a 611.624,71 euro l’impegno economico previsto dal progetto di fattibilità per la riapertura di via di Palazzetto, tra San Giuliano Terme e Asciano.

Il progetto, approvato in linea tecnica dalla Giunta comunale lo scorso 16 ottobre, permetterà di consolidare i due ponti e l’argine tra i due fossi che da un anno e mezzo non consentono la riapertura al traffico della strada. 
 
Il fatto. Via di Palazzetto, ubicata tra Asciano e San Giuliano Terme, è stata chiusa al traffico circa un anno e mezzo fa a causa del cedimento del muro d'ala del ponticello sul canale di bonifica idraulica "La Vicinaia" in località La Figuretta nonché per il cedimento di porzione del rilevato stradale di via Sant'Elena in fregio al canale di bonifica idraulica denominato "La Carbonaia".

Questo è un punto idraulico particolare nel quale i due fossi formano il fiume Morto passando sotto il fosso del Mulino che viene da San Giuliano Terme per sfociare a Pisa in Arno al ponte della Fortezza.

 

“Il tratto interessato dai cedimenti strutturali, spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Mauro Becuzzi  comprende un ponte in cemento armato sul fosso della Vicinaia, un ponte mediceo sul fosso della Carbonaia e il tratto di strada che collega i due ponti situata in testa all'argine che divide i due fossi.

La strada è comunale, ma la competenza sui fossi e sulle relative arginature è del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, ente istituito e sotto il controllo della Regione Toscana.

Dopo aver ricevuto i nulla osta necessari da parte di tutti gli enti interessati, tra cui anche la Soprintendenza, si è giunti alla ratifica del progetto per la ristrutturazione dei due ponti, quello mediceo sul fosso della Carbonaia e quello sul fosso delle Vicinaie, e del tratto di strada che li collega, in modo da poter riaprire la viabilità tra via di Palazzetto, via Puccini e il proseguimento di via Sant’Elena stessa, strada bianca poderale.

L’intervento previsto è risultato piuttosto complesso, in quanto il primo ponte è ad arco in muratura di mattoni pieni risalente all’epoca Medicea (1629), e perciò il lavoro di ristrutturazione deve essere conservativo, mentre la strada arginale, a causa della vicina presenza dei due fossi, è in condizioni statiche molto compromesse e necessita di lavorazioni importanti.

I 611.624,71 euro sarebbero così ripartiti: 145.000 per il ponte sul fosso delle Vicinaie, 86.096 per il ponte mediceo e 380.528,71 per il rifacimento completo della strada.

La prossima settimana incontreremo il “Comitato dei cittadini di Via Di Palazzetto” per spiegare loro il progetto”
 
“Sulla questione di via di Palazzetto noi, come amministrazione comunale, abbiamo fatto la nostra parte: presentare e approvare il progetto di recupero entro il 2018 – conclude il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio –. Adesso siano Regione e Consorzio di Bonifica a intervenire con un contributo economico in modo da poter riaprire quella via a beneficio soprattutto di residenti e attività economiche”.

 
 

      
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: