none_o


A Pisa quest'anno ricorre il settantacinquesimo Anniversario della Liberazione da parte delle truppe alleate (2 settembre 1944): settantacinque anni non sono ancora un tempo remoto, tuttavia è esperienza comune che molti pisani - giovani e meno giovani per non parlare di quelli “d’adozione” - sembrano aver gettato nel dimenticatoio collettivo le memorie dei loro nonni.

Arpat Toscana
none_a
Migliarino
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
Sistena Nazionale per la Protezione dell'Ambiente
none_a
. . . . Sarvini e Dimaiol, compreso la senatrice Taverna .....
Purtroppo, tutto quello che serve a screditare l'avversario .....
. . . . . . . . . . . nell'immediato dopoguerra a .....
Dispiace vedere che la Voce pubblichi commenti imbecilli .....
Pisa Libreria Feltrinelli 29 marzo
none_a
Cinema Lumiere
none_a
Pisa, Presentazione del libro
none_a
Il Fortino,Marina di Pisa,23 marzo
none_a
Pontasserchio, 22 marzo
none_a
Vecchiano 29 marzo
Progetto Libri
none_a
Calci, 23 marzo
none_a
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • Circolo ARCI Migliarino

      Cercasi operatori

    Il  Circolo ARCI Migliarino che gestisce la Ludoteca Comunale in versione estiva presso l'Oasi Dunadonda cerca personale qualificato per il perido di luglio e di agosto. Gli interessati possono inviare una mail alla posta del Circolo   arcimigliarino@gmail.com. Vedi sotto.


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Val di Serchio
none_a
2018/2019 fase interprovinciale.
none_a
Pappiana
none_a
Pisa Beach Soccer
none_a
Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
. . . . . . . . . . . . . . un fatto accaduto quando andavo ancora alle elementari e che ricordo ancora molto bene. . . . . . Ebbene nell'ultimo banco .....
Le proposte del M5S
Ponte di Lugnano

19/2/2019 - 17:03

Ponte di Lugnano, le proposte del M5S
 
Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Irene Galletti ieri è intervenuto all’assemblea dedicata alla vicenda del ponte di Lugnano organizzata da Confcommercio Pisa.La struttura necessita di manutenzioni che rischiano _ di fatto _ di isolare un’intera comunità: da un lato il territorio comunale di Cascina e dall’altro la frazione Lugnano.“È evidente – spiega Galletti – il disagio dei residenti della zona. Così come chiari sono i problemi che ricadranno sui titolari delle aziende che insistono sul territorio. Riguardo il bando per i lavori è stato commesso un errore, non è possibile prendere una decisione senza prima prevedere un confronto con chi sul territorio vive, lavora e fa impresa: avevo chiesto fosse ritirato l’atto per poi riproporlo in seguito, ma la Provincia è stata irremovibile”. L’intervento, ne è consapevole Galletti, è urgente.

“Ma avrei comunque preferito seguire un percorso diverso, inclusivo. Senza considerare che con maggiori finanziamenti pare possibile un'ulteriore compressione dei tempi di circa dieci settimane”. Con la legge di bilancio il governo nazionale ha stanziato oltre 3,6 milioni di euro per la Provincia e 70mila euro al Comune di Vicopisano. “Con parte di queste erogazioni – insiste Galletti - insieme all'ulteriore stanziamento che ho chiesto formalmente alla Regione con una mozione, è possibile arrivare alla cifra necessaria”. Il Movimento 5 stelle, sempre per iniziativa del consigliere Galletti, chiede venga valutata una riduzione temporanea dell’Irap e della tassa regionale automobilistica per chi possiede aziende o esercizi commerciali nell’area coinvolta dalla chiusura del ponte. “La Regione – sottolinea l’esponente del Movimento - può e deve sostenere queste aziende. Occorre un tavolo d’intesa tra prefettura, provincia e comuni. Il territorio non è nelle condizioni di sopportare diversi milioni di euro di perdite e la conseguente chiusura di aziende storiche.

Mi impegnerò – conclude – anche a verificare con il ministero competente un possibile supporto, anche se nella discussione con i tecnici è emersa la non fattibilità di un ponte parallelo”.
 


Fonte: Dott. Maurizio Bernardini Responsabile della comunicazione M5S - Regione Toscana
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: