none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
none_o
Duetto

7/11/2018 - 22:00

 
Vado spesso nel bosco, sempre in silenzio.
Ho messo la suoneria del telefonino di un cuculo che canta con contorno di uccellini vari, tanto che quando andai la prima volta con lo “strumento” nuovo cominciai a smoccolare perché avevo lasciato la macchina fotografica a casa!

Oggi invece fischiavo io, non so perché, ma fischiavo, leggermente, ma fischiavo.
Ad un tratto ho sentito una eco del mio sibilo melodico, ho guardato e riguardato ma non c’era nessuno intorno. Silenzio. Riprovo e ritorna l’eco.
Mistero! Mi appoggio ad un leccio. Ricomincio e lui ricomincia vicino vicino.

Mi giro e lo scopro!

Era l’albero che mi rispondeva e mi sembrava anche di sentirne le parole: “Caro amico, la tua amata quercia non ce la faceva a rispondere alle tue preghiere, era troppo vecchia, non ti crucciare se non la capivi. Ora sta a noi giovani farsi sentire e te sarai il nostro portavoce. Stai tranquillo che se non ci abbandonerai noi faremo altrettanto. Suoniamo ora, ma un motivetto allegro, non funebre come l’autunno. Vai comincia te che ti vengo dietro! “

 
Fiorin di vischio,
si dice che baciarsi sotto porti bene,
io ci provo invece con un fischio
e infatti spariscon crucci e pene!

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/11/2018 - 20:08

AUTORE:
Doncamillo

Rigonfio bombolone
Falsa dolcezza
Rigido morso

Equo tournover
Giovane leccio
Amata vecchia quercia

Errabondo frugone
eco supposto
Muto ramingo

Gradevole incontro
Turgide bocche
Voci amiche

8/11/2018 - 19:05

AUTORE:
Picchiatello

Fiore di faggio,
parli cogli alberi fischietti nel bosco,
ma sei proprio sicuro di essere saggio?
potresti essere scambiato per un tipo assai losco!

Fiore di ghianda,
ogni volta che vai dimentichi qualcosa,
appenditi il necessario come fosse una ghirlanda
perché potresti perderti un'occasione preziosa!

Fiore di pioppo,
che bella bocca procace da baci,
ma stai attento perché potrebbe chiederti il malloppo
se vuoi che ti regali prestazioni audaci!

Fior di sambuco,
più guardo la foto e più mi pare strano,
che quella enorme ciambella o carnoso buco
sia di legno e non le labbra di giovane africano!