none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

. . . quando i fatti, o i dati, o le testimonianze. .....
. . . al secolo decimo/ nono quando per dirne una o .....
. . . . . . . . . . . è che questo signore ha il .....
Egr. sig democratico (a senso unico) credo che lei .....
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Molina di Quosa, 19 settembre
none_a
Pisa, 21 settembre
none_a
Pontasserchio
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
Vecchiano, 27 settembre
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
SGT verso le Amministrative 2019
Elisabetta Mazzarri Candidata Sindaco

11/4/2019 - 17:18

Comune di San Giuliano Terme, Amministrative 2019

Elisabetta Mazzarri Candidata Sindaco per “Cittadini per San Giuliano”, “Un cittadino per i cittadini” e “Piu San Giuliano Terme”.
 
Linee programmatiche
Il patto civico Sangiulianese concretizzatosi a San Giuliano Terme tra le seguenti liste civiche “Cittadini per San giuliano”, “Un cittadino per i cittadini” e “Piu San Giuliano Terme” ha delineato un progetto di Comune che mette al centro persone e famiglia dentro ad un territorio bello e vivibile con un’amministrazione sana e trasparente.
Punti cardini del programma di mandato sono:
 
1. SICUREZZA: Un comune sereno
Piani di controllo del territorio, che si avvalgono delle nuove tecnologie di comunicazione, in collaborazione con le forze dell’ordine.
Istituzionalizzazione del progetto “Sguardo al vicinato Sistemi di video sorveglianza mobile per prevenire reati e scoraggiare fenomeni di vandalismo e bullismo.
Installazione di telecamere ocr e targa system.
 
2. POLITICHE SOCIALI: Per non lasciare solo nessuno 
Risposte concrete al disagio sociale causato dalla crisi, coordinando le competenze nella gestione efficiente dei servizi.
Progetto il Comune a casa tua: Presenza settimanale di un impiegato comunale nelle frazioni del territorio identificando un luogo comodo da raggiungere per gli anziani, i diversamente abili e le persone impossibilitate per motivi di salute a recarsi presso gli uffici comunali.
Particolare attenzione al mondo degli anziani con la realizzazione di un Centro diurno nell' ex opera Pia con all' interno Alzheimer cafè e centro di sollievo.
Miglioramento punto Asl a Sgt con apertura tutte le mattine e servizio di front office e indirizzo affidato al servizio civile.
Realizzazione di Marina di San Giuliano Terme con spiaggia attrezzata per disabili.
 
3. IMPRESE E BENI CULTURALI: Un patrimonio da rilanciare
Promozione delle aziende con l’aggregazione dei servizi e l’attivazione di un laboratorio per “nuove iniziative d’impresa”.
Rivalorizzazione della strada dell’olio e attivazione della strada dei frantoi a Molina di Quosa.
Attivazione di percorsi finalizzati a ricevere marchi di tipicità territoriale per alcuni prodotti storicamente tipici quali lo spinacio e la piattella pisana.
Rete turistico ricettiva con possibilità di degustazioni enogastronomiche tra foresteria centro parco monte castellare - valle delle fonti – cisternone.
Istituzione mercato contadino nel parco dei pini e l’Agristeria (ex baracchina) dove degustare i prodotti locali.
rilancio dei beni storici è ricco il nostro Comune.
 
4. LEGALITA': un comune trasparente
Creazione di un organismo di controllo atto a monitorare le procedure dei bandi di gara che coinvolga associazioni e il mondo del civismo. Controllo dei lavori e delle opere.
Controllo dei lavori e delle opere.
Realizzazione del “Ufficio Europa” per racconta fondi europei necessari per rilanciare il territorio e marketing territoriale.
Collaborazione economica per la ricerca applicata sul nostro territorio in sinergia con altri enti territoriali.
 
5. URBANISTICA E TERRITORI: Un comune a misura d’uomo
Stop al consumo di suolo, riqualificazione degli edifici privati e pubblici rilanciare la funzione delle Piazze delle frazioni. Riassetto dei Cimiteri con la riattivazione cappella mortuaria a norma e i loculi col filtro.
 
6. AMBIENTE: Una San Giuliano Terme amica de gli animali e della natura.
Promozione della biodiversità e del paesaggio tutela ambientale dall’inquinamento e dal rischio idraulico. Sguardo particolare all’agricoltura e al ripristino della coltivazione dello spinacio senza diserbanti.
Istituzione ambulatorio etico e cimitero per animali d' affezione e Cane di quartiere.
Istituzione ambulanza veterinaria.


Fonte: dott.ssa Elisabetta Mazzarri
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/4/2019 - 6:58

AUTORE:
Amerigo

Si sa, simboli dei partiti hanno poco appeal, e se ne vergognano un po' tutti da almeno trenta anni; il proliferare di liste civiche che spesso però sono solo ammucchiate peggiori del male dal quale vogliono prender le distanze è ormai endemico. In questo caso però è paradossale che si rinunci al simbolo di un partito appena nato, e si concepisca una lista che da un lato dice esser la lista di PiÚ Europa dall'altra tenta di non farsi riconoscere, creando un simbolo ambiguo. Le cose sono due: O il vostro grafico è un incapace o forse è bravissimo perché ha ben individuato l'ambiguita della lista, che sa molto di vecchio, roba di trent'anni fa. Peccato.