none_o

E’ una frase tratta da “Una storia come questa”, canzone del 1971 interpretata da Adriano Celentano su testo e musica di Goffredo Canarini e Miki Del Prete. Una realtà che molti di noi hanno vissuto e che sembra appartenere ad un passato così lontano da essere quasi dimenticato. Ma forse….

Ma il silenzio di un popolo …
A volte scrivere per .....
Stamattina per cause da stabilire c’è stato un incendio .....
. . . come tanti "noialtri autoctoni" a 4 (quattro) .....
Che bellezza il 2 giugno: 10. 000 auto a 10 euro/ cadauna .....
Di Claudia Fusani
none_a
Di Umberto Mosso ( a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Lorenzo Gaiani (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
San Giuliano Terme, 3 luglio
none_a
Di Umberto Mosso(a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Ar vernàolo, a questa lingua antìa,
io provo a fanni ‘na radiografia.
Per noi pisani, tanto pe’ chiarì,
è la parlata ‘he si parla ‘vi
inventata .....
A me, come a tanti altri hanno rubato il vaso portafiori in bronzo al cimitero di Pontasserchio, è troppo abbandonato. Anche i defunti meritano rispetto .....
Migliarino
Fiera di Migliarino 12 maggio 2019

4/5/2019 - 11:39

                 Fiera di Migliarino 12 maggio 2019

Anche quest'anno la fiera di Migliarino, detta Fiera di Maggio, sulla base dell'esperienza dello scorso anno, vedrà una disposizione rivisitata degli spazi ad essa tradizionalmente dedicati.

L'Amministrazione Comunale, di concerto con le Associazioni del territorio, ha rivisto gli spazi dedicati negli anni passati alla fiera di Migliarino; la scelta nasce nell'intento di far rivivere una manifestazione come la fiera, che, dopo aver conosciuto anni di successo, è andata pian piano calando, sia come partecipazione che come evento sentito nella tradizione paesana.

Pur consapevoli dei cambiamenti sociali, di usi e costumi, di come le famiglie oggi impieghino il poco tempo libero che hanno, Comune ed Associazioni hanno voluto provare a rivedere spazi ed eventi anche per il 2019 per cercare di creare nuovamente un'attenzione ed un' attrazione in eventi paesani, lontani dal mondo “globale”, a cui siamo ormai abituati. Nel rivedere gli spazi, l'Amministrazione non ha potuto prescindere dalle sempre più stringenti norme relative alla sicurezza di luoghi e persone. Per l'edizione di quest'anno, dunque, la fiera avrà luogo nella parte iniziale di via D'Acquisto, cioè nella parte in cui si entra in via S. D'acquisto dalla Via Provinciale. Qui verranno collocate sia le giostre che le bancarelle.
Le tradizioni di un paese sono, se vogliamo, un'eredità di valore altissimo per tutti, fanno parte del trascorso di alcuni e vorremmo, facessero parte del futuro di altri. Le manifestazioni paesane hanno sempre fatto da veicolo sociale di rapporti umani, del ritrovarsi in strada facendo due parole con chi magari non vediamo da un po'. Sono state per lungo tempo, occasione di ritorno al paese, di chi è andato ad abitare altrove ma quel giorno, invitato a pranzo da qualche parente, torna lì. Solitamente ogni fiera ha un suo segno distintivo, come in questo caso le “torte co' bischeri”, sapientemente preparate per tempo, in quantità tali da farne dono a parenti ed amici e con ricette centenarie.

Cogliamo l'occasione per ringraziare le associazioni del territorio che parteciperanno alla realizzazione della fiera, senza l'apporto delle quali non sarebbe possibile la buona riuscita di ogni azione messa in campo.












+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

13/5/2019 - 17:33

AUTORE:
3MENDO

Questa è stata un'edizione davvero col botto! In paese un brulichio di persone che andavano e venivano per il centro del paese. Pericolosi attraversamenti dell'Aurelia, un continuo via vai che ha messo a repentaglio anche la sicurezza delle persone. Per fortuna il sistema di sicurezza e l'organizzazione hanno funzionato perfettamente dimostrandosi all'altezza della festa e di tutti gli eventi collaterali.

Affari d'oro per giostrai e ambulanti. Ma affari d'oro anche per i gestori di pubblici esercizio, fatto salvo quei pochi sprovveduti che sono rimasti chiusi lasciando in bella mostra le belle scatole di cartone e i rifiuti.

Insomma, una bella, anzi splendida giornata; complimenti.

A proposito, ma dov'era la festa?

4/5/2019 - 23:24

AUTORE:
Migliarinese doc

Potevate farla in via del Beccaccino, forse ci sarà più partecipazione.
Se si vuol rilanciare la fiera di Migliarino, l'unica collocazione possibile è quella storica, è cioè in via Matteotti con Piazza della Libertà come luogo per le attrazioni.
Farla in posti diversi vuol dire far sparire la Fiera di Migliarino. Basta vedere l'affluenza ridicola di partecipanti che c'è stata in questi ultimi anni.