none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

ARPAT Toscana
none_a
Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
none_o
Buongiorno e Buona Domenica…(appalusi)

13/1/2019 - 8:50


Fior di verzura,
bello il gabbiano che s’invola
mostrando la possente sua postura

e te lo guardi senza dì parola.

 

Battito d’ali,

schizzo di Serchio,

elogio alla bellezza. 

 

Fior di popone,

per quanto riguarda lo ‘ndovinello,

applausi anc’a tte caro Marióne,

mi ci s’aggrovigliola er cervello! 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/1/2019 - 10:47

AUTORE:
Dafne

Da oggi ci saranno giorni meno belli
perché senza i simpatici stornelli
che alleviano la noia del grigiore,
quella patina di muffa giornaliera
che sfibra l'anima fino a primavera,
ci sentiamo già un poco abbandonati,
devi inventare caro il nostro Chiube
qualcos'altro che tolga quella nube
di leggera apatia amara e quotidiana
che ci conduce ad ogni fine settimana
con foto strambe del tuo repertorio,
di cui ne hai un autentico emporio,
e poi lasciare che vengano commentate
con didascalie che non siano scontate
oppure trova tu qualche espediente
che tenga svegli e aguzzi la mente,
l'età non è certo amica degli anziani
e io vorrei sollazzarmi anche domani!

13/1/2019 - 17:06

AUTORE:
il "casinista"

Avete ragione, Marion e Oliver, è un po’ di tempo che penso solo agli stornelli, ma per rispondervi ora li abbandono.
La foto dal titolo “Tanto per far sapere…” era appunto la spiegazione che voi due “gemelli” schivate quasi (credo proprio che sia questo il motivo) per farmi (incazzare o incazzicchiare è troppo, innervosire anche quasi sembra) divertire cercando giri e girottoli di parole che sono “tanto per far sapere”:
finestra, capito?,
sul monte dietro Camaiore, così si allarga la possibilità e si riduce la scelta del paese,
ore 8,05 del mattino,
un raggio di sole illumina i vetri della suddetta apertura senza dubbio chiusa per l’aria gelida del mattino,
sembra si accendi un faro rosso sulle pendici del monte,
lo zoom della macchina fotografica al massimo, a 600,
si allarga la luce,
si riduce la distanza ma non riesce a mettere a fuoco il bagliore,
io scatto lo stesso,
pubblico a indovinello sapendo che era senz’altro impossibile trovare la soluzione, poi mi diverto un poco,
poi spiego,
anzi cerco di spiegare l’ambaradan trovando VOI DUE sul mio cammino e mi costringete a non mettere nessun punto nel discorso per non fare sospensioni e perdere il filo, allora finisco con un grazie dell’attenzione, amici, e dagli amici accetto anche un vaffanculo (amoroso e bonario s’intende)!

p.s. Stanislao, a te non dico niente non avessi a stà peggio, così poi la colpa è mia!

13/1/2019 - 15:02

AUTORE:
Stanislao

Fior di focaccia,
mi muovo come un bradipo assonnato
mi sento aitante come una ciabatta
e son di spirito piuttosto rintronato!

Fior di escrescenza,
mi cola il naso e c'ho il raschio in gola
accidenti a chi m'ha attaccato l'influenza
non sono bestia perché non ho la museruola!

Fior d'attributo,
son giorni che girottolo per casa col pigiama
tra una soffiata di naso e uno starnuto,
se non è il bagno è il letto che mi chiama!

Fior del mercato,
ho provato a svolazzare lo confesso
ma come un piombo son giù precipitato,
beato a quel gabbiano agile e indefesso!

13/1/2019 - 11:43

AUTORE:
Oliver

Fior di zimbello,
che l'enigma si risolvesse ho atteso invano,
un grovogliolo d'idee mi lambicca il cervello
e te invece di risponde riparti col gabbiano!

Fiore di spiga,
mi divertono un fottio gl'indovinelli
vorrei sapé comunque l'esito della sfida
invece mi devo contentà degli stornelli!

Fior di melone,
il Chiube tira il sasso aspetta e spera,
l'anguilla la prende il povero Marione
che s'arrovella e attende fino a sera!

Tuffo maestro
Pennuto giocoliere
Tocco e fuga

Fior di melograno,
invidio stanne certo codesta vitalità,
quando rinasco voglio essere un gabbiano,
perché non mi cacciano e volo in libertà!