none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Certosa Monumentale di Calci
VISITI LA CERTOSA? INGRESSO SCONTATO NELLA CITTA’ DI PISA

18/1/2019 - 23:41


VISITI LA CERTOSA? INGRESSO SCONTATO NELLA CITTA’ DI PISA

 

Le comitive che visiteranno la Certosa Monumentale di Calci e/o il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, anch’esso sito nella Certosa di Calci, avranno uno sconto del 50% sul costo del ticket che pagano in caso di visita (ed ingresso) nella Città di Pisa.

Il lavoro di Calci con i comuni limitrofi, sia del Monte Pisano (tavolo dei 7 comuni), che del marchio “Terre di Pisa” sta progressivamente dando i propri frutti: partecipazione a fiere internazionali, promozione unitaria, calendario eventi comuni... E non è un caso che Calci in questi anni abbia avuto un vero e proprio “boom” di notorietà.

Il tutto confermato anche dagli operatori turistici locali che hanno confermato un aumento delle presenze e l’allungamento della stagione turistica. Il tutto anche grazie alle politiche dell’Amministrazione di attrazione di eventi e manifestazioni sportive in “bassa stagione”.E questa nuova iniziativa, il primo beneficio vero dell’entrata del Comune di Calci nella compagine sociale di PisaMo, permette proprio di rispettare un ulteriore obiettivo strategico del Comune. Infatti, sia il programma elettorale della Coalizione Centrosinistra per Calci, sia le Linee Programmatiche di mandato del Sindaco, Massimiliano Ghimenti, recitavano espressamente: “Ogni anno ... milioni di persone visitano Pisa (oltre 50.000 bus fanno tappa nel capoluogo). Riteniamo strategico tentare di intercettare parte di questi flussi”.

Il consistente sconto (valido sia in bassa che in alta stagione) favorirà l’arrivo di comitive sul territorio e, più in generale, permetterà ai vari tour operators, ad esempio, di inserire la visita al complesso museale calcesano per pagare di meno il “biglietto” di ingresso in città. “Questo significa integrare l’offerta, e, verosimilmente, vista l’alta qualità e la competitività sui prezzi, della “ristorazione” calcesana lavorare per trattenere ulteriore economia sul territorio, anche verso tali attività”, dichiara l’assessore alle attività produttive, Stefano Tordella.“Vogliamo ringraziare il Sindaco di Pisa, Michele Conti, per aver portato a conclusione un accordo che avevamo avviato con la precedente Amministrazione.

Per Calci questa misura è e sarà molto importante. Riteniamo che questo segnale debba essere colto e portato a tutti i livelli perché solo integrando l’offerta avremo un reale ampliamento dei flussi verso i Comuni più piccoli, ed una maggior permanenza complessiva (e quindi maggior ricaduta economica) per Pisa e la Provincia pisana tutta”, ha dichiarato a nome della Giunta comunale, il Sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti (che ha la delega al turismo).“PisaMo avrà anche e soprattutto il compito di progetterare e costruire il parcheggio a servizio della Certosa, con fondi propri. Percheggio che, una volta ripagatosi, diventerà di proprietà del Comune di Calci”, ricorda l’assessore ai LLPP Giovanni Sandroni.







Fonte: ---Massimiliano Ghimenti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri