none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
DONNA E SCIENZA
Giornata internazionale della donna – 8 marzo –

5/3/2019 - 17:58

DONNA E SCIENZA: Giornata internazionale della donna – 8 marzo


Comune di Calci

 

Nell’ambito della Giornata internazionale della donna 8 marzo, il Comune di Calci, con la collaborazione delle associazioni locali e di molte cittadine ha elaborato alcune iniziative sul tema della Donna e Scienza.Si comincia mercoledì 6 marzo alle ore 18, nella sala consiliare con l’inaugurazione del "Anche la cancellazione è violenza" del Collettivo Fermminista di Catania "Le rivolta Pagina: una mostra itinerante sulle donne scienziate e ricercatrici cancellate dai libri di scuola pur avendo compiuto grandi imprese in ogni campo del sapere.“La mostra muove da una evidenza storica: la cancellazione di alcune-molte donne dalla scena culturale e politica, donne che le dominanti e persistenti misure del valore e del merito non ritengono abbastanza illustri da meritare memoria consolidata, acquisita.

La questione che vogliamo porre all’attenzione insiste proprio sull’aggettivo “illustre”, per dire di persona che con impegno, passione, fatica, illumina la vita quotidiana di tutte e tutti: chi – ci siamo chieste – svolge più di ogni altro questo “lavoro”? Le donne, tutte, pertanto tutte illustri: il cartello “Una” le nomina e racconta, assieme ad alcune altre – ma molte, moltissime, restano “cancellate” – che hanno prodotto una luce più forte, tuttavia ancora insufficiente a illuminare le pagine dei libri scolastici.”Si prosegue con l’8 marzo, ore 18 – sala consiliare- con la presentazione di “Margherita Hack”, una biografia di Valeria Caldelli, giornalista professionista de Qn-La Nazione-Il Resto del Carlino-Il Giorno.Il programma si conclude La mattina del 9 marzo alle ore 10 in sala consiliare, con l’ incontro  tra gli studenti della scuola media G.Pisano di Calci e alcune donne calcesane che lavorano in diversi ambiti della scienza, per ascoltare il racconto del loro percorso professionale e offrire ai giovani degli spunti di orientamento per gli studi e le professioni.

“La Giornata Internazionale della donna nella nostra comunità ha sempre visto un particolare coinvolgimento e collaborazione tra le cittadine e l’amministrazione comunale, che  negli anni hanno saputo aggiungere elementi di novità e curiosità tali da toccare molteplici sfaccettature delle donne”, il commento del sindaco Massimiliano Ghimenti.

“Il programma di quest’anno segue  il percorso già avviato negli anni precedenti di valorizzazione delle qualità, delle professioni, dei ruoli che svolgono le donne, perché oltre ai problemi legati alle violenza e alla discriminazione, vogliamo riaffermare il ruolo che noi donne abbiamo nella società” Valentina Ricotta – assessora pari opportunità.“Il coinvolgimento della scuola è importante, per dare prospettiva alle giovani generazioni e uscire dagli stereotipi, per educare tutti al rispetto di sé e dell’altro”,  Anna Lupetti – Assessora alla cultura.

A corollario degli eventi, è stata promossa l’iniziativa “Un messaggio in barattolo”: abbiamo attivato un indirizzo email a cui inviare pensieri e frasi da dedicare l’8 marzo a tutte le persone che,  trovandosi a bere un caffè, un cappuccino, riceveranno anche un biglietto. 

 

Fonte: Valentina Ricotta - Vice Sindaco
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri