none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
none_o
Le lacrime di Pitis

5/12/2018 - 22:04

 
Il nome del genere Pinus è di origine controversa, anche se pare plausibile possa derivare dal greco pitys, latino pinus, nomi che hanno tutti origine nel sanscrito pitu, resina. Altre ipotesi indicano che possa derivare dal latino pix, che significa “pece” o “resina”, essudato della pianta, o dagli epiteti di radice indoeuropea pic, pungere con riferimento agli aghi, oppure pi, stillare, sempre con riferimento alla resina; infine, forse dal celtico pen, testa, alludendo alla forma della chioma.
 
La mitologia greca ha una incredibile versione della nascita del pino, troppo “incasinata” e orrifica, quella di Attis.
Questa è un'altra, protagonista Pitis, strana come lo sono i miti olimpici, ma accettabile e non sanguigna.  
 
La ninfa Pitis chiese agli dei di essere trasformata in un albero di Pino per sfuggire al dio Pan che voleva violarla. Secondo un’altra versione, Pitis era contesa tra il dio Pan e Borea, il vento del nord. Dopo che Pitis ebbe scelto Pan,  Borea per vendicarsi la gettò giù da una rupe con un impetuoso soffio. La Terra, impietosita, la trasformò in un albero di Pino. Quando, in autunno, il vento soffia forte tra i boschi, staccando la resina dalla corteccia, allora è Pitis che stilla le sue lacrime.

 
Fiore di ragia
Dante qui non lo troverebbe inferno
con i demoni dagli occhi di bragia,
ma un paradiso di un godimento eterno.

Fior di ciliegio,
si ride e si canta in compagnia
in domo a chi la leggerezza tiene a spregio,
noi sempre allegri ce ne andrem su questa via.

Gocce di miele
con profumo di mare,
pianto di ninfa.

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/12/2018 - 11:38

AUTORE:
Lilliput

Fiore dei laghi,
belli e salutari sono i pini,
ma ingombranti sono gli aghi
se non per accendere i camini!

Ruvida veste
Stille appiccicose
Odore fresco

Fiore di vigna,
i pini che abbiamo sono generosi,
raccogliamo ogni preziosa pigna
perché i pinoli fanno i cibi più gustosi!

Aghi pungenti
Sbarramento al vento
Aguzzo letto

Fior di salame,
d'inverno la casa vuole esser riscaldata,
ma resinoso è del pino il suo legname
meglio è bruciare legna più adeguata!

Utili scorze
Radici invadenti
Ombrosa chioma