none_o


Reparto di Oncologia dell’ospedale di Pisa. Davanti all’edificio molti persone in attesa perché l’ingresso è riservato ai soli pazienti oncologici. Ero fortunatamente un accompagnatore e sono rimasto educatamente fuori come tutti gli altri. Devo dire che eravamo tutti con la mascherina, non so se per paura del contagio o per rispetto degli altri ma la situazione era appagante, come quando si vede il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini.

Poverannoi, è andato ormai. Lo usano sulla 7 di .....
. . . che ne capisce più di te. Fattene, anzi fatevene .....
. . . giorni sta prendendo dei punti la Raggi. . . .....
. . . . . . . . . . . . . . . . l'ha capito? La DaD .....
Greenpeace
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vecchiano
none_a
San Giuliano Terme, 23 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 24 ottobre
none_a
Molina di Quosa, 25 ottobre
none_a
Teatro Nuovo Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 25 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 17 ottobre
none_a
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


di Marlo Puccetti
none_a
la ZONE di Pisa
none_a
CSI – Centro Sportivo Italiano-
none_a
Coppa Toscana Juniores sotto la Torre
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
IL FORTINO
ASPETTANDO IL NATALE al FORTINO

6/12/2018 - 0:33

ASPETTANDO IL NATALE al FORTINO


Domenica 9 il Circolo Il Fortino e l'Associazione Encontro (cultura italo brasiliana) organizzano a Marina, a partire dalle 15 e 30, una giornata di festa, dedicata alla preparazione del Natale. Una festa aperta a tutti ma finalizzata a coinvolgere quanti più bambini e ragazzi possibile. Si comincia comincia con una RODA DI CAPOEIRA, una dimostrazione da parte di praticanti esperti di questa disciplinam che spiegheranno a grandi e piccini tutto quello che c'è da sapere. La roda sarà aperta a tutti i bambini, capoeristi e non, che vogliano prenderne parte.
Il programma prosegue con RicicLAB, LABORATORIO DI RIUSO CREATIVO di materiale di scarto, finalizzato, tramite la sensibilizzazione sui temi del riuso, del riciclo e, più in generale, del rispetto dell'ambiente, alla realizzazione di addobbi natalizi che verranno esposti nel circolo il Fortino che ospita l'inziativa.

Il laboratorio sarà svolto sotto la guida di artiste ed esperte di didattica. Il pomeriggio sarò arricchito da aperitivi, per i piu grandi, dai frati del Fortino, dai sapori tosco-brasiliani del buffet.
Per finire, RODA DI SAMBA: musica, ritmo, canto e ballo, in un tuffo nella cultura musicale brasiliana che riempirà tutti di allegria.


Continua così l'impegno del circolo Il Fortino sui temi dello sport, della condivisione, della sostenibilità ambientale e dell'acquisto critico. In questo senso, la roda di capoeira si afferma come strumento per avvicinarsi alla cultura brasiliana, permettendo l'incontro e il confronto con una cultura altra, oltre al potenziamento di abilità quali forza, resistenza, agilità, coordinazione e concentrazione. Il tutto all'insegna della socializzazione, dello sviluppo del senso di appartenenza a un gruppo, del confronto, ma soprattutto della musica e del divertimento.

E ancora, tra il Black Friday e gli inutili acquisti natalizi, il laboratorio di riuso si presenta non solo come momento di condivisione, di stimolo creativo e di sviluppo delle tecniche utili al riutilizzo di materiali, ma soprattutto come dovere etico che si oppone allo sterile e dannoso consumismo, mostrando ai più piccoli il valore del recupero e l'importanza della lotta agli sprechi.

Fonte: IL FORTINO
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




6/12/2018 - 10:52

AUTORE:
Ultimo

.......... " La Voce del Serchio " si chiamerà " La danza delle arselle " col sottotitolo " Le arselle pescate darsindaodellaBaldinacca riciclano" ......... insomma le arselle mangeranno tutto quello che trovano sulla spiaggia e la ripuliscono .......... poi l'arselle stesse saranno utilizzate come prelibata pietanza della cena ........ e in pratica tutta la pulizia fatta dalle arselle finisce nella pancia dei partecipanti. ...... Partecipate numerosi ....... e Buon Appetito. E anco Buon Natale a tutti. ......... Ultimo

6/12/2018 - 8:40

AUTORE:
fabiano

a presto