none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
Quando si mostra un simbolo, sia religioso che laico, .....
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Il commento dei consiglieri Pd pisani
Cpr Coltano

13/2/2019 - 17:12

Cpr Coltano, il commento dei consiglieri Pd pisani dopo la risposta della giunta regionale: “Impensabile prendere decisioni senza confrontarsi con il territorio, ribadiamo il nostro no all’ipotesi avanzata dal Ministero dell’Interno”
 
“La giunta regionale, rispondendo questa mattina in aula all'interrogazione che avevamo presentato la scorsa settimana, ha confermato quello che sospettavamo: sulla ipotesi di realizzazione di un Cpr a Coltano il Governo non ha minimamente informato la Regione né, di conseguenza, alcuno degli enti locali interessati a partire dal Comune di Pisa”. Così i consiglieri regionali PD Antonio Mazzeo, primo firmatario e intervenuto questa mattina in aula, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni commentando la risposta dell’assessore Vittorio Bugli in merito alla ipotesi della realizzazione di un centro per i rimpatri in provincia di Pisa.
 
“Leggendo quanto uscito sulla stampa e le parole dello stesso sindaco Michele Conti - proseguono i tre consiglieri dem - sembrava che il percorso fosse invece già partito. Se così fosse, dunque, il ministero dell’interno sta agendo in totale e assoluta autonomia ma gli ricordiamo che la legge prevede che il presidente della regione interessata sia preventivamente avvisato. Per quanto ci riguarda confermiamo quanto abbiamo detto fin dall’inizio: noi siamo e restiamo contrari a una simile ipotesi esattamente come eravamo contrari nel 2011 quando a proporlo fu Berlusconi generando una sollevazione popolare tra i cittadini di quel quartiere. Resta il fatto che, al contrario di quando in campagna elettorale la Lega prometteva uno sviluppo agricolo dell’area e fondi per il recupero della stazione Marconi, la realtà ci dice che le risorse per quel progetto sono andate perse e si vuole invece realizzarci un centro per i rimpatri. E sentire il sindaco e i vertici del Carroccio dire che quello potrebbe essere un luogo adatto significa che non conoscono minimamente il nostro territorio e ne ignorano i bisogni e le problematiche. Ribadiamo dunque non solo tutta la nostra contrarietà al progetto, ma la necessità assoluta che qualsiasi decisione o ipotesi il governo voglia avanzare debba essere preceduta da un confronto approfondito con la Regione e gli enti locali. In quel caso avremo modo di esplicitare tutte le nostre preoccupazioni e i motivi della nostra contrarietà di fronte a chi, evidentemente, non ha minimamente a cuore Pisa e i pisani ma solo la ricerca del proprio consenso personale”.
 

Fonte: Arianna Arezzini Consiglio regionale della Toscana Gruppo Partito Democratico assistente ufficio comunicazione
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: