none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Pisa
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Pontasserchio, 11 febbraio
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Alessandro Sallusti
L'intrigo come metodo

17/3/2019 - 9:21

L'intrigo come metodo

Quello che inquieta nel caso di Giulia Sarti non è il contenuto delle foto che ritraggono la politica grillina in pose hard, e neppure che questi scatti si siano diffusi rapidamente in tutto il Web, terra di Far West e di ipocrita libertà.
 
No, questi aspetti, sia pure disdicevoli, riguardano la sfera privata della signora Sarti ed eventualmente la magistratura se mai pensasse di avere potere e capacità di fermare con la forza la diffusione di immagini non autorizzate nella Rete dentro la quale anche siti stranieri e pirata hanno già in casa quegli scatti e forse anche di più (belli i tempi delle foto stampate in unica copia e dei cassetti chiusi a chiave).
Quello che inquieta, dicevamo, è altro e riguarda da una parte la democrazia e dall'altra la sicurezza nazionale, cioè qualcosa che ricorda più la criminalità politica di quella comune o il Decamerone. Perché ormai è accertato che quello di Giulia Sarti non è il classico caso di «revenge porn», cioè di «vendetta pornografica» del fidanzato tradito o abbandonato, se non forse (ma non credo) come concausa. Qui parliamo di telefonini e computer violati e di politici, i grillini, che filmano riunioni (non solo conviviali ma anche di lavoro), che registrano l'audio di incontri e telefonate, che archiviano ogni messaggino e Whatsapp a futura memoria, ovviamente uno all'insaputa dell'altro, pronti a usare questo materiale alla bisogna per difendersi o per attaccare il rivale interno o trarne qualche tipo di vantaggio.
In altre parole, da questa apparentemente banale storia boccaccesca sta emergendo il quadro di una nuova comunità politica fondata non su valori comuni ma sul sospetto, sull'intrigo, sulla bugia, sull'odio personale e sul depistaggio e sul ricatto in stretto contatto - professionale e personale - con strani faccendieri.

E non escluderei neppure la manina di qualche pezzo di servizi segreti, da sempre molto legati al Movimento creato da Beppe Grillo attraverso la Link University di Roma, dalla quale stranamente e forse non casualmente proviene molto del personale Cinque Stelle.
Immagino che presto questa storia si mostrerà con il suo vero corpo, che non è solo quello nudo della Sarti. Perché è noto che l'unico cospiratore che può sentirsi al sicuro è quello che cospira da solo. Cosa rara e non certo quella di cui stiamo parlando.



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: