none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
Comune di Vecchiano
Venerdì 30 inaugurata la mostra “Anche la cancellazione è violenza”

30/11/2018 - 16:55

Venerdì 30 inaugurata la mostra “Anche la cancellazione è violenza”

 
Vecchiano –  Nella mattina di venerdì 30 novembre alle 10.30 è stata inaugurata la mostra di pannelli dal titolo “Anche la cancellazione è violenza”.

All'inaugurazione erano presenti il Sindaco Massimiliano Angori, l'Assessora alle Pari Opportunità Lara Biondi e la Presidentessa della Casa della Donna, Carla Pochini, che hanno sottolineato “il ruolo di primo piano delle figure femminili protagoniste della mostra, che hanno determinato, attraverso il loro ingegno, opere fondamentali per la nostra modernità, ma che tuttavia sono spesse vittime dell'oblio della storia. Una mostra dunque che parla di donne che hanno dato contributi tutti rivoluzionari ed indispensabili alla nostra contemporaneità, ma il cui contributo e dunque i loro nomi sono stati in qualche modo dimenticati. Attraverso questa mostra il nostro obiettivo è far rivivere il ricordo proprio insieme alle opere di queste donne, anch'esse straordinarie”.
La mostra, che ricordiamo è concessa dall'associazione Casa della Donna di Pisa, è collocata in tre diversi luoghi pubblici, con la volontà di costruire un percorso ideale, attraverso il quale conoscere, appunto, la storia di Donne che pur avendo avuti meriti importanti nella società civile, culturale e scientifica, non sono solitamente menzionate.

 

La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al prossimo 31 dicembre 2018, presso il Foyer del Teatro Olimpia, presso l'Atrio del Palazzo Comunale in Via Barsuglia 182 e presso l'Atrio della Sede distaccata del Comune in Via XX Settembre, 9.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/12/2018 - 19:29

AUTORE:
Alex

la mostra di Pannelli ?