none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
scusate sapete come è andata l'assemblea dei soci .....
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
Vecchiano, 28 febbraio
none_a
Circolo ARCI Migliarino
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Pisa Bocce
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Le aree naturali protette
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
di Redazione Online
Salvini: «Sul Venezuela abbiamo fatto una figuraccia»

5/2/2019 - 20:22

Salvini: «Sul Venezuela abbiamo fatto una figuraccia»


«Sono convinto che sul Venezuela e sulla Tav l’accordo tra persone di buon senso si trovi», dice il vicepremier. «Se qualcuno però continua a insultare e darmi del rompic.. le cose si fanno complicate». Palazzo Chigi: «Sostegno a rapide elezioni»

Sul Venezuela «non stiamo facendo una bella figura. Capisco che ci sono sensibilità diverse nel Governo, parte dei nostri alleati ritiene che dobbiamo essere più prudenti, ma è la Costituzione venezuelana che dice che, finito il mandato di Maduro, dittatore rosso, entra in carica il presidente della Camera, Guaidò».

Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini al programma Quarta Repubblica su Rete 4. Per il ministro dell’Interno, «su Venezuela e Tav tra persone di buon senso l’accordo si trova». Ma «se qualcuno continua ad insultarmi e darmi del rompic... le cose si fanno più complicate». Il riferimento è agli insulti arrivati dal leader M5S Alessandro Di Battista.

 In serata la nota di Palazzo Chigi: «L’Italia appoggia il desiderio del popolo venezuelano di giungere nei tempi più rapidi a nuove elezioni presidenziali libere e trasparenti, attraverso un percorso pacifico e democratico, nel rispetto del principio di autodeterminazione» chiarisce la nota della presidenza del Consiglio, spiegando che l’Italia «parteciperà attivamente ai lavori del gruppo di Contatto internazionale».

L’incontro con i venezuelani
Salvini ha incontrato proprio lunedì alcuni rappresentanti della comunità venezuelana in Italia: «Mi hanno parlato di negozi vuoti, ospedali in difficoltà, di 7mila casi di tortura documentati, di legami con narcotrafficanti. E ci sono 160mila italiani residenti in Venezuela che sono alla disperazione. Mi sono impegnato a difendere e sostenere democrazia, diritti, libertà e lavoro». L’Italia finora ha mantenuto una posizione poco chiara sul Venezuela: da un lato il Movimento Cinque Stelle appoggia Maduro e ammonisce che una sua destituzione provocherebbe una nuova Libia.

Dall’altro dalla Lega, in linea con quanto sostenuto dal resto dei Paesi Ue, si sottolinea che «Maduro è uno degli ultimi dittatori di sinistra rimasti in giro, che governa con la forza e affama il suo popolo. L’auspicio sono libere elezioni il prima possibile».

 Anche il capo dello Stato Sergio Mattarella è intervenuto sulla questione: «Non ci può essere incertezza o esitazione sulla scelta tra volontà popolare e richiesta di autentica democrazia da un lato e dall’altro la violenza della forza e le sofferenze della popolazione civile».


Fonte: Corriere della Sera
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: