none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
l'unica certezza è la sentenza che dice che il comune .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
none_o
Parte seconda: I CONTROLLI

12/11/2018 - 8:36

                          Parte seconda: I CONTROLLI
 
Mi verrebbe istintivamente di dire che i controlli sono inesistenti. Ma ripensandoci dico: magari fossero inesistenti, sarebbe meglio!
         Sono infatti inesistenti i controlli tesi a far rispettare i limiti di velocità, quelli sì che sono COMPLETAMENTE INESISTENTI, mentre purtroppo esistono invece, ma OGNI TANTO, controlli che servono quasi esclusivamente a fare cassa da parte delle amministrazioni. E ve lo dimostro sùbito.
 
Ho viaggiato per migliaia e migliaia di chilometri in USA e Australia.

Lì, già dalla prima volta, nel 1992, quindi almeno da 26 anni, i controlli vengono fatti per far rispettare i limiti, non per spennare l’automobilista. Ci si riesce bene, è facilissimo, BASTA VOLERLO. E infatti lì è rarissimo vedere qualcuno che i limiti li supera, e si guida in tutto relax, nessuno fa il furbo.
         Le multe non sono salate come da noi, no no, sono più basse, ma se sgarri sei SICURO che ti beccano.
         Come fanno? Semplicissimo: OGNI mezzo delle loro forze pubbliche (quelle che corrispondono alla nostra Polizia Stradale, ai nostri Carabinieri, ai nostri Vigili Urbani), OGNI mezzo, dalle auto ai motorini, financo gli elicotteri!, hanno un radar a bordo e quando tu li vedi, anche da lontano, loro sanno già a quanto andavi. Così fermano te, proprio te che in quel momento non stavi rispettando i limiti, e ti fanno SÙBITO la multa. Non esagerata ma sicura! Loro ce l’hanno da 40 anni il radar su tutti i mezzi!!!! E noi???? Perché noi no????
 
Funziona così, esperienza diretta. In Australia da Perth alla Shark Bay ci sono diritture di 300 km senza una casa, un incrocio, una strada laterale, niente. Ma c’è il limite di circa 85 km/h per via dei canguri che attraversano. All’andata sono stato ligio, ma al ritorno eccomi sui 110 all’ora. Incrocio una pattuglia ferma dall’altra parte, rallento e dopo un po’ riprendo i 110. Dopo una quarantina di chilometri vedo lontanissimo il puntino colorato della macchina della Polizia che viene in direzione opposta. Ovviamente rallento agli 85, loro mi incrociano ma vedo che poi girano e mi si mettono dietro. Dopo pochi chilometri mi sorpassano e mi fermano. Mi dicono: “Lei andava a 110 km/h quaranta chilometri fa, e anche adesso. Non le facciamo la multa, ma la controlleremo: se da qui a Perth commette un’altra infrazione del genere saranno tot dollari di multa”.
         Capite?? No. No. Forse per noi è impossibile capirlo: questi VOLEVANO CHE IO RISPETTASSI  IL LIMITE, NON VOLEVANO SPILLARMI  DEI SOLDI COME FANNO CONTINUAMENTE E PERVICACEMENTE LE NOSTRE AMMINISTRAZIONI !!

La prima pattuglia aveva segnalato alla seconda la mia targa e mi hanno fermato sùbito perché io rispettassi il limite, NON  MI  HANNO MANDATO UNA MULTA DOPO TRE MESI PER RUBARMI  DEI  SOLDI, tra l’altro senza sapere se chi paga è la stessa persona che non ha rispettato i limiti.

Anche negli USA funziona così.
 
Perché noi non facciamo così? Perché??? Perché noi abbiamo gli autovelox? Sia quelli fissi sia quelli sistemati estemporaneamente dalla pattuglia, il risultato fa poca differenza, anche se i primi, quelli fissi, sono ancora più assurdi.
         Gli autovelox fissi! Che se non sai dove sono ti arriva dopo tre mesi una multa di 100 euro perché andavi a 58 km all’ora su una strada dritta che più dritta non si può, o su un vialone a tre corsie come succede alla periferia di Firenze!!
         Gli autovelox fissi! Che SE  SAI  DOVE SONO – come succede sulla FI-PI-LI – rallenti da 130 a 60 rischiando di causare incidenti… per riprendere sùbito dopo ad andare tranquillamente a 130???
         SE NON FOSSERO VERE A QUESTE COSE IO NON CI CREDEREI !!!! Lo sapete bene che succede così, soprattutto voi illusi come me, che per rispetto civico e per prudenza andate a 90 all’ora sulla FI-PI-LI! Ti passano a 130 e dopo poco rallentano perché c’è l’autovelox, ma non a 90, rallentano a 60!!!! e mentre sono sulla corsia di sorpasso!!!!
         Ma perché devo assistere a queste assurdità, a queste prese di giro della gente rispettosa delle norme??? Perché tutti questi incivili, e anche idioti visto come rallentano, se la cavano impunemente?
 
In realtà sul piano personale lo conosco bene quel perché.

Ho studiato e applicato la psicologia dinamica e lo so benissimo perché... ma qui non è il caso di dirlo, anche gli incivili stanno leggendo tutto questo e non capirebbero, non possono capire. Amen.


         Più difficile spiegarla sul piano pubblico… o forse no, forse ci sono. Questa amministrazione pubblica comportandosi così mi fa schifo, profondamente schifo… già, ma mi fanno profondamente schifo anche i tanti che passano a 80, 90, 100 all’ora nel centro di Orzignano, mi fanno schifo i tanti che mi sorpassano a 90 o 100 all’ora sul Brennero, mi fanno schifo i tanti che vanno a 130 o anche più sulla FI-PI-LI, mi fanno schifo i tanti che gettano cartacce e rifiuti dall’auto… ma non sarà che, semplicemente, ogni popolo ha l’amministrazione pubblica che si merita?!?!
 

 

Fonte: Carlo Delli novembre 2018 carlodelli : seguimi su facebook con un “mi piace” alla pagina Carlo Delli . creative life carlodelli1@gmail.com art website: www.fotocreature.com articoli, libri e Natura: www.carlodelli.it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: