none_o


Guardati allo specchio! Il volto che vedi riflesso è il risultato di milioni di anni di evoluzione e riflette le caratteristiche più distintive, che utilizziamo per identificarci e riconoscerci.  E' il risultato che si è plasmato secondo i nostri bisogni, legati al mangiare, al respirare, alla vista, alla comunicazione.  Ma come si è evoluto nei millenni il volto che abbiamo, per arrivare a mostrarsi com' è oggi?

ARPAT Toscana
none_a
Conad City e Pubblica Assistenza di Migliarino
none_a
Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Per chi non lo sapesse, da martedi il comune comincerà .....
Francesco T è Primo? ed Ultimo sono io!
Si perchè .....
Caro lettore, ho fatto anc'io quello che mi consiglia, .....
Caro Francesco T, lettore e scrittore del Forumm VdS. .....
Vecchiano, 26 aprile
none_a
Pisa, 28 aprile
none_a
Pontasserchio
none_a
FIAB-Pisa
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Per una Pasquetta partigiana
none_a
San Giuliano Terme
none_a
di Fabrizio Manfredi
none_a
CAMPIONI D’ITALIA!!! #W8NDERFUL!!!
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Sogno San Giuliano:
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Parco Regionale MSRM
none_a
Pisa, 10 febbraio
Sorsi di libri

5/2/2019 - 22:58


 
Scriveva Mark Twain che i suoi libri erano acqua, mentre quelli dei grandi talenti sono vino.

Un esercizio di modestia, quello del grande scrittore americano, ma anche un modo per riaffermare il legame atavico, quasi ancestrale – a risalire a ritroso se ne ritrovano tracce già in Omero -  tra vino e letteratura, mondi solo all'apparenza distanti e che invece nascondono innumerevoli affinità, contaminazioni, ispirazioni.

È questa l’idea alla radice dell’appuntamento “Sorsi di libri”, organizzato da MdS Editore in collaborazione con il Cinema Caffè Lanteri, che si propone di abbinare a tre libri i vini più capaci di rappresentarli e accompagnarne la lettura, oppure, se preferite, di affiancare a tre vini i libri più capaci di armonizzarsi con la loro degustazione.

Tre vini, tre libri e tre autori molto diversi fra loro, e perciò capaci di stimolare sensazioni, spunti, domande.

Perché proprio un rosato toscano (lo Scantianum dei Vignaioli Morellino di Scansano) per "Samia non torna a scuola" di Sara Ficocelli? Perché il Montecucco rosso (il Poggio Trevalle dell’azienda vinicola Fratelli Valle) si sposa bene con le atmosfere di "Passato remoto" di Vittorio Cotronei? E che cos'ha in comune un Pigato (il Cycnus di Poggio dei Gorleri) con "Edelweiss" di Marco Ursano?
 
  “Quello che abbiamo provato a fare”, risponde Fabrizio Bartelloni, curatore della collana Cattive Strade per MdS, che modererà ‘incontro, “è scegliere per ciascuno di questi tre testi un vino che fosse, in qualche modo, capace di raccontarli, o quantomeno di evocarne le atmosfere e le suggestioni. Impresa non facile”, continua Bartelloni, “ma stimolante e divertente.

Insieme a Marco Chetoni, socio del Cinema Caffè Lanteri ma anche sommelier, proveremo a far incontrare di nuovo il mondo della narrativa con quello dell’enologia, con l’idea che la lettura possa essere un piacere e il vino, a propria volta, possa essere cultura”. 
 
Per chi avesse voglia di sperimentare questo originale abbinamento, l’appuntamento è per Domenica 10 febbraio alle 18:45 al Cinema Caffè Lanteri (via San Michele degli Scalzi n. 46 – Pisa), insieme agli autori, ai loro libri e alle tre bottiglie che meglio li rappresentano. (Costo degustazione € 12,oo – Degustazione+Libro a scelta € 20,oo)

   

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: