none_o

Con l’introduzione dei mini bond, comincia a chiarirsi la strategia economica della lega per il futuro del paese.
L’Idea è quella di liquidare i crediti di imposta con titoli di credito, senza scadenza e interessi, invece che in valuta reale, cioè appioppare ai creditori, carta straccia, al posto del dovuto, in pratica trasferendo il debito dallo stato ai privati...

Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Le ragazze della squadra azzurra, ai mondiali in Francia, .....
Nel disegno dell'architetto Donati commissionato dalla .....
Sulla pista ciclabile aggiungo che finisce nel nulla, .....
Pisa, 21 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 30 giugno
none_a
Pisa, 19 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
Prossima gita in bici della Fiab
none_a
Pontasserchio
none_a
Libero Culto
none_a
ARCI Migliarino- 15 giugno
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
none_a
Val di Serchio
none_a
«Come fa a essere italiana?»
none_a
Trofeo di S. Ubaldo di Petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Dario Nardella Sindaco
Ridurre sprechi e privilegi è una priorità.

4/1/2019 - 23:05

Nel diluvio di dichiarazioni del ministro dell’Interno Salvini me ne sono persa una di ieri alla radio: "Ridurre sprechi e privilegi è una priorità.

Ci sono alcuni sindaci di grandi città che prendono 4-5mila euro al mese - dice Salvini - Bisogna premiare sindaci bravi e governatori bravi e magari punire quelli che non lo sono".

Confesso che prima di questo ennesimo attacco ai sindaci ero pronto a non meravigliarmi più di nulla di Salvini. Non è così.

Il ministro è andato oltre ogni mia immaginazione, nel suo linguaggio sprezzante intriso di odio e sarcasmo.

Decide lui chi sono i sindaci bravi e non bravi, in un delirio di onnipotenza, sputando su quell’idea di democrazia che ha portato milioni di italiani a scegliere il proprio sindaco.

Poi pretende di stabilire le punizioni per chi a suo giudizio non lavora bene. Caro Salvini, mi sarebbe fin troppo facile ricordare il suo lauto stipendio da europarlamentare - 4 volte più di uno di quei sindaci che sbeffeggia - o quello attuale da ministro, di 110.000 euro.E potrei chiedermi se il Salvini che parla di sprechi sia lo stesso che tace meschinamente sui 49 milioni di euro illecitamente sottratti dalla Lega. Un fatto che se fosse capitato a qualunque dei suoi avversari l’avrebbe indotta a gridare allo scandalo.

Ma non voglio abbassare ulteriormente il già misero livello di polemica al quale sta sottoponendo il nostro Paese, stanco di questo vostro bullismo istituzionale e di questo circo degli insulti. Piuttosto mi chiedo: con quale faccia lei - che due anni fa istigava i sindaci a non applicare le leggi - ora li chiama “traditori” e “incapaci”? Con che coraggio intima loro punizioni e ispezioni? Lei che non sa cosa significhi fare il sindaco perché non lo ha mai fatto e forse non ha il coraggio di farlo. Lei che non sa cosa significhi rischiare ogni giorno civilmente e penalmente per un qualunque atto, commesso magari per aiutare un cittadino in difficoltà, visto che ha sempre beneficiato a Bruxelles e a Roma delle immunità. Lei che non sa cosa voglia dire essere il primo a entrare nel proprio municipio e l’ultimo a uscirne, spesso dopo 14 ore di lavoro o passare le giornate in strada a vivere ansie, paure e speranze dei propri cittadini. Lei che non ha mai provato cosa significhi indossare la fascia tricolore.

Si “abbassi”, caro ministro, al livello dei sindaci italiani, che sono la parte sana della democrazia, l’antidoto credibile di una politica misera che ha perso ogni credibilità.

Lo faccia. E poi trovi un barlume di dignità personale nel profondo della sua coscienza per chiedere scusa a 8000 sindaci italiani e a chi li ha votati. Se non lo vuole fare per noi, almeno lo faccia per la dignità della Repubblica che lei dovrebbe rappresentare.

Già che ci siamo, si tagli lo stipendio fino a quello di un sindaco di una grande città italiana risparmiandoci troppi proclami.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: