none_o

Riprendiamo con piacere la ricerca di storie e leggende del nostro territorio. Dopo Villa Alta e Ripafratta, approfondiamo questa volta i misteri dei fantasmi della Villa di Corliano.Sono numerose le ipotesi sui fenomeni paranormali che si manifesterebbero a Corliano; la  leggenda più conosciuta è quella del fantasma di Teresa Scolastica della Seta Gaetani Bocca che, secondo tradizione, si manifesterebbe solo nelle notti di luna piena...

Arpat Toscana
none_a
Alma Pisarum choir
none_a
Convocazione Assemblea ordinaria Soci
none_a
ARCI Migliarino-Sabato 18
none_a
Quando si mostra un simbolo, sia religioso che laico, .....
mostrare un rosario che la falce e il martello
Vorrei sottoporre all'attenzione dei lettori di questo .....
Ma perché un fate una bacheca e ci schiodate dentro .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
POSTE ITALIANE: a poste vita il PREMIO GOVERNANCE
di capital finance
none_a
A cura di Maini Riccardo
none_a
Libri ed altro
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Convocazione Assemblea Soci

    Ilo Circolo comunica che l' Assemblea ordinaria viene indetta in prima convocazione il 6 giugno ore 21,30, in seconda convocazioneil giorno 7 giugno alle ore 21,00 presso il Circolo Arci, via Mazzini 35.

    1) Relazione del Presidente

    2) Rendiconto annuale 2018

    Tutti i Soci sono invitati a partecipare.


  • Circolo ARCI Migliarino

      Partite Pisa A.C.

    Si avvertono i Soci che il Circolo trasmetterà in chiaro tutte le  partite dell'Associazione Calcio Pisa, sia in casa che in trasferta. Prossima partita Piacenza-Pisa domenica 30 settembre. 


  • ALLA CITTADINANZA DI MIGLIARINO

      04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30
    AVVISO DI ASSEMBLEA


    Il comitato A.S.B.U.C. di Migliarinoinvita tutti i cittadini della frazione a partecipare all’assemblea indetta presso la nuova sede ASBUC in via S. D’Acquisto n. 1 in Migliarino:     in prima convocazione per il giorno 30 Aprile 2018 alle ore 12.00,   in seconda convocazione per il giorno 04 MAGGIO 2018, alle ore 18.30


Nel germoglio di un'amore
C'e' il sorriso
della vita
Ed il tremito dei sensi
Che prelude a nuovi voli

E' la
danza di una fiamma
Che accarezza .....
Per una grande unità antifascista in Italia e in Europa

Mai come oggi dal dopoguerra si presenta in Italia e in Europa un così agguerrito e composito .....
di Renzo Moschini
none_a
Dal 24 al 26 maggio
none_a
di Renzo Moschini
none_a
San Giuliano Terme
Cavalcaferrovia di Ripafratta, Anas ha già deciso di demolirlo, come da progetto nel Poc approvato

23/4/2019 - 13:29

Cavalcaferrovia di Ripafratta, Anas ha già deciso di demolirlo e c’è un progetto nel Poc approvato dal Consiglio comunale
 
Di Maio: “La destra che è al governo chieda piuttosto i soldi per il ponte di Ripafratta”
 
Il cavalcavia di Ripafratta sopra la linea ferroviaria Pisa-Lucca sarà abbattuto.

 

È quanto deciso da Anas, proprietaria dell’infrastruttura ormai in disuso e negli scorsi giorni tornata al centro delle cronache.

 

“Vale quanto già detto in passato: Anas ci ha confermato questa volontà in una nota dello scorso dicembre – fa sapere il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio –. Ma seguiamo la vicenda da tempo e conosciamo le procedure da portare avanti con gli enti interessati, spesso più di uno.

Qui entra in gioco la conoscenza dell’amministrazione, che sta in equilibrio tra la conoscenza dei problemi e la consapevolezza che ci vuole tempo e impegno costante per risolverli, lavoro spesso svolto sottotraccia e in silenzio. In altre parole: cultura di governo.
Il candidato della destra dice di aver già interessato esponenti del governo. Ci farebbe piacere sapere chi. Insomma, che si impegni anche per il ponte di Ripafratta, che è aperto solo grazie a noi sindaci”.
 
“Poteva anche chiedere ai propri rappresentanti in consiglio comunale – spiega Iacopo Cambi, portavoce dalla coalizione di sinistra e centrosinistra – perché gli avrebbero potuto dire che da molto prima, all'interno del Poc, è stato proposto e approvato un progetto che prevede non solo l'abbattimento di quel ponte ma anche degli altri tre consecutivi (sul Brennero, sul fiume Ozzeri e di quello di collegamento). Tutto questo fa parte di un progetto di riqualificazione viaria e ambientale di tutta la parte nord della frazione.

Un progetto che permetterà di liberare il centro di Ripafratta dal passaggio a livello e le conseguenze che esso porta; superare le criticità del ponte sul Serchio in uso e, non meno importante, con la rimozione della sopraelevata, la riqualificazione ambientale della zona di Farneta.
Un progetto importante ambizioso e che deve vedere molte istituzioni pubbliche attive e coinvolte.

Si prodighi in questo senso, il candidato della destra, se gli riesce e se vuole esser utile a Ripafratta”.















 



 

   

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: